22/09/2009

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 2)

31 LUGLIO 2009:IN CINA:

clicca
Gia si era recata Hillary in Cina(la prima visita dopo l'assunzione della carica)e subito dopo il suo rientro si ha sviluppato un dialogo economico di due giorni in America,Whashington con la Cina:"JULY 27, 2009, 4:28 P.M. ET:A New Strategic and Economic Dialogue with China".E c'è stato ovviamente lo spirito della "Nuova Era".
Pero meglio lasciamo che vi lo racconti lei stessa e il suo pare del Tesoro.(Ovviate gli aspetti politici su qui non apro opinione perche queste pagine non fano nessun tipo di proselitismo): http://www.democraticunderground.com/discuss/duboard.php?...
Il dialogo inserito in una "NUOVA ERA" dei raporti in entrambi paesi continua con iniziative e tavoli di scambi congiunti che comprendono le relazioni bilaterali,la sicurezza internazionale e regionale ecc, e anche se a livello pubblico ancora non vi è fatta menzione espressa alla tecnologia della Nuova Era alla luce della nuova direzione della politica USA come vi ho fatto vedere sopra e ovvio che fra le problematiche globali che comprendono la salute e l'energia nel capitolo sullo sviluppo e lo scambio commerciale questa sara rilevante.In questi giorni si ha avuto una cena al Mandarin Oriental Hotel di Washington, D.C. con la Camera di Commercio Statounitense,in onore di Sua Eccellenza Wu Bangguo, Presidente del Comitato Permanente del Congresso Nazionale del Popolo della Repubblica Popolare Cinese organizata dal suo pare del Tesoro Tom ..........Ha fatto uso della parola Hillary che potrete vedere di seguito e ha parlato del Padiglione che gli USA apriranno alla EXPO di Beijing che sara visitata da 70 milione di persone e dove tornera Hillary per la sua inaugurazione.E anche se non se ne parla e ovvio che la tecnolgia della nuova era sara presente .(Il governo anteriore non aveva dato cosi rilevanza a queste tecnologie,l'arrivo di Hillary al governo è odierno ma come ha detto a Tom "non è mai troppo tarde" per creare le condizioni per respirare aria e bere aqua pulita e francamnte ne meno per imbuirsi dello spirito di questa nuova era e la sua tecnologia ,dovrei dire io ora)
Bene il dialogo è all'inizio sara lungo e ovviamente tranne che ci siano fati nuovi di rilevanza tecnologica non staro a parlarne,basta con questo e basta sapere che nel mese di Novembre anche Obama si rechera in Cina.
Nei mesi prossimi è annunciato anche un viaggio di Hillary in Pakistan.Per quanto riguarda a questo paese vorrei dire che gia conosce la Nuova Era e la sua tecnologia perche nell'anno scorso ai tempi che ancora c'era Musharra è stato la sede della riunione della Comon Welth presieduta dalla Regina di Gran Bretagna e il suo Governo a pieno.Anzi Hillary trovera un paese con una Nuova Era gia in moto:Musharra è partito,li ha dato passo e questa si svolge pienamente come in tutto il mondo ormai.
------------------------------
Sarebbe impossibile essaurire tutta la informazione sul viaggio,ho cercato di fare una panoramica.Inoltre bisogna anche fare uno sguardo a cio che succedeva "in casa" negli USA.Per tutto cio vi prego ricarvi a questa pagina cliccando cua: http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/386222 Con questo incontro (Cina)potrebbe dirsi che resta completo il periplo in Asia.Giappone conosce la Nuova Era da molto tempo indietro e ne ho parlato in queste pubblicazioni.(Peccato non si ha potuto recare in Russia per un incidente.) Quando ho iniziato le riflessioni che dierono posto a queste pubblicazioni nell'82 a Padova e Venezia ero affamato di capire la storia ed il presente di quel antico grande porto Adriatico e la sua zona di influenza culturale che erano rispettivamente Venezia,Padova la sua citta Universitaria e l'Oriente Assiatico.La lettura dei fatti storici della Repubblica di Venezia e dei viaggi di Marco Polo infiammavano la mia immaginazione e non risparmiavo fatiche ne soldi in libri e visite dei posti storici quantiosissimi.Credo che ci sono riuscito a capire quel passato e collegarlo col presente di quel cosmopolitismo studentesco che mi circondava.Quindi non sbaglio niente se dico che Hillary e i suoi viaggi incarnano a misura quello spirito intrapendente,di "esplorer" che ne è connaturale agli Ocidentali,e per l'appunto quello di Marco Polo.COSI LA "NUOVA ERA" SI STA DIFONDENDO DAL SUO KILOMETRO "0" VERSO L'ORIENTE:GRAZIE A HILLARY E NORD AMERICA PER CONTRIBUIRE A FARLO POSSIBILE. 1 AGOSTO 2009:RICONOSCIMENTO E RINGRAZIAMENTO PUBBLICO. Hillary scrive(scrive a mano con carta e penna in un afettuoso gesto di intimita)e al rientro ci da pubblicamente un resoconto delle sue impressioni di viaggio.Questa volta ho voluto esserli riconoscente ringraziandola personalmente e in pubblico.Ecco cua il mio messaggio.Ringrazio la cortesia di renderlo pubblico.(Tanto per scoraggiare di un po' il Monzone:Grazie Hillary):
Il mio ringraziamento: Posted by Hillary Rodham Clinton on Jul 28, 2009 - 04:12 PM Comments
Giuseppe in Uruguay writes: I am a science and as a citizen of the global village, I accepted his invitation to "travel with us".I was also allowed to include it in my online publications on the telecommunications technology of the" New Era "and its debate:thanks for the sensitivity and pushing to science and technology particularly the High-Tech by putting her upside. Posted on Fri Jul 31, 2009 E vedilo cua il sito completo in un mio documento:
(Pero non finisce cua lo "esplorer":vedi nel prosimo post il viaggio in Africa.)

00:27 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 1)

E VEDI CUA DIRETTAMENTE IL SITO "ASK THE SECRETARY":

http://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_28cd6nszff http://docs.google.com/Doc?docid=0AZ2yYESqnv0PZGdrd3NwZ2t... http://docs.google.com/View?id=dd94xbwv_4fv9w4kdb 17 Luglio 2009:Avevamo gia visto che la "NUOVA ERA" si expande in ASIA(prima zona d'influenza di questi concetti)e la portatrice è Hillary Diane Rodham Clinton.Oltre a questi paesi sopranominati e tanti altri ora anche Tailandia.E pure alla India e alla Cina:
POLEMICA CHIUSA E NUOVA ERA:Mettendo fine ad una polemica "di palazzo" per cui Obama, per via di una obligata sosta di Hillary(dovuta alla convalescenza dopo la frattura di un braccio in un incidente nel garage della Casa Bianca)divento un Presidente "Globe troter" uscendo in gita per il mondo e occupando il sito che nella politica estera corrisponde a Hillary Diane Rodham Clinton fu assumendo insieme a Biden un crescente protagonismo nel Tam-Tam governamentale fuori dell'America;la Segretaria Esteri torno alla scena Internazionale "sbarcando" in India.E' il suo primo viaggio dopo la frattura ed è il primo viaggio in India dopo l'assunzione di questa amministrazione.Sembra che anteriori amministrazioni USA si siano allontanati di quel paese e puntato sul Pakistan,e che questo viaggio cerca di ricomporrere divergenze,pero non sono questi affari quelli che ci ocuperanno in questa pagina che non fa politica partitistica ma il fatto che insieme alle conversazioni politiche e la lotta al terrorismo in India si parlera anche di Bussines.E anche fin dove io so non lo si menziona direttamente ne sono certo che le nuove tecnologie da cui Hillary si è convertita in fervorosa promotrice,e particolarmente quelle della NUOVA ERA,saranno sopra il "tavolo".Nella India le Telecomunicazioni anche se non in modo omogeneo e generalizato a tutta la popolazione hanno oltre ad un numerossisimo e ambizionato mercato,un grosso sviluppo di lungho tempo indietro e perfino è produtrice di tecnologia e software.Pero questa tecnologia è stata digitata fin cua almeno,principalmente sul settore del computer ed Internet.Ha conosciuto anche tecnologia della nuova era(integrazione di tecnologie delle telecomunicazioni in un mobile che di solito è il cellulare,e senza fili)pero questa'altra non ubidisce ai miei concetti espressi nel mio libro e questa pagina.Speriamo che dopo Hillary si apra anche in questo sito una nuova spinta a questa tecnologia,una NUOVA ERA appunto.Le sfida è grande,gli ostacoli se presentano anche difficili e il principale è legato al protezionismo statale imposto sul territorio dalle credenze,abitudini e costumi che ne vietano un uso libero e ostacolano la liberta di difussione del pensiero, pero speriamo che si rendano conto dei benefici delle nuove tecnologie ed il suo uso e ne esca qualcosa di positivo.Quella polemica è chiusa di questi azioni vi manterro informati.Vedi di seguito testimoni grafici della visita: CON HILLARY ALLA INDIA:L'ARRIVO.
Agence France-Presse — Getty Images
Secretary of State Hillary Rodham Clinton was greeted by an Indian official on Friday in Mumbai. Her visit to India is the first by a senior American official under President Obama. By MARK LANDLER. Published: July 17, 2009 ------------- MUMBAI, India — Secretary of State Hillary Rodham Clinton arrived here on Friday, determined to put the United States’ relations with India on a broader footing, even as Indian commentators voiced fears that the Obama administration was preoccupied these days with Pakistan and Afghanistan. Related:India and Pakistan Agree to Fight Terror Together (July 17, 2009) Times Topics: Hillary Rodham Clinton India Mrs. Clinton’s three-day visit, the first by a senior American official since President Obama took office, will include meetings with business leaders, educators and prominent women — the kinds of personal encounters that she has made a hallmark of her early days as the nation’s chief diplomat..........(Piu con le foto:cliccali sotto)
-"CONECTION":CLINTON CON LA INDIA E GLI INDIANI DEL BUSINESS:Seeking Business Allies, Clinton Connects With India’s Billionaires.
  1. Secretary of State Hillary Rodham Clinton with members of a women’s group in Mumbai on Saturday. Mrs. Clinton’s trip is the first to India by a top official from the Obama administration. By MARK LANDLER.Published: July 18, 2009
  2. MUMBAI, India — India’s booming economy has turned some business executives into rock stars. So it was perhaps not surprising that Secretary of State Hillary Rodham Clinton — a celebrity in her own right — would stop first in India’s commercial capital for a power breakfast with bankers and billionaires.(Piu con le foto:cliccali sotto)
26 LUGLIO 2009:EPILOGO DEL VIAGGIO
Secretary of State Hillary Rodham Clinton at the ASEAN Regional Forum in Phuket, Thailand, on Thursday. By MARK LANDLER Published: July 24, 2009
http://www.nytimes.com/2009/07/25/world/asia/25diplo.html... CONCLUSSIONI :Questi parole sono per la India pero valgono anche per la Tailandia:Le mie parole non sono rimasti in terra,sono arrivati nelle sfere celesti(al cielo):Infatti il viaggio è durato dal 17 al 23 Luglio, è stato principalmente in India ma anche è andata alla Thailandia.Non entrero nel merito delle imposrtantisimi aspetti politici,solo vorrei dire che nella sua visita che ha avuto "molta chimica" con la gente perche si ha incontrato e abracciato con tanta folla la "NUOVA ERA" non è rimasto estranea,anzi come avevo preveduto il trasferimento di tecnologia High-Tech non solo è stata sul tavolo ma in primerissimo piano.Infatti i primi scambi di tecnologia sara propio la High-Tech.E anche uno speciale riferimento alle verifihe dei contratti perche l'uso finale di quella tecnologia rispetti i concetti del know how e non venga fatto una rivendita o uso impropio degli echippi(e il Know How).Come abbiamo visto Hillary e l'Amministrazione Obama hanno priviegiato l'uso di tecnologia della "nuova era" per qui c'è da suporrere che i suoi concetti verranno rispettati in quel paese.Hillary è finito il viaggio in India pronunciando "una NUOVA ERA si apre fra la India e USA:cosi sia mi auguro anche io ora si,e con evidenti possibilita di lavoro e sollievo della poverta di quel affollatissimo paese.E non mi resta che finire con le stesse parole dell'articolo:"Its time to say thanks to Hillary, says a diplomat, because she tried her best in the given circumstances",insomma GRAZIE PER FARE IL SUO MEGLIO E.... "MENO MALE CHE HILLARY C'E'".Vedi di seguito l'articolo completo(clicca le foto):

00:17 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

13/08/2009

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 3)

Avevamo visto come in USA la Nuova Era e la sua tecnologia è divebntata cosa di stato:

19 Settembre:E finalmente cua potrete vedere "l'opera in moto" con tutta la banda di integrazione di tecnologie della comunicazione a distanza possibili,e anche potrete tutti entrare nello spazio virtuale di Hillary.La nuova era è una realta fiorita ormai e nei prossimi link si vedono i siti di Hillary dove testearla sia con la tecnologia fissa(computer) che con la tecnologia mobile,cellulare,blackbery,palmare,computer mobile senza file ecc,clicca: http://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_28cd6nszff

"NUOVA ERA" E REPUBBLICA FRANCESE:COME IN U.S.A. "COSA DI STATO"

INTRODUZIONE:La "Nuova Era" in Francia non è novita,anzi è uno dei primi paesi dove è stata adottata(2000), e non sono mai mancati i provediementi statali a favore della tecnologia della "Nuova Era",e su molteplici aspetti è un paese pionere ma mai era stata assunta come "cosa dello stato" ufficialmente parlando.
E a questo punto si fa bisognoso dei chiarimenti.
Nuova Era e politica:La "Nuova Era" non è politica.Nata da concetti scientifici legati alla comunicazione a distanza(Telecomunicazione)dovuto al difondersi nelle masse della sua tecnologia e per la natura teorica della materia che tratta si sono prodotti cambiamenti comportamentali e di pensiero sia in campo sociale,culturale,economico,filosofico,ecc., e naturalmente anche politici che hanno fatto della "Nuova Era" un modo di essere e di vivere.Non una moda precisamente ma moderno.Non cosciente ma reale:non ci sono movimenti ne convegni ne fazioni o manifestazioni di massa che alludono alla Nuova Era pero si manifesta in tutte queste attivita della vita gregaria e nel quotidiano a cominciare dalla volonta del consumatore.E non c'è ne anche bisogno ci sia nulla di quelle esternazioni di massa perche in realta la Nuova Era non è una novita ma la modernita mesa di relievo e ristaurata dal revival di antichi conservadorismi post-modernizzati.Non è post-modernismo ma la modernita nella sua pienezza.Non è questo il posto ne il momento di aprofondire su che cosa è la modernita ma non riferisce ad un concetto strettamente legato al cronologico ma la sua natura possiamo fissarla attorno al mondo che ne è uscito dal Medioevo.E il suo pensiero potrebbe grosso modo fissarsi attorno alle manifestazioni del neoclacissismo e il positivismo con sfumature.
La "Nuova Era" non è Internet in contraposizione alla telefonia mobile,cellulare ecc.:la tecnologia della "Nuova Era" è integrazione delle funzioni sensibili della comunicazione umana e le tecnologie che la rapresentano "a distanza".Per tale integrazione si fa necessario ci sia uno strumento di base "patron","suporter" che contenga l'integrazione.Anche se in un principio questo supporte è stato il cellulare,cio'è la telefonia mobile senza fili transformata cosi in alternativa alla tecnologia della comunicazione fissa, computer-Internet e telefono "casalingo" che si esprimevano in forma piu artificiale,ben presto per la propia natura integrativa dei suoi concetti ha sbocciato in molteplici "combinazioni" tecnologiche che riflettono un movimento centripeto per cui il computer ha integrato telefonia e ha mutato la natura del suo spazio comunicazionale(virtuale) e il cellulare ha incorporato Internet e le sue modalita espressive per cui si ha transformato in un computer.E ha questo punto direi che cio che fa distintiva e identificatoria la tecnologia della Nuova Era è il suo carattere integrativo,mobile e senza fili a prescindere della modalita del suporter.Cosi possiamo considerare tecnologia della Nuova Era un telefono mobile come un palmare,un black- berri o un computer senza fili.Sia la voce che il texto le immagini o il video non sono escludenti ne controposti per se a prescindere usino internet o altre reti di trasmissione.
Detto questo possiamo capire e afrontare cio che ha successo in questi giorni in Francia.Vedi la notizia cosi come io la ho appreso e dopo due parole spiegativi.
Ispirata da Obama la svolta web dell’Eliseo.Sarkò va su Facebook con un team di ventenni.
Più informazione online. Ma senza usare Twitter. La svolta dopo il malessere di fine luglio.  dal nostro inviato Cecilia Zecchinelli.
Sarkozy e la moglie Carla Bruni al mare a Cap Negre (Reuters)PARIGI - Potere di Barack Obama: che il primo nero sia arrivato alla Casa Bianca gra­zie (anche) a Internet lo si è detto e ridetto. Che Nicolas Sarkozy, attualmente in pau­sa estiva-convalescenza, sia determinato a riconqui­stare i francesi (anche) in vista del voto 2012 è inutile dirlo. E quindi non sorprende che l’«on­ni-presidente» abbia de­ciso di seguire l’esem­pio del collega america­no e scommettere sulla Rete. Anzi, qualcuno no­ta, è arrivato tra gli ultimi.
ALTRI - Solo per fare dei nomi, François Fillon, il suo primo ministro, e François Bayrou, suo rivale nel 2007, sono noti internauti. L’ex premier socia­lista Laurent Fabius da genna­io ha un suo blog (per altro ce l’ha pure Ahmadinejad e da tempo). Idem Dominique de Villepin, anche lui ex primo ministro ora in apparente ri­monta. E metà dei ministri, ri­vela uno studio, è attivo su al­meno due siti. Sarko, invece, nella campagna elettorale che lo portò all’Eliseo aveva pun­tato tutto sulla tradizione, sul­la «Francia che si alza pre­sto», leggi operai, contadini e impiegati, che del Web (ma non è detto) possono fare an­che a meno. Dal trionfo del maggio 2007 i tempi però sono cam­biati. Il Paese è andato avanti, le tecnologie pure. Ma, soprat­tutto, i sondaggi sono andati all’indietro. Anche se proprio mercoledì è uscita un’indagine che vede Sarkozy in netto recupero.
SVOLTA - Il «malaise» che lo ha colpito a fine luglio a Versailles (eccesso di jogging e di dieta, per colpa — pare — di Carla) ha fatto tenerezza. Il presidente ha guadagnato 12 punti di popolarità balzando a quota 53% e il 55% degli interpellati gli raccomanda di «non accentrare tutto il lavoro su di sé» (richiesta per altro avanzata più volte, per altri motivi, dall’opposizione). La svolta internettiana era iniziata a metà maggio, con l’apertura di una pagina Face­book. Aveva ospitato le foto di Woody Allen all’Eliseo, quelle dei Sarkozy con i Ga­tes. Brevi commenti. Poi, do­po il malessere, era stata inon­data da migliaia di messaggi al presidente malato. A cui lui aveva risposto rassicurante prima di partire per Cap Ne­gre, l’eremo chic dei Bruni Te­deschi, e rinchiudersi in un ra­ro silenzio, accompagnato da un ozio altrettanto inusuale. Con l’attivismo-interventi­smo invece abituale, Sarkozy ha deciso che non solo reste­rà utente attivo su Facebook (o chi per lui), ma che l’Eliseo avrà un nuovo sito. Una squa­dra di cinque esperti (età me­dia 25 anni) ha passato due settimane a Washington per studiare quello della Casa Bianca, qualche idea è venuta poi da una missione a Ma­drid. «Entro fine anno www...... sarà una vera piattaforma di scambi e una fonte d’informazione per tut­ta la Francia», ha annunciato il consulente per la comunica­zione di Sarkozy, Franck Lou­vrier.
PARTITO - Il partito del presidente, l’Ump, ha imboccato la stessa strada. Sotto la guida del pre­sidente generale Xavier Ber­trand, e con l’appoggio del pubblicitario Christophe Lam­bert, il 21 luglio ha annuncia­to la nuova strategia per la «Toile», come i francesi chia­mano Internet. Il settimanale politico-satirico Canard En­chainé ne ha dato ampio con­to: il sito si chiamerà «I creato­ri del possibile», partirà ad ot­tobre, sarà aperto a tutti e non porterà nemmeno il logo del partito. Un colpo di vita, o comun­que un inizio, almeno per Sarkozy e il suo staff. Perché, ha messo in chiaro Louvrier, «il presidente per ora non use­rà Twitter dato che non ha certo tempo per dedicarsi ai video». Errore grossolano su­bito scoperto dai cattivissimi internauti francesi: Twitter, infatti, è una rete sociale che ospita sì micro-filmati ma so­prattutto brevi messaggi. Il commento di http....... è stato sintetico: «Twitter per loro significa video? All’Eli­seo, sembrerebbe, resta un po’ di lavoro da fare». 06 agosto 2009 .Leggi direttamente cliccando
sulla foto:













COMMENTO:La notizia ci viene data dal punto di vista politico.E per di piu dal punto di vista politico partitistico,quindi della FAZIOSITA che la scienza non puo e non deve ammetere.Allora c'è da dire subitto che resulta evidente che la Nuova Era non è arrivata negli USA con Obama ne nella Repubblica Francese con Sarkozy.La genesi della Nuova Era in entrambi paesi la potete leggere in questo blog e le mie pubblicazioni e caso mai adesso soltanto è diventata cosi "prepotente" la sua presenza che non è possibile agli stati trascurarala.Vero è si che c'è stato un qualche tipo di divisione difficile di tracciare ma che grosso modo USA puntava sul computer ed Internet e la Repubblica Francese ed Europa sulla Telefonia mobile e il video dal punto di vista dei governi di turno. Con l'arrivo di Hillary Diane Rodham e Obama alla Casa Bianca c'è sta la superazione di tale dicotomia nel medesimo tempo che la tecnologia della Nuova Era,cio'è il supporter mobile,con integrazione di strumenti di comunicazione e senza fili diventa "cosa di stato" con similari "diritti di appartenenza" ad Internet e il computer.E con questa "svolta" di Sarkozy Internet e il video(anche se Sarkozy lo rifiuta in privato) aquistano pari dignita alla telefonia mobile diventando quindi nel medisimo tempo "cosa di stato".Non credo pero siano stato i bisogni faziosi dei partiti a dettare l'entrata della tecnologia della "Nuova Era" negli stati ma una dirompente realta universale:la "Nuova Era" ormai copre tutto il mondo:Bush ha fatto un grande lavoro nella difussione del computer ed Internet in tutto il mondo e particolarmente nei paesi in via di sviluppo;in Francia ed Europa la "Nuova Era" è una realta incontrastabile da moltissimi anni in dietro con progezzione nelle aree di influenza sia all'est Europeo,che nell'area di influenza Francese in America,e Inglese nella Comun Welth allo stesso modo che sta facendo Hillary in questo momento in Nord America,nell'Assia,Africa,Sud America ecc.
Ora dal punto di vista partitistico,della faziosita bisogna mettere in rilievo che Obama punta sul messagio di testo nella telefonia Mobile come "novita" di stato della Nuova Era e Sarkozy sul messagio di testo in Internet e piu precisamente in una Network come "novita di stato" della Nuova Era.(Che prima di diventare Capo di Stato puntassi sulla telefonia mobile e non il WEB lo si capisce).Risulta chiaro allora quel movimento convergente,centripeto che vi parlai sopra ma in questi casi solo riflette la volonta parziale di questi due capi di stato e non la Nuova Era nel suo richissimo e complesso evolversi globale.(Ricordo inoltre che le Network non apportano nessuna novita alla Nuova Era e che in fondo sono stato io a creare la prima NetWork,anzi il mio "mondo online" tutto nel suo insieme e una Net Work che non riesco a gestire da solo nella sua intensita)
Non mi resta quindi che desiderarli fortuna nella Nuova Era a http..... .(I suoi elettori gliela desiderino a Srkozy che non piace del video e quindi ancora ha delle resistenze ad integrare tecnologie ma non è il caso dello Stato)
(Finisco marcando la faziosita con qui il Corriere,il mio eterno pero insaputo "divolgatore" ormai diventato piu pasquino che fazioso,da questa notizia:cosa centra Ahmadinejad ?Vorrei capire cosa è questa "qualche idea è venuta poi da una missione a Ma­drid",chi la ha portato e come incide.Prometto non appena trovi una fonte diretta inserirla in questo spazio).

-Vedi cua pochi essempi del favoreggiamento dell'uso di questa tecnologia in Francia :
http://www.lefigaro.fr/vert/2009/06/15/01023-20090615ARTFIG00305-borloo-envisage-une-consigne-pour-les-telephones-mobiles-.php
http://www.lefigaro.fr/conso/2009/07/11/05007-20090711ARTFIG00396-les-francais-fideles-a-leur-operateur-mobile-.php
http://blog.lefigaro.fr/technotes/2009/07/nicolas-sarkozy-victime-declats-dobus-sur-google.html
(1)13 AGOSTO 2009:"Le Figaro" dopo questo mio scritto ha pubblicato una recensione delle integrazioni di strumenti di comunicazione e le tecnologie che le esprimono nell'uso sul Telefono Mobile,maggiormente frequenti e popolarmenti acettati dai consumatori.Lo presento solo a modo di essempio e senza animo di essere uno studio scientificamente formale ne essaurente,ne ovviamente senza esprimere preferenze commerciali di nessun genere.Ripeto solo riferisce al Telefono mobile nelle combinazioni integrative popolarmente acettati:non si parla di altri tipi di suporter mobile e senza fili(palmare ecc)e non si fa menzione ne anche alla navigazione internet in questi tipi di aparecchi.E la ricerca di nuovi usi e combinazioni con il suo correlato di concorrenza è ogni giorno piu fervida,selvaggia e spietata con mosse e contromosse a tutto campo,illimitatamente aziende che scambiano tecnologia,software,funzioni ecc .che si uniscono e si separano,che si innamorano e disinnamorano con la stessa dinamica e fugacita che impongono le ricerche scientifiche-tecnoligiche e il mercato.Tutto cio ci parla di una vera e vivacissima rivoluzione tecnologico-culturale che sta mutando gli usi e costumi delle masse in questo inizio di secolo.Vedi di seguito:
"Le mobile devient le couteau suisse des technologies"
Marc Cherki 13/08/2009 Mise à jour : 14:10






Avec l'iPhone, Apple a donné un coup de jeune à la téléphonie mobile.
C'EST DÉJÀ DEMAIN (7) - Appareil photo, radio, baladeur vidéo, télévision, agenda, boîte à e-mails, GPS ou livre numérique sont devenus des fonctions d'un téléphone mobile....................
TUTTO CUA:
http://www.lefigaro.fr/medias/2009/08/13/04002-20090813ARTFIG00309-le-mobile-devient-le-couteau-suisse-des-technologies-.php
CUA NE TROVI ALTRI:
http://www.lefigaro.fr/medias/innovations.php

22:55 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

14/07/2008

VIOLATION:CONCEPT PSYCHIQUE"/Deuxieme Edition.Aout 2006/R.O.U(Description en Anglais)

VIOLATION:CONCEPT PSYCHIC"-2nd Edit.AUGUST-2006/R.O.U.

Book which are author on a concept of strictly scientific breach included as synonymous with the freedom of conscience and election.Presents also for the first time a nomenclature made of words in everyday use but with scientific intent.

FULL VERSION/VERSIONE COMPLETA

 






















































03:24 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

SCIENCES MEDICALES ET MASS-MEDIA: UNA NOUVELLE ERE.CREATION DE LA TELE-MEDICINE DU TELEPHONE MOBILES ET DU TELEPHONE-VIDEO.ECRIT PAR L'AUTEUR."QUATRIEME EDITION/AOUT 2006/R.O.U(Description en Anglais)

"MEDICAL SCIENCES AND MEDIA:A NEW ERA.CREATION OF TELEMEDICINE,MOBILE PHONE AND TELEPHONE-VIDEO.WRITTEN BY THE AUTHOR". "4th Edition / AUGUST 2006 / R.O.U."
Book which are autore.Referring to the creation of these instruments of mass communication,to the ideas that sprang and those were derived.
Technology, services and scientific movements that were born from medical science,after have transcended to involve all human trouble.
FULL VERSION/VERSIONE COMPLETA
ATTENTION:The pages one to three are without content,empty and have not printed the number.The four (without number too) belongs to the dedication you see above, and this is the only version of this page:single,original and definitive,with regard to 4ta. Edition obvious, and there will be anothe.(Always has been so even if be a loving page heard that has no relationship with the contents of the book I put in circulation public other versions).
Then that mentioned:except online only to the British hospital of Montevideo-Uruguay-Sudamerica (Library public)you can see this edition.
The original book (no draft) is also unique in my possession and all others are photocopies.(But in the country where I am the law makes no difference between original and photocopies,and nor among the different support of the written-opera/paper,leather,celluloid,computer screen, ecc./,and the only decisive factor for the legal recognition of the right is the  name the author clearly write,what you can see on the book.)
In addition this "original" is a auto-edition not marketable,and I apologize for the typographical errors and spelling not attributable at me that will be corrected when the reproduction will be made for massive trade,without vary nothing the definitive content that is what you see here and can read.
The index and the last page  have not number, too.
--------------------------------------------------------------------------------------
1) Cover:
Photo-book (The finger is mine)
- Scaner colors and original edition
2)Page dedication"official" 4ta. Edition,British Hospital
3)Pages book(black and white):5 a 150
 
 




 










































































 






















 









 




















































 






 







































 



















 

















 



















 





































 








 









 









 












































THE END

02:43 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

21/04/2008

MON "MONDE SICILIEN" FAVORI SUR L'ORDINATEUR.

Il blog contiene una raccolta dei miei siti favoriti archiviati sul mio computer e non pubblicati prima.Vedi la descrizione:

28 mar., 22h14

"....C'E' NNU GIARDINO AMMEZU DI LU MARI

TUTTU NTESSUTU D'ARANCI E CIURI

TUTTI L'ACCEDDI CCI VANNU A CANTARI

PURU I SIRENI CCI FANNU ALL'AMURIO...."

Brano di un canto tradizionale Siciliano

(In uno dei tanti dialetti ITALIANI:il mio)

(Traduzione al dialetto Fiorentino:

....C'è un giardino in mezzo al mare

tutto intessuto di aranci e fiori

tutti gli uccelli ci vadono a cantare

pure i sireni ci vadono a far' l'amore"....) 

1)INIZIA LA VISITA NEL MIO MONDO SICILIANO ONLINE FAVORITO DA "VITTORIA":

-SICILIA VISTA DA "VITTORIA",CITTADINA DELLA PROVINCIA DI RAGUSA DOVE NON SONO MAI STATO E SOLO CONOSCO NEL ONLINE DEL MIO COMPUTER,CLICCA DI SEGUITO: 

1-IN INGLESE: http://www.sicilyweb.com/_index.htm

2-IN ITALIANO: http://sicilyweb.com/vittoria/

In questi posti puoi anche visitare tutti le regioni e tutti i siti web di Sicilia  con il motore di ricerca Siciliano "il siciliano.it"

http://www.siciliano.it/index.cfm

http://www.siciliano.it/indexweb.cfm

DI SEGUITO LE FOTO DI "VITTORIA"

 

                         

 2)LA MIA SICILA SU "ULYSSE"(BLOG FRANCESE):

CLICCALO CUA: http://www.ulyssemag.com/2007-07-un-blog-pour-la-sicile-182-5.html

-POCHE IMMAGINI:

 a-SICILIA NATURA

*IL MARE(Palermo)

*MONTAGNE E OLIVI

VEDI IL SITO CUA: http://www.ulyssemag.com/2007-07-un-blog-pour-la-sicile-182-5.html

*ULYSSE:Sur les traces du héros de l’Odyssée en Sicile...

VEDI IL SITO CUA(In Francese): http://www.ulyssemag.com/2006-11-heureux-qui-comme-ulysse---174-4.html
 I LINK DEL SITO:

-LA HOMEPAGE: http://www.ulyssemag.com/2007-07-un-blog-pour-la-sicile-182-5.html

-SICILIA A PARIGI: http://www.ulyssemag.com/2007-07-la-sicile-a-paris-431-4.html

-VIAGGIA IN SICILIA:La sua storia,l'arte,i paesaggi,la gastronomia,il folklore,l'agenda.

TAORMINE - VILLA ANGELA  http://www.casasiciliavoyages.com/index.html

CASA SICILIA A PARIGI: http://www.casasiciliaparigi.com/it/links.asp

http://www.casasiciliaparigi.com/

LA  REGIONE A PARIGI:

http://www.regione.sicilia.it/

3)RIBERA,IL MIO PAESE NATALE SUL MOTORE DI RICERCA DI GOOGLE:

-RIBERA IL MIO PAESE NATALE E LA SUA NATURA

a)STEMMA(Torre,tre colli,SOLE,Fiume e scritta:"ALLAVAM SIGNAT ALVA")

b-MAPPA

clicca la foto

c-DESCRIZZIONE TURISTICA(NON RAPRESENTA LA MIA OPINIONE)

Per questo spazio che non ha nessuna pretesa di informare,e tanto meno di precisione storica  ma solo di portaarvi avoi i siti riperibili sui miei favoriti,ho scelto una ricensione  dei tanti che si trovano sui motori di ricerca e specialmente su google.Secondo me i dati riportati non sono precisi e perfino tendenziosi per cui sotto faccio un breve commento con la mia opinione.Se volete trovare un sito piu specializato sul mio paese,che purtroppo NON RAPRESENTA LA MIA OPINIONE ne anche cercate cua:http://www.cilibertoribera.it/index%20HOME%20PAGE%20DOC.htm

E per la parte storica cercate cua:http://www.cilibertoribera.it/indexSTORIA%20DI%20RIBERA.htm

Ambedue sono anche sui miei favoriti del computer.

Ribera 
Viaggi incantati tra arte e natura

Il centro di Ribera si allunga come una terrazza sulla costa marinara di Seccagrande, vera e propria delizia per i turisti amanti del mare che, lungo questo litorale, è sempre protetto da una natura rigogliosa e selvaggia.

    (1)

Dai suoi 200 metri slm, Ribera domina non soltanto il golfo, ma anche le vallate che ospitano i fiumi Verdura e Magazzolo, fra i quali nel 1627 Luigi Guglielmo Moncada, Principe di Paternò, fondò la cittadina.
Leggenda vuole che il feudo genitore del paese si sia formato spontaneamente dai contadini che dalle montagne circostanti scendevano qui a coltivare le arance e che, per alleviare i lunghi viaggi a piedi, decisero di costruire case e di fermarsi ad abitare questo angolo incantato di Sicilia.
Le arance rappresentano ancora il fiore all’occhiello dell’economia riberese, visto che le Washington Navel, sull’Isola chiamate più familiarmente Riberelle, sono ormai conosciute, e richieste, in tutto il mondo. Ma da queste parti non ci sono solo aranceti magnifici, visto che le olive, qualità Biancolilla, producono da tempo e generosamente un olio che si è già guadagnato più di un riconoscimento internazionale. E se potremmo continuare ancora a lungo ad esaltare i prodotti della terra di Ribera (le avete mai assaggiate le fragole, magari condite proprio con il succo di un’arancia appena raccolta? Be’, l’ambrosia dell’Olimpo non regge il confronto!), non possiamo certo ignorare il fatto che la cittadina si è ben organizzata per restare, come si dice, “al passo con i tempi”, sfruttando le antiche tradizioni artigiane - e la sapienza degli antichi maestri – per iniziare un percorso più industrializzato. Certo, siamo ancora molto lontani, per fortuna, dalle catene di montaggio, e i lavori “industriali” che qui si producono hanno tutto il profumo e la qualità di una manodopera tradizionale, appassionata e saggia.
Il risultato sta tutto nello sguardo ammirato di chi si lascia sorprendere dai preziosi merletti in ferro battuto prodotti dagli artigiani locali, oppure nei manufatti in legno come infissi, porte, oggetti per l’arredamento di interni, fino alla costruzione e progettazione di mobili come cucine e chi più ne ha più ne metta. Negli ultimi anni, poi, sta prendendo piede anche la produzione di infissi in alluminio anodizzato.
Davvero un passo nel futuro lontano, che ovviamente non può prescindere da quelle che sono le tradizioni, da quelli che sono i costumi locali, una vera sorpresa per quanti vogliono scoprire la faccia più genuina di questa Sicilia.
Ribera non è una città da visitare solo per il suo mare, dunque, ma anche per partecipare alle sue feste tradizionali. Indubbiamente emozionante è la Domenica di Pasqua quando sul Corso Umberto I si incontrano la Madonna e il Cristo Risorto in quello che viene chiamato in dialetto lu’ncontru. Fin dal mattino la strada è gremita da persone che issano tele decorate con figure sacre e gonfaloni. Questi, detti ”pali”, pur essendo molto pesanti vengono portati da uomini che non si risparmiano in acrobazie come, ad esempio, sorreggere il gonfalone con il mento oppure tenerlo in alto mentre ci si lancia in una corsa lungo la via. Uno spettacolo unico, da non perdere.
Così come è da non perdere, anche perché ci si diverte moltissimo, la festa del 19 marzo, quando, per onorare San Giuseppe, si viene svegliati al sorgere del sole dall’alborata, ossia lo sparo di botti cui si associano le note della banda musicale. Quello che aspettano tutti quanti è l’uscita della Straula, un’altissima torre (almeno quattro metri) sulla quale viene poggiata l’immagine di San Giuseppe. La Straula è riccamente tappezzata di foglie d’alloro e purciddara, forme di pane benedetto che vengono poi distribuite ai partecipanti, ed è issata su di un carretto siciliano trainato da un mulo. Non mancano gli “altari”, tavole imbandite di ogni ben di Dio, (eccezion fatta per i piatti a base di carne), dove San Giuseppe giunge a chiedere ristoro battendo con il suo bastone fiorito. E quando la “padrona” dell’altare concede il suo permesso, tutti sono invitati, figuranti e “stranieri” compresi. Immancabili i giochi di fuoco a tarda sera, giochi che ritroviamo, la notte del 15 agosto, sulla spiaggia di Seccagrande.
Ma questa volta, visto che di festa pagana si tratta, i fuochi esploderanno a suon di musica.
Nota:
Pubblicato su Sikania n° 241 Dicembre 2006
Testo di Emilia Gatti
Foto di Pucci Scafidi > Salvatore Prestifilippo > Hanne Carstensen

(1)Un commento:"Io nello scenario"

Questi due foto hanno un significato intimo e quasi personale nella mia memoria,legati una all'infanzia e l'altra alla vecchiaia.

La prima,anedotto sempre presente nelle riunioni di famiglia:Questa facciata della chiesa era il posto dei "miei giochi proibiti" nell'infanzia.Non mal pensate proibiti in quanto la chiesa era lontana da casa mia e mi era severamente proibito andarci da solo,ed io invece mi scappavo tutti i giorni per giocare con i miei amici.La prima volta mia madre era disperata per la mia mancanza,difficile immaginare che io fosse andato cosi lontano e non riusciva a trovarmi.Dopo ad ogni mia mancanza andava direttamente alla chiesa e li c'ero.

La spiaggia è lo scenario dell'ultimo ricordo che ho di mia nonna paterna(Termine).Era un'estate fra l'82 e l'84 non lo ricordo bene ed ero venuto da Padova a visitarla.Le state di solito le passaba nella casa della spiaggia.Al mattino si sedeva vicino al mare e ci stava parecchie ore circondata di tutti i famigliari,specialmente gli "addevi"(i bimbi) che erano in tanti.Lo scenario era identico a quello sulla foto e ancora mi pare vederla seduta sotto uno di quelle ombrelli,il corpo grande,i capelli bianchi e i grandi occhi blu con sguardo preocupato perche sapeva sempre quali erano i guai di ogni uno e ci dava una parola sempre inquirente,afettuosa,tenera.E durata molti anni ancora pero io per causa dei miei studi a Padova e Milano e la permananza in Sudamerica non ho avuto la fortuna  di rivedere alla "nonna pippina".La sua mancanza è stato un gran dolore per tutta la famiglia.

Vedila in quest'altra immagine piu attuale e non turistica: 

SECCAGRANDE È la località preferita dai riberesi, si trova a 9 km dal paese e d'estate si riempie di persone che affollano le spiagge, il lungomare e i locali notturni. Da vedere i giochi pirotecnici musicali in spiaggia del 15 agosto, e la notte dei falò (14 agosto), quando il litorale si riempie di giovani, fuochi e musica.

Ma la vuoi vedere e godertela dal vivo cosi come è oggi?Vai al "Rivilisi TUBE"(Il You Tube dei giovani "Rivilisi",Riberesi nel mio dialetto)e vedi un video preso a caso:

Cua il sito:http://www.rivilisi.it/rvl/modules.php?name=NukeTube&func=ver_video&vid=8

E cua il video:Seccagrande - Scoglitti in kayak

LA MIA OPINIONE SULLA DESCRIZIONE TURISTICA:

La citta non puo vederse isolata dal resto della regione e quindi dalla sua storia integrata.Non è importante il dato e le circostanze della fondazione:la citta e la regione hanno avuto rilevanza solo dopo gli avvenimenti Garibaldini e la nascita del moderno Stato Italiano unificato.Prima non era molto piu che uno spopolato luogo di soggiorno balneare dai diversi signori feudali che si recavano circostanzialmente nella zona.Per quanto importante sia la tradizione non possiamo trascurare questo:Sicilia,l'Italia e l'Europa tutta vanta una storia antichissima con passagi di diversi popoli e civilta che una volta scomparse ovviamente sono rimaste le sue traccie.Cosi Sicilia ha ospitato Fenici,Greci(la Magna Grecia ha avuto uno ruolo alla pari  della stessa Grecia diventando la sua Capitale e centro socio-economico  per un lungo periodo),Romani,Arabi,Spagnoli,Inglesi,ecc.E ogni uno ha lasciato il nome ad una citta,una piazza,un palazzo,un monumento,una montagna,ecc,ecc,ecc,.La circostanza della sua "fondazione" e un dato storico sconosciuto e senza nessuna memoria ne conseguenza nella vita attuale della citta e la regione.Il termine Ribera e sinonimo della citta è non ramenta la memoria del presunto fondatore e l'ortagrafia e perfettamente Italiana.Piu precisamente RIBERA e da presumere che non fa altro che nominare il posto dove si alzava la citta(casolare o come vuoi che sia stato prima di sto Moncada),cio'è la riva del fiume Verdura per l'importanza che hanno per la zona,e in lingua Spagnola questa parola viene scritta RIVERA.D'altronde sembra che il Moncada habbia voluto ricordare la sua donna Afan Ribera,ma non c'è motiivo per pensare che sia cosi perche i Moncada scomparsore è il nome rimane.Senso comune smentisce Moncada.

Potrei precisare meglio ancora:la citta forse essisteva  prima,(forse da sempre,dai tempi dei Romani e oltre,dai tempi dei Siculi(i veri autottoni)perche la zona avente una pianura e dei fiumi la fanno adatta all'agicoltura e a alla residenza.Il suo nome,in Latino appunto, era ALLAVA nei pressi di quello che oggi è il quartiere di SAN ANTONIO.Di piu quando questo Cavalliere Moncada(che abittava nelle altezze montagnose della vicina Caltabellotta)decise far costruire la versione della citta menzionata in questa recensione,era gia abittata da i suoi sudditi in quella parte di ALLAVA che veniva chiamata "Piano di San Nicolo".Questo venne riconosciuto sullo stemma (attuale)ai tempi che venne adottato ufficialmente dal Consiglio Comunale di Ribera con la delibera n.28 del 1 Giugno 1924 presieduto dall'allora Sindaco Cav.Carmelo Vella.Ma questa è gia un'altra storia,la storia moderna della citta ,la storia Post-Garibaldina dove l'autorita non era piu il re ma il Sign.Vella.Certo nei consigli Comunali sedevano anche i discendenti degli antichi borboni, e lo stemma( una torre merlata,tre colli,un SOLE e un Fiume con la scritta "alavam signat alva" vedilo sotto) è uno stemma di "consenso" dove vengono rapresentati anche simboli con uno spirito monarchico ,e d'altronde l'incarrico di trovarlo gli è stata affidata ad un Gesuita,pero lo stemma non rapresenta il potere(strapotere direi)regale.Come vedi questo Mancada non è stato ne il primo ne l'ulttimo dei Riberesi e l'unica cosa che ha fatto è stato di cercare di riscrivere una storia che non le riguarda piu di tanto,e che oggi non gli ne frega a nessuno.Tral'altro citta simili a questa se ne trovano ogni poche kilometri e tutti fanno un complesso demografico unitario. Ed in questo complesso è da far notare che l'equidistanza circa di Palermo e di Agrigento che visto insieme alle abondanti vie stradali e lo sviluppo delle telecomunicazioni condividono similari spazi di densita demografica.

Tutta questa informazione,e molto piu ,vedila cua:

http://www.cilibertoribera.it/indexSTORIA%20DI%20RIBERA.htm

CUA UNA VISIONE A CASO PIU ATTUALIZATA:

-QUESTA STUPENDA PAGINA DEL GIORNALE ONLINE "LA SICILIA" E' NEL MIO COMPUTER,QUINDI GUARDA QUESTA "FOTO INSTANTANEA" DEI TEMI DI ATTUALITA  DELLA REALTA ITALIANA,VISTA  DAL PUNTO DI VISTA UN PO' SPENSIERATO SE VUOI,DEI SICILIANI E LA SUA AUTONOMIA NEI MOMENTI DI RELAX CON IL MARE DA PROTAGONISTA:

1-"SONO SICILIANO,NON CHATTO":

(INOLTRE UNA STUPENDA E' SUPERVA AFFERMAZIONE DI AUTONOMIA SICILIANA CHE SALUTO CON FERVORE,CHE PUOI VEDERE DIRETTAMENTE CUA: http://www.lasicilia.it/index.php?mod=video&id=8741

2-E ALTRI VIDEO INCHIESTA ALLA SPIAGGIA CUA: http://www.lasicilia.it/index.php?mod=arcvideobox&cat=PlayaBonita&template=lasiciliaweb

Ribera ebbi un ruolo importante nella liberazione del regime Borbonico,l'istaurazione della Repubblica e l'unificazione dell'Italia moderna,attuale,contemporanea.Prese parte attiva nelle lotte Garibaldini e uno di suoi uomini,Crispi, fu uno dei primi Governatori di Sicilia tutta è Presidente di Italia(Autorita massima),della nuova era di Italia.Un PRO-UOMO DELL'ITALIA RISORTA e dei nuovi tempi dell'Europa contemporanea.Vedi una biografia curata da questo sito che verte su di lui opinioni negativi che io non condivido pero che è significativa:

Francesco Crispi

Figura controversa del panorama politico dell'Italia del XIX secolo, Crispi nacque a Ribera nel 1818. Da Palermo si trasferì a Napoli, dove iniziò ad esercitare la professione di avvocato e a dedicarsi alla politica in chiave antiborbonica. Dopo vari tentativi di sommossa per la liberazione dai Borboni, il suo sogno poté finalmente realizzarsi grazie alla Spedizione Garibaldina da lui in parte organizzata. Crispi fu nominato Segretario di Stato, con l'incarico di provvedere all'amministrazione dell'isola. Nell'agosto del 1887, divenne Presidente del Consiglio. Guidato soprattutto da ambizioni di prestigio personale e nazionale, si caratterizzò per una intensa, spesso smodata, politica coloniale. La violenta reazione scatenata contro le agitazioni dei fasci siciliani e il disastro di Adua segnarono la fine politica di Crispi. Morirà a Napoli cinque anni dopo, l'11 maggio 1901.

DUE PAROLE:Non bisogna vedere il "colonialismo" con gli occhi di oggi:non dico che l'espansionismo era ben visto,non dico che era la norma ma era l'attegiamento acettato in quelli tempi.In quel momento tutte le potenze Europee erano in una corsa alla ricerca di spazi  e materia prima .L'Italia era in ritardo e si giustificava l'espanzionismo tanto per questa causa esterna come per motivi interni a scopo di mantenere l'Unita(causa essaurente piu che sufficente),evitare le sommosse dei"senza terre" e trovare le materie prime per l'industrializazione che pretendeva portare avanti.Pero l'attitudine non era di conquista ma quella di andare a condividere li dove c'era spazio e non c'era sviluppo,portare civilta conoscenze"savoir faire"(know how se vuoi)cosa che avrebbe beneficiato sia a loro che a noi.Non si trattava della conquista Spagnola dove annientarono o ridussero alla schiavitu la popolazione autottona confiscondo le terre e concentrandoli in poche mani,senza portare nessun sviluppo,civilta,ne lasciare nessun profitto;ma di portare lavoro,industrie,conoscenze sviluppo e civilta condividendo spazi non usufruiti.Credo non sia stato capito.Certo dopo questa corsa fini in due guerre mondiali,nella degenerazione Fascista dello spirito peregrino Italiano in Abissinia ed altrove; e oggi "colonia" e mala parolaccia non pronunciata da nessuno.(Anche se c'è un revival e un ridimensionamento  di questi posizioni storici di quella Europa che oggi si stanno rivalorizando e dobbiamo darli il merito alla Francia e Sarkozy per questo).Per quanto riguarda a una sconfitta in battaglia un'anedoto ormai che puo capitare in qualsiasi guerra.In rapporto a le "posizioni di ambizioni e prestigio personale",be va per conto suo.A volta nei politici le ambizioni personali sono validi se beneficiano a tutti.E normale in un politico queste spinte individualisti se dopo vengono sublimati in beneficio dei piu.Pero malgrado questi incomprensioni sulla politica estera,e sulle motivazioni personali cio che non ha morto sono le sue ideali di liberta,uguaglianza ed unitae la sualotta.Queste ideali hanno sopravissuto due guerre mondiali:l'Italia continua ad essere un paese(uno solo)e le spinte centrifughe,regressive(simpatizanti delle spartizioni regionalisti del medioevo Borbonico) sono stati sconfitti;e il mondo tutto sia a sud che a nord,a est che ad ovest non riconosce altri valori di convivenza civile che le sue,quelli di liberta e democrazia.Per cui potrebbe dirse senza nessun ombra di errore che questi tempi,questa era,questo mondo,questa civilta in corso è anche il suo tempo,la sua civilta,il suo mondo, la sua vittoria inerrastabile convalidata dai fatti che nel giudizio della posterita li hanno dato ragione.Oggi non credo ci sia uno solo che pensi che lui sia "una figura controversa".COMPLIMENTI "PAESA"!.

VEDI UN SUO DISCORSO SULLA FOTO.  CLICCA CUA:

venerdì 23 novembre 2007

Pubblicato da SPAZIO REALE:DOTT.GIUSEPPECIANCIMINO/"VIDEOCITOFONO" ONLINE a 17.10

-O puoi vedere direttamente il sito cua(clicca "Un discorso in parlamento"):

http://www.liceocrispi.it/Pagine5Indir/Pagine/PaginaCrispi.html

http://www.liceocrispi.it/

La prima autorita eletta per voto popolare a Ribera fu Carmelo Cardilli in 1808.Vedi la lista completa fino ad oggi:

http://www.cilibertoribera.it/indexRIBERA%20NOTIZIE%20UTILI.htm

(Per finire un dato curioso pero che mi riguarda indirettamente perche da testimonio dell'antichisimo attacamento al nostro suolo,della profondita delle radici Riberese,ed Italiane del mio cognome:Un tale "Destrino Ciancimino" figura fra i primi feudatari della fondazione della "nuuova citta" con pieno titolo di propieta.Vedi cua il numerale 2 della toponomastica dei primi feudi della fondazione della citta(sotto la foto del castello di Pioggio Diana)http://www.cilibertoribera.it/indexSTORIA%20DI%20RIBERA.htm

Non c'è nessuna traccia che permetta suporrere una discendenza genealogica diretta con questo personaggio pero non sarebbe strano che ci sia perche fino a questo secolo nessun famigliare conosciuto(e sono tantissimi)ha abandonato il posto,perche la mia famiglia e di discendenza molto numerosa e attacata alle tradizioni,le radici.Infatti la famiglia di mio padre da sempre sono stati propietari terrieri(cio che fra l'estratificazione sociale della popolazione godeva di un discreto grado di prestigio).Mio padre ha abbandonato questa attivita  per passare al settore industriale in una ditta Italiana all'estero dove ha lavorato per 30 anni,pero parte della mia famiglia a continuato collegata alla produzione agricola fino al di d'oggi pressa poco.Inoltre delle mie ricerche fatti in modo dilettante e non aprofonditi risulta che i nuovi cognomi nei regimi monarchiche del lungo periodo medievale venivano assegnati con due grandi criteri:senza dubbio il prestigio sociale veniva assegnato ai propietari e in particolare ai propietari terrieri,e cosi si dava ai vasalli non propietari il nome del mestire (sarto,oliveri,ecc),e ai propietari terrieri,piu dignitosi nel rango dell'epoca, il nome del luogo dove erano propietari.(1)E questo sembra essere l'origine del cognome tanto di mio padre che di mia madre.Infatti CIANCIMINO potrebbe essere una deformazione di "CIANCIANINO" :CIANCIANA è una citta nelle vicinanze di Ribera e cosi mio padre sarebbe "uno di CIANCIANA",un "ciancianino" che il tempo e l'uso transformo in CIANCIMINO(cosa coerente con la fondazione di queste nuove citta della regione formate con abitanti di altri posti a cui si assegnava terra).E TORTORICI potrebbe essere uno di TORTORICI appunto,una piccola citta nelle vicinanze di PALERMO.Inoltre l'attacamento al posto sarebbe ben piu lontano nei tempi che l'era Borbonica ed è piu probabile inseguendo le traccie etniche che i miei siano arrivato al posto durante il periodo normanno o magari piu indietro durante l'invassioni barbariche dell'Impero Romano.E per altri miei antenati forse sono dall'Era Greca o adirittura Siculi autottoni dell'Isola.Ma tutto questo non è altro che ipotesi,mai ho trovato nulla di concreto e nei fatti nulla di questo passato rimane fra di noi tranne che questo antecedente aprossimativo del nomenclator,l'attivita terriera e la fisonomia.)

Impossibile parlare di natura selvaggia a Ribera,ne in nessun altra parte di Sicilia:si tratta semplicemente di una grossisima bugia,un inganno per ignari e poco accorti lettori che dovrebbe essere punita anche legalmente per i consumatori turistici.L'ambiente è piutosto secco,arido ed il terreno montagnoso(colline e montagne),sassaiolo, e con scarsa vegetazione aldifuori delle coltivazioni e certe zone nei dintorni dei volcani.(vedi foto spiagia)Anzi si fa fatica a far crescere quelle verdure per l'agricoltura dovuta alla scarsa irrigazione della regione,anche se Ribera puo vantare il privilegio di essere una pianura coltivabile(arancie,olivi,vite ec) con due fiumi.L'unica vegetazione che pottrebbe meritare il nome di selvaggia sono i "Fichi d'india",che pero non formano bosco fitto e crescono in terreno secco e non umido ,allo stesso che gli ulivi o la vite ,la vegetazione piu abondante nella regione.Ma come si fa ad avere vegetazzione selvaggia se le piogge non sono aabondanti?E quando arrivano sono una benedizione tanto come lo è il sole,le buone maniere e il tratto afettuoso per l'Europeo nordico che si reca in queso paradiso della natura da dove non vorrebe staccarsi.

Non ci sono catene di montaggio industriale perche l'isola privilegia l'agroindustria sulle altre, anche se ultimamente pure l'industria "pesante" si sta sviluppando.(E ormai il montaggio e ossoleto).Ma l'agroindustia presente è qualificata e ha pieno titolo,tutt'altro che artigianale.E l'ndustrializazione dei prodotti agricola (olio,vino,ecc)costitoiscono un'attivita piu importante socioeconomicamente parlando che l'artigianato ed il turismo.(1) E questa industrializazzione agricola non ha fatto "il percorso piu industrializato" negli ultimi tempi ne è qualcosa in pannolini da sviluppare nel "futuro lontano", ma un presente consolidato doppo il  decennio posteriore alla guerra mondiale.O per dirla meglio solo ha conosciuto un interregno durante la guerra e l'inmediato dopoguerra.
Per finire la religiosita è significativa nella vita della popolazione e va rispettata e riconosciuta nelle diversita locale sul modo di viverala e sentirla,pero per quanto atrattive sono le feste religiosi queste non hanno nessuna rilevanza economica e sono poco frequentate dai turisti che ovviamente afollano il mare dell'Isola insieme ai luoghi di peregrinaggiio storico:resti architettonici,centri culturali,ecc.In questo senso potrebbe dirsi che l'Isola come tutta Italia dal resto e un immenso museo a celo aperto.vedi sotto numerale (2)

Avrei potuto prescindere di includere questo scritto nella mia pagina ma visto che nei siti di ricerca Google abbondano pubblicazioni piu o meno "inessatte","fatti ad arte" di questo genere ne colgo l'occasione per smontare questa desinformazione.("Non vi cucire nel primo bollire")Ah...la natura del mio paese natale è splendida e ammirevole:tanto quella del suo mare azzuro e trasparente,del suo sole sempre generoso nei suoi colori,delle montagne misteriosi e piene di leggende;come quella della sua gente,forte e tenera,con la sua saggeza "lontana da secoli"(e tramandata alle sucessive ondate di nuovi arrivati),e per la sua generosita.Insomma questa natura è semplicemente BELLA.Tanto come quella della sua gente.

(1)In America dove ha essistito schiavitu(cosa che mai in Europa)a volte gli schiavi portavano il nome della casa degli ami come segno di appartenenza,di propieta.Per qui oggi si da il paradosso che gli antichi schiavi hanno nomi "aristrocratici":ad ess.Rodriguez,Montalvo,Gonzalo,Gonzaga,Gonzales,Mendoza,Alvarado,Aguirre,Garcia,ecc nel mondo Ispanico.Qualcosa simile succede con quelli nomi di vasalli Europei che andati in SudAmerica ai tempi della conquista(dove non voleva andarci nessuno tranne che presidiari,delinquenti,vagabondi e aventurieri che di solito si arruolavano nelle milizie)hanno ricevuto terre di conquista o aquistato titoli nobiliari e oggi sono nomi che nel mondo Ispanico(Pacifico e Centroamerica sopratutto,che è rimasto lontano e/o chiuso) godono di prestigio sociale:ad ess.Herrera,Velasquez,Sacristan,Olivera,ecc.Il doppio nome e cognome è anche una prattica estesa nel mondo Ispanico per indicare differenze sociali in quelli schiavi e vasalli divenuti propietari o personaggi importanti  nella conquista,ed è un modo di imitare gli antichi padroni quando facevano quelle collane di nomi con tutti i suoi titoli nobiliari e di propieta nei territori da dove erano dignatari.(Ancora ci sono quelle che gli usano:a Montevideo-Uruguay ad ess. c'è un politico conosciuto che è arrivato a vantarne 17 fra nomi e cognomi.E gli tirano fuori,questi politici e i suoi nomi,quando devono prendere decissioni che richiedono grande autorita,responsabilita).Ironie,contradizioni,curiosita da museo in Europa pero che apartengono a questa storia che fa fatica ad acompassarsi ai tempi.

(2)Il turismo per quanto importante sia per l'Isola,non è l'attivita principale  e molto meno quella che ci definisce come regione:mica siamo alle Bahame,le Maldive,Mallorca o Ibiza cua!.O per dirla in un altro modo,Sicilia anche se itinerario turistico non è un'"Isola turistica",è un'"Isola paese",e anche autosufficente.La sua autonomia è il nostro fiore all'occhello che farebbe l'invidia di  piu di un Italiano.(Ad ess. di quelli che vorrebero legarci con ponti sempre sventolati con l'arrivo dei comizzi ma mai concretati perche è semplicemente impossibile,una vana promessa megalomana).Non dovrebero confondersi i lettori con scritti tendenziosi fatti ad arte che danno un'immagine morosa del posto sotto la veste di lusinghe turistiche:Sicilia è un paradiso si ,ma della natura mica uno fiscale.E il mare,il "nostro mare" azzurro e generosamente bagnato dal sole non è il "mare nostrun" apannagio di strapotenti e lussuriosi sultani con i suoi harem come vorrebe farci pensare propagande male intenzionati e certe personaggi che meglio non nominarli.E ne anche è una meca di peregrinaggio religioso.Non è questa l'mpressione che deve dare l'Isola malgrado tutti i suoi guai, perche non condice con la realta.Leggete piano,attentamente e ricordatelo sempre.

E ricordate anche che  è l'ultimo traguardo di civilta.Insieme alle sue isolette satelite come Lampedusa ed altre come Malta,Corsica ecc.,o l'atolone di Gibraltar è il confine sud dell'Europa, della civilta.Un bene prezioso mai abastanza risaltato,che nessuno dovrebbe mai dimenticare e che tutta l'umanita civilizata dovrebbe contribuire a custodire: piu in giu c'è soltanto il mare,il deserto,il salvaggismo,il nulla.(Bene lo sapeva Crispi).In questo senso benvenuti siano le iniziative e le preocupazioni della Francia verso il Mediterraneo.Una lodevolissima e lungamente attesa presa di coscenza che dopo ha coinvolto altri paesi Europei verso un confine che condividiamo e qualcuni a "casa nostra"non hanno mai considerato sufficentemente,o adirittura pregiudizialmente trascurato.In buona ora!

 VEDI l'ARTICOLO DIRETTAMENTE CUA:www.sikania.it/sitosikania/article83.html

c-LA CITTA

d-BALNEARE DEL MUNICIPIO DI RIBERA

clicca sulla foto

... balneare del comune di Ribera, ...
250 x 187 - 11k - jpg
www.oasidelborgo.c

  VEDI IL SITO DIRETTAMENTE CUA:www.oasidelborgo.com/ribera_borgo_bonsignore.htm

 PIU INFORMAZIONI SUL POSTO CUA(NON RAPRESENTANO LA MIA OPINIONE):

A)

 

... BIRD TO RIBERA-AGRIGENTO-SICILIA ...
218 x 220 - 12k - jpg
dottgcianciminotortorici.blogspot.com

http://images.google.it/images?q=natura,ribera&gbv=2&ndsp=20&hl=it&start=80&sa=N

B) http://images.google.it/images?q=natura,ribera&gbv=2&ndsp=20&hl=it&start=0&sa=N

C) http://images.google.it/images?q=natura,ribera&gbv=2&ndsp=20&hl=it&start=20&sa=N

D) www.ilnoceantico.it/Dintorni.html

4)DUE ULTIMI FAVORITI:LE IMMAGINI DEL MALTEMPO A SICILIA E IL "GIORNALE DI SICILIA"(NON LO USO PERO E' LI, SUL MIO COMPUTER)

la circonvallazione di Palermo, ieri, intasata dal traffico a causa della pioggia battente

 -CLICCA IL SITO SULLA FOTO O CUA E SFOGLIANE 10: http://palermo.repubblica.it/multimedia/home/1235391/1/10

-CUA IL GIORNALE: http://www.lasicilia.it/

5)-VI LASCIO CON UN CANTO TRADIZIONALE SICILIANO FAVORITO IN TRE VERSIONI DIVERSI:UNA "NORMALE",ALTRA FOLK E UN'ALTRA ROCK;E UNA "VIDEO-IMMAGINE".(Sono tutti insieme sul computer nei miei canti favoriti di "You Tube")


LA "VIDEO-IMMAGINE":GIUSEPPE GARIBALDI,"ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI"

 

03:15 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |