22/08/2012

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 97)

mercoledì 4 luglio 2012

NUOVA ERA GLOBALE:SI ALLA PROPIETA INTELLETUALE,NO ALLA BUROCRAZIA

 
LA NOTIZIA SU "LA REPUBBLICA" DI ITALIA:


Copyright


No al trattato anticontraffazione Acta affossato dal parlamento europeo


L'accordo Acta, che è stato negoziato tra Ue, Stati Uniti, Australia, Canada, Giappone, Messico, Marocco, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del sud e Svizzera, era stato concepito per rafforzare l'applicazione dei diritti di proprietà intellettuale. L'hanno bocciato maggioranza 478 deputati, 39 a favore e 165 si sono astenuti

Lo lego dopo
ROMA - Il parlamento europeo ha definitivamente respinto il trattato di anticontraffazione Acta, impedendo che questo accordo internazionale controverso, che secondo i detrattori minaccia le libertà individuali e in particolare quelle degli utenti di internet, venga ratificato dall'Unione europea. E' stata la prima volta che il parlamento ha esercitato le sue nuove competenze in materia di trattati commerciali internazionali: 478 deputati hanno votato contro Acta, 39 a favore e 165 si sono astenuti.

LE LEGGI A DIFESA DEL DIRITTO D'AUTORE

Sono molto felice che il parlamento abbia deciso di seguire la mia raccomandazione di respingere Acta", ha affermato il relatore David Martin (gruppo S&D) dopo il voto. Tuttavia, ha aggiunto il relatore, l'Ue deve trovare vie alternative per proteggere la proprietà intellettuale. "Sosterrò sempre le libertà civili rispetto alla protezione del diritto di proprietà intellettuale ", ha aggiunto.

Durante la discussione su Acta, il parlamento è stato oggetto di una pressione diretta e senza precedenti da parte di migliaia di cittadini europei che hanno chiesto la bocciatura le testo, con manifestazioni per strada, e-mail ai deputati e telefonate ai loro uffici. Il parlamento ha anche ricevuto una petizione firmata da 2,8 milioni di cittadini di tutto il mondo che chiedeva la stessa cosa.

L'accordo Acta, che è stato negoziato tra Ue, Stati Uniti, Australia, Canada, Giappone, Messico, Marocco, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del sud e Svizzera, è stato concepito per rafforzare l'applicazione dei diritti di proprietà intellettuale. Il voto di mercoledì significa che né l'Ue né i suoi Stati membri potranno far parte dell'accordo. (04 luglio 2012) © Riproduzione riservata













APPROFONDIMENTI:Trattato Acta bocciato dal Parlamento UE

Special: Leggi contro la pirateria web. A che punto sono


ACTA: Anti Counterfeiting Trade Agreement

PAESE: Australia, Canada, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del Sud, Stati Uniti e 22 paesi dell'Unione Europea (Italia inclusa)

COSA E': Accordo commerciale multilaterale segreto

STATUS: Il parlamento Ue ha bocciato l'Acta: 478 deputati hanno votato contro, 39 a favore e 165 si sono astenuti
DI COSA SI OCCUPA: Accordo commerciale per contrastare la contraffazione internazionale, sia quella "fisica" che quella "digitale"

PERCHE' E' PERCEPITO COME PERICOLOSO PER LA LIBERTA' IN RETE: Fornisce il potere ai detentori del diritto di autore di fare pressione su provider e intermediari per bloccare contenuti direttamente o raccogliere informazioni su sospetti pirati, senza un mandato del giudice. L'accordo incentiva infatti la collaborazione diretta tra mayor e provider scavalcando polizia e autorità giudiziaria, negando nei fatti il diritto a un processo equo e aprendo la porta a rischi rilevanti per la privacy del cittadino. Molto contestata è poi la segretezza con cui i vari attori hanno negoziato l'accordo scavalcando i parlamenti nazionali e le istutuzioni comunitarie e internazionali. Le prime bozze del documento sono state rese pubbliche solo grazie a siti come Wikileaks e sono passati tre anni prima che i documenti fossero diffusi per vie ufficiali


LA MIA REAZIONE:LA NUOVA ERA E' ORMAI GLOBALE.DI FRONTE AL MIO TRANSFERIMENTO IN ITALIA MI SONO MESO IL QUESITO DELLA DIFESA DELLA MIA PROPIETA INTELLETUALE,SIA QUELLA DEI LIBRI DA ME SCRITTI,SIA DELLE MIE PUBBLICAZIONI ONLINE.
IN QUESTE PAGINE SEMPRE HO DETTO CHE PER QUANTO RIGUARDA I SCRITTI FATTI E PUBBLICATI DIRETTAMENTE IN INTERNET LA SOLA PROVA VALIDA DELLA MIA PROPIETA INTELLETUALE E' LA STAMPA "A BOCCA DI COMPUTER". PER QUANTO RIGUARDA AI LIBRI E' LA SUA EDIZIONE PUBBLICA(AUTOEDIZIONE DI UN SOLO OGETTO LIBRO IN QUESTO CASO,RITENUTO IN MIO POTERE E PUBBLICATO ALL'OSPEDALE BRITTANIANCO DELL'URUGUAY,E SOLO LI OLTRE CHE ONLINE,PER QUANTO RIGUARDA ALL'ULTIMA EDIZIONE ).
COME VEDETE HO SOLO MENZIONATO "PROPIETA INTELLETUALE" E NON HO PARLATO DI "DIRITTI DI AUTORE".HO SEMPRE SPIEGATO CHE SI DEVE DIFERENZIARE "DIRITTI DI AUTORE" DI "PROPIETA INTELLETUALE":I DIRITTI DI AUTORE DIPENDONO DA DOCUMENTI RILASCIATI DALL'AUTORITA PERTINENTE DAL PAESE IN QUESTIONE.QUINDI SI TRATTA DI UNA PROCEDURA BUROCRATICA.E INVECE LA "PROPIETA INTELLETUALE" VIENE CONFERITA DALLA SOLA PROPIETA DELL'OGETTO INTELLETUALE (LIBRO NEL MIO CASO).
SUCCEDE  CHE NEL PAESE DOVE MI SONO OCCUPATO DELLA DIMOSTRAZIONE DELLA PROPIETA DELLA MIA OPERA LA LEGGE PREVEDE CHE BASTA L'ESSIBIZIONE DELL'OGETTO PER PROVARE LA SUA PROPIETA INTELLETUALE SENZA BISOGNO DI REGISTRAZIONI,CIO'E' SENZA DIPENDERE DI UNA PROCEDURA BUROCRATICA.LA MIA POSIZIONE PER TANTO SI ADEGUA A QUESTA INTERPRETAZIONE TEORICA,E QUESTA LEGGE VIENE PIU MENO RIPRODOTTA NEI STESSI TERMINI IN TUTTI I PAESI DI OCCIDENTE.
CONCRETAMENTE ALLORA  LA PROPIETA INTELLETUALE DELLA MIA OPERA PUBBLICATA IN FORMATO STAMPA VIENE GARANTITA DALLA POSESSIONE DELLA SOLA EDIZIONE DEI MIEI DUE LIBRI, PROVATA INOLTRE DALLA SUA  DIFUSSIONE SIA NELL'OSPEDALE BRITTANICO PER PRIMO E IN INTERNET DOPO(NON SOLO QUESTI POSTI NATURALMENTE).QUELLA DELLA MIA OPERA SCRITTA DIRETTAMENTE SUL WEB LO E' DALLA POSESSIONE DELLA STAMPA A BOCCA DI URNA,ANCHE IN MIO POSESSO.
QUESTA MODERNA INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE HA FORMULAZIONI DIVERSE A  SECONDO DEL PAESE CHE SI TRATTI, E A QUI,NATURALMENTE CI SI DOVRA ADEGUARE.


DUE CHIARIMENTI FINALI:NE I MIEI LIBRI NE LE PUBBLICAZIONI DIRETTAMENTE SCRITTI IN INTERNET HANNO REGISTRAZIONE ALCUNA,CIO'E' DIRITTI DI AUTORE RILASCIATI DA ALCUN UFFICIO.
L'ALTRA E' CHE LA MIA OPERA DI DIFUSSIONE WEB SI HA GIA COMPLETATO.


PER TUTTO QUESTO  MI CONGRATULO CHE LA UNIONE EUROPEA HABBIA RESPINTO QUESTO PROGETTO DI LEGGE  CHE NON RIFLETTE LA DISTINZIONE FRA I DUE CONCETTI DI PROPIETA.(1)LO STESSO SUCCEDE IN USA.
PER QUESTO E PER IL SUO CORRELATO DI MANTENIMENTO DELLA LIBERTA DI ESPRESIONE,MI CONGRATULO.
(1)LA SUA FORMULAZIONE SCRITTA E' UN MIXTO CHE NON LASCIA IN CHIARO DI COSA SI TRATTI."DIRITTI DI PROPIETA INTELLETUALE" COSA E'?:NEL MIO CASO LA PROPIETA INTELLETUALE,E I DIRITTI AD ESSA INERENTI, VIENE CONFERITA DALLA SOLA  DIMOSTRAZIONE DELL'AUTORIA DELL'OGETTO TRAMITE LA SUA POSESSIONE (LIBRO,STAMPA COMPUTER),I DIRITTI DI AUTORE SONO SOGETTI A REGISTRAZIONI DI BUROCRATI CHE,COSI LE COSE PER QUANTO RIGUARDA ALLE TELECOMUNICAZIONI DELLA NUOVA ERA,SI VEDONO LIMITATI A RILASCIARE BREVETTI DI FABRICAZIONE.
 

22:45 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.