24/05/2012

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 92)

mercoledì 30 novembre 2011

AVVERTENZA:HP E MEG WHITMAN NON SONO PIU "NUOVA ERA"

 
In queste pagine ho dato distacco alll'importante ruolo svolto da HP nell'aplicazione delle mie ricerche scientifiche(sopratutto nel settore delle stampatrici e la creazione della prima Laptop: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/06/le-stampanti-della-nuova-erahawlett.html )e anche ho salutato con favore e fervore la candidatura elettorale di Whitman nelle elezioni di mezzo termine USA in quanto significavano,in piena coincidenza con la mia predica,una vera rivoluzione proponendo l'industria hi-tech alla guida "politica" in prima persona a prescindere della politica professionale e del settarismo partitistico.
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/10/californiala-nuova-era-nel-potere.html
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/11/nuova-era-ed-elezioni-di-mezzo-termine.html
Pero le ultime mosse sia di HP che della Whitman sono in assoluta contradizione sia con queste decisioni che con l'essenza della NUOVA ERA:infatti il PC è il passato,è vecchia tecnologia delle telecomunicazioni e le ultime mosse della HP guidata dalla Meg Whitman in quanto rivalutarlo sono in assoluta contradizione con l'essenza della NUOVA ERA.E' lo sono anche le sue scelte politiche odierne:la NUOVA ERA non puo ne deve essere influenziata ne per scelte subalterne e circostanziali di tipo manageriale,e tanto meno economiche o politiche di nessuno.(Ne meno la piu grande azienda delle telecomunicazioni in cifre di affari).QUINDI CONSIDERATE ORMAI HP E MEG WHITMAN NON RAPRESENTATIVI,NE RAPRESENTANTI DELLA NUOVA ERA.SONO FUORI.
E NATURALMENTE A PIU RAGIONE,ANCHE MITT ROMNEY CHE LA "NUOVA ERA" NON E' NE FA POLITICA.
-VEDI LA NOTIZIA SU "LE FIGARO":

Whitman reconnait qu'Apple pourrait dépasser HP en 2012
Mots clés : informatique, Meg Whitman, HEWLETT PACKARD, APPLE
Par Marc Cherki Mis à jour le 30/11/2011 à 12:48 publié le 29/11/2011 à 18:52 Réactions (11) .
-
.

.

.

.
.
Crédits photo : © Mario Anzuoni / Reuters/REUTERS
S'abonner au Figaro.fr
INTERVIEW - La directrice générale d'HP, Meg Whitman, se donne cinq ans pour redresser le numéro un mondial des technologies de l'information.

Meg Whitman, 55 ans, a dirigé le site d'enchères eBay de 1998 à 2008. En 2010, elle a été candidate malheureuse au ­poste de gouverneur de Californie. Depuis le 22 septembre, elle a pris la tête de Hewlett-Packard (HP) alors en pleine tourmente. Milliardaire, diplômée de Princeton et de Harvard, Meg Whitman a été choisie pour relancer le numéro un mondial des technologies de l'information. HP est moins rentable que Apple et IBM mais plus gros par son chiffre d'affaires (127,2 milliards de dollars). Son prédécesseur, Leo Apotheker, avait envisagé, cet été, la vente de la division PC, qui contrôle 20% du marché mondial et réalise plus de 40 milliards de dollars de chiffre d'affaires. Ces décisions ont fait plonger d'un tiers le cours de l'action HP. Au contraire, Meg Whitman a décidé de relancer HP dans les PC et les tablettes.
LE FIGARO. - Apple devrait devenir numéro un mondial des ordinateurs personnels en 2012, selon Canalys. Partagez-vous cette prévision ?
Meg WHITMAN. - Oui. Je pense que c'est possible si vous intégrez les tablettes. Apple réalise un travail formidable. Nous avons besoin d'améliorer notre jeu et nos produits pour reprendre la place de leader. Apple pourrait passer devant HP en 2012. Nous essaierons de redevenir le champion en 2013. Il faut du temps pour que les produits sur lesquels j'ai de l'influence arrivent sur le marché.
Pourquoi HP s'est-il fait dépasser par IBM dans les serveurs d'entreprise ?
Nous avons été le champion pendant de nombreuses années. Nous avons perdu cette position à cause de notre faiblesse grandissante dans les très gros serveurs, utilisés pour des opérations critiques dans les entreprises. Nous sommes en train de renouveler notre gamme Superdome.
Quand HP sera-t-il le numéro un mondial en termes de profits ?
HP a énormément d'atouts. Mon objectif est de positionner HP, qui a déjà 70 ans d'histoire, pour les soixante-dix prochaines années. Nous avons beaucoup de travail à réaliser. Je suis là pour redonner un avenir au groupe. Les changements importants d'une compagnie prennent de trois à cinq ans. Dans cinq ans, HP sera plus solide qu'aujourd'hui.
Pourquoi avez-vous décidé de garder les PC ?
Cent personnes, réparties en deux équipes, ont dû y réfléchir. Une équipe devait étudier les raisons de se séparer des PC, l'autre les motifs pour les conserver. Au terme de cette réflexion, il m'a semblé clair que nous devions conserver cette division pour trois raisons. Nous séparer des PC aurait eu un coût de près de 1 milliard de dollars. Ensuite, l'impact sur notre chiffre d'affaires aurait été trop important. Car les entreprises qui achètent nos serveurs, nos réseaux et nos équipements de stockage achètent aussi des PC. Enfin, la marque HP est liée de manière indiscutable à nos PC.
Pourquoi lancer le Slate 2, votre deuxième tablette, après avoir bradé le TouchPad ?
Nous allons revenir sur le marché des tablettes. Le Slate 2 signe notre retour. Nous avons arrêté les produits qui utilisaient notre système d'exploitation WebOS. Nous reviendrons en 2012. Nous aurons une tablette Internet qui utilisera Windows 8 de Microsoft.
Une tablette est-elle comparable à un PC ?
Pas pour l'instant. Les tablettes Internet servent surtout à consommer des médias et aux courriels. Si vous voulez utiliser des logiciels de productivité, comme ceux de Microsoft, vous ne le pouvez pas. Nos études prouvent qu'il s'agit d'un achat supplémentaire qui ne vient pas empiéter sur le marché des PC. C'est un domaine important sur lequel nous voulons aller.
Qu'allez-vous faire de votre système d'exploitation WebOS ?
Nous devrions annoncer notre décision dans les deux prochaines semaines. Ce n'est pas une décision facile, car nous avons une équipe de 600 personnes qui est dans le flou. Nous avons besoin d'avoir un autre système d'exploitation.
Êtes-vous plus prudente en matière d'acquisitions ?
En 2012, après le rachat d'Autonomy pour 7,1 milliards de livres (8,3 milliards d'euros), nous devons reconstruire le bilan du groupe. Nous ne devrions pas réaliser de gros achats. Je pourrais regarder les opportunités au-dessous d'un milliard de dollars, mais je ne pense pas que nous réaliserons de telles acquisitions.
Dans les services, avez-vous la même stratégie qu'IBM ?
Les PC, les imprimantes, les serveurs, les réseaux, le stockage représentent 70% de notre chiffre d'affaires. Nous n'allons pas désinvestir le matériel pour les services. En quinze ans, IBM est devenu un groupe orienté vers le conseil et les technologies. De notre côté, nous resterons spécialisés dans le matériel de pointe, complété par des logiciels et des services.
Augmenterez-vous les efforts de recherche et le développement ?
Il est souhaitable d'investir davantage dans notre recherche et développement. Nous n'avons pas un objectif rapporté à notre chiffre d'affaires global. Nous devrons investir davantage dans le stockage, les réseaux et les serveurs pour nous aligner sur nos concurrents comme EMC et Cisco. Notre dernier serveur, qui utilise un processeur ARM, est plus efficace en termes de consommation d'énergie. Nous avons besoin de ces innovations majeures pour nous différencier.
Vous à la tête de HP, Ginni Rometty chez IBM, les femmes prennent-elles le pouvoir ?
Oui, nous sommes trois à la tête de groupes high-tech, car Xerox est dirigé par Ursula Burns. Nous sommes bonnes, c'est tout ! Lorsque j'ai été diplômée, moins de 20% des étudiants étaient des femmes. Maintenant, elles sont aussi nombreuses que les hommes. Leur pourcentage va donc augmenter parmi les dirigeants des grandes entreprises.
Allez-vous reprendre la politique ?
À moyen terme, non. J'ai dû m'engager pour plusieurs années. HP a déjà eu trois directeurs généraux en moins de deux ans. Je dois donc rester. Même si mon ami Mitt Romney devient le prochain président des États-Unis, je ne le rejoindrai pas à Washington.
LIRE AUSSI :
» HP ne vendra finalement pas sa division PC
Par Marc Cherki
TRADUZIONE:
Whitman riconosce che Apple potrebbe superare HP nel 2012
Parole chiave:informatica,Meg Whitman,HEWLETT PACKARD,APPLE
Da Marc Cherki,aggiornamento 30/11/2011 alle 12:48,pubblicato il 29/11/2011 alle 18:52 Reazioni(11).
-Photo credits:©Mario Anzuoni/Reuters/REUTERS
Iscriviti a Figaro.fr
INTERVISTA-L'amministratore delegato di HP,Meg Whitman,si è data cinque anni per radirizzare il numero uno mondiale delle tecnologie dell'informazione.
Meg Whitman,55 anni,ha guidato il sito di aste eBay dal 1998-2008. Nel 2010,fu sconfitto candidato a governatore della California. Dal 22 settembre, ha preso la testa della Hewlett-Packard(HP),allora in subbuglio. Miliardaria,laureata a Princeton e Harvard,Meg Whitman è stata scelta per rilanciare il numero uno mondiale delle tecnologie dell'informazione.HP è meno redditizia di Apple e IBM, ma la più grande dei ricavi(127,2 miliardi di dollari).Il suo predecessore,Leo Apotheker, aveva previsto questa estate,la vendita dela divisione PC,che controlla il 20% del mercato mondiale,con oltre 40 miliardi di dollari di vendite.Questa decisione ha fatto piombare di un terzo il prezzo delle azioni HP.Al contrario,Meg Whitman ha deciso di rilanciare HP nei PC e le tavolette.
LE FIGARO.-Apple è destinato a diventare numero uno al mondo dei personal computer nel 2012, secondo Canalys.Sei d'accordo con questa previsione?
Meg Whitman.-Sì.Penso che sia possibile se si integrano le tavolette.Apple fa un ottimo lavoro.Dobbiamo migliorare il nostro gioco e i nostri prodotti per riprendere la posizione di leadership.Apple potrebbe passare davanti HP nel 2012.Cercheremo di diventare il campione nel 2013. Ci vuole tempo perche quelli prodotti su qui ho influenza arrivino sul mercato.Perché HP si ha fatto superare da IBM nei server aziendali?Noi siamo stati il campione per molti anni.Abbiamo perso quella posizione a causa della nostra crescente debolezza nei grandi server,utilizzati per le operazioni critiche di business. Stiamo rinnovando la nostra gamma Superdome.
Quando HP sara il numero uno mondiali in termini di profitti?
HP ha un sacco di vantaggi.Il mio obiettivo è posizioneare HP,che ha già 70 anni di storia, per le prossime settant'anni.Abbiamo molto lavoro da fare.Sono qui per dare un futuro al gruppo.I Cambiamenti significativi di una società bisognasno di tre a cinque anni.In cinque anni,HP sarà più forte di oggi.
Perché avete deciso di tenere i PC?
Centinaio di persone,divisi in due echippe,ci hanno riflettut.Un team deve analizzare le ragioni per separarci dal PC,l'altro i motivi per conservarlo.Dopo queste riflessioni,è sembrato chiaro che avevamo bisogno di mantenere questa divisione per tre motivi.La nostra separazione dai PC sarebbe costato quasi $ 1 miliardo di dollari.Poi,l'impatto sui nostri ricavi sarebbe stato troppo alto.Perche le aziende che acquistano i nostri server,le nostre reti e impianti di stoccaggio anche acquistano il PC.Infine,il marchio HP è indiscutibilmente legata ai nostri PC.
Perché iniziare il Slate2,la vostra seconda tavoletta,dopo aver venduto il TouchPad?
Torneremo sugli scaffali del mercato delle travolette.Il Slate 2 ha segnato il nostro ritorno.Abbiamo smesso di usare i prodotti che utilizzano il nostro sistema operativo WebOS. Torneremo nel 2012.Avremo un Tablet Internet che utilizzerà Windows 8 di Microsoft.
Una tavoletta è paragonabile ad un PC?
Non in questo momento.Le tavolette Internet sono utilizzati principalmente per consumare i media ed e-mail.Se si desidera utilizzare software di produttività come quelli di Microsoft, non si può fare.I nostri studi mostrano che bisogna un acquisto supplementare che non violi il mercato dei PC. Questo è un settore importante su cui vogliamo andare.
Cosa farete nel vostro sistema operativo WebOS?
Dobbiamo annunciare la nostra decisione nelle prossime due settimane. Questa non è una decisione facile, perché abbiamo un team di 600 persone, che è nel limbo. Abbiamo bisogno di un altro sistema operativo.
Sieti più cauti sulle acquisizioni?
Nel 2012, dopo l'acquisizione di Autonomy per 7,1 miliardi di libra(8,3 miliardi di euro), dobbiamo ricostruire il bilancio del gruppo. Non dobbiamo fare grandi acquisti.Potrei guardare alle opportunità di sotto di un miliardo, ma non credo che ci prenderemo cura di tali acquisizioni.
Nei servizi, hai la stessa strategia che IBM?
PC,stampanti,server,reti,i storage rapresentano il 70% del nostro fatturato.Noi non desinvestiremo il materiale per i servizi.In quindici anni,IBM è diventato un gruppo orientato verso la consulenza e le tecnologie.Da parte nostra,restermo specializzati in attrezzature all'avanguardia,completato dai software e servizi.
Vuoi aumentare gli sforzi di ricerca e sviluppo?
È auspicabile investire ulteriormente nella nostra ricerca e sviluppo.Non abbiamo riportato un obiettivo alle nostre cifre di affari globale.Dobbiamo investire di più nello storage, reti e server per allinearci con i nostri concorrenti come EMC e Cisco.Il nostro ultimo server,che utilizza un processore ARM è più efficiente in termini di consumo energetico. Abbiamo bisogno di queste importanti innovazioni per differenziarci.
Voi siete a capo di HP,Ginni Rometty a IBM,le donne prendono il potere?
Sì,siamo a capo di tre gruppi high-tech,perché Xerox è guidata da Ursula Burns.Siamo bravi, questo è tutto!Quando mi sono laureato,meno del 20% degli studenti erano donne.Ora sono cosi numerosi come gli uomini.Quindi la loro percentuale va aumentata tra i leader delle grandi aziendede.
Ritornera sulla politica?
A medio termine,no.Ho dovuto assumere per diversi anni.HP ha avuto gia tre amministratori delegati in meno di due anni.Quindi devo rimanere.Anche se il mio amico Mitt Romney diventi il prossimo presidente degli Stati Uniti,non mi unisco con loro a Washington.
Leggi anche:"HP alla fine non venderà la sua divisione PC.
Da Marc Cherki
-TESTIMONIO GRAFICO(adatazione pubblicata nella versione Inglese di "Le Figaro":



.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
P.D.:LA NUOVA ERA NON HA "COMPLESSI DI ELETTRA"
La NUOVA ERA è egemonica nel mondo intero a prescindere del regime imperante:nulla si crea si fabrica o si vende al di fuori dei miei concetti scientifici.Nessuna azienda,o paese dove si sviluppa ha mai arretrato sotto nessun punto di vista sia scientifico,socio-culturale,politico,economico ecc.,e quindi queste scelte della HP e la Meg Whitman,che considero circostanziali e per motivi circostanziali legati a strategie politiche in vista delle prossime elezioni USA,non avranno il sopravento ne dal punto di vista manageriale ne economico e tanto meno politico.
Due parole per quanto riguarda al femminismo delle sue parole:la NUOVA ERA "ama" tutte le donne e per tanto non li fa il preggio di differenziarli(ne degli uomini,ne di altre donne,magari della "generazione delle mamme").E quindi non ha bisogno di fare di loro una "fazione sessuata" per darli il benvenuto con uguali diritti.Questo solo puo giovare a chi tratta di speculare usando la condizione femminile settariamente.Insomma...QUELLO DEL TITOLO.
(Ah la tecnologia NUOVA ERA,che non comprende il PC-fisso, è mobile,personale e,attenti,SENZA FILI :un altro motivo per non avere tali "complessi".Questa volta tecnologicamente parlando:si capisce)

VEDI QUESTO STESSO SCRITTO IN ORIGINE:
http://spaziofavoriticiancimino.splinder.com/post/25750844
 
3 GENNAIO 2011:ATTUALIZAZZIONE
Come voi sapete la NUOVA ERA non fa politica ma visto che è stata chiamata in causa da Withman mi vedo nell'obligo di dare la mia opinione nella corsa elettorale degli Stati Uniti che oggi commincia con le elezioni primarie Repubblicani.Oggi si vota nel caucus di Iowa,un importante test simbolico non che grande in numero di elettori,che di solito vedi il vincitore premiato con la nomination.I sondaggi danno favorito Mitt Ronmey,anche non in forma conclussiva.Il messagio fondamentale agli elttori dice:"l'America è uno stato di OPPORTUNITA e non uno stato benefattore come quelli Europei a cui vorrebbe trasformarlo Obama in nome dell'uguaglianza"Vorrei ricordare Romney che l'America non è uno stato di OPPORTUNITA come vorrebe farci credere la Hillary Clinton ma un paese di LIBERTA.Cosi lo capiamo tutti quelli non Americani che ammiriamo quel paese,e cosi ci lo ha insegnato alla mia famiglia il nostro nonno che ha risediuto in America a principio di secolo molto prima che lui avessi nato,e cosi lo privilegia la visione del mondo della NUOVA ERA.
Qualcuno dovrebbe ricordare ora a Romney che la corsa è per governare gli Stati Uniti di Nord America e non un casino di LAS VEGAS(CALIFORNIA appunto),a qui quello di MONTE CARLO non ha nulla da invidiare.E che le elezioni non sono un gioco al Jack Black.(E nessuno dira che io la penso come Obama.Ma questa è un'altra storia)
 
5 GENNAIO 2011:APPENDICE
Il revival della dottrina MONROE chiaramente percepibbile nel discorso elettorale inoltre,non è acettabile se non viene con un imprescindibile corelato di LIBERTA(gia visto che manca sostituito con una piu o meno riformulazione economicista,e non solo,di matrice NEOLIBERALE ),separazione dello STATO e la RELIGIONE(manca questa laicita data la proclamata condizione di MORMONE della sua candidatura)e di INDIPENDENZA(va della mano della LIBERTA religiosa incompatibile con questa sua reale rapresentanza)
Le possibilita del PRAMMATISMO,corrente di pensiero Americana per definizione, proclamata da Williams James,non puo non tenere conto del limite del "non sense".L'inatteso pareggio elettorale a Iowa con il Cattolico Italo-Americano Rick Santorun impensabile quando ho scritto la "ATTUALIZAZIONE" di sopra,cosi lo testimonia e dovrebbe farlo riflettere.
Pero a questo punto risulta opportuno(scusate)farvi presente che la NUOVA ERA non ha candidature ne preferenza elettorale partitistica di nessun genere.E tanto meno religiosa.Mi limito a segnalare il coinvolgimento della sua visione del mondo la dove accade.
 
19 GENNAIO 2012,ATTUALIZAZZIONE:GIU RONMEY

SCUSATI ERO SBAGLIATO,IN REALTA MITT ROMNEY LE PRIMARIE A IOWA LI HA PERSO.VEDI LA NOTIZIA SSU "LE FIGARO" DELLA FRANCIA:

Primaires US : Santorum remporte l'Iowa
AFP Publié le 19/01/2012 à 16:06 Réactions (6)
S'abonner au Figaro.fr
Le candidat à l'investiture républicaine pour la Maison Blanche, Rick Santorum, a finalement remporté le scrutin de l'Iowa le 3 janvier devant Mitt Romney, proclamé vainqueur le soir du vote, a annoncé le parti républicain de l'Etat en dévoilant le dépouillement final des voix.

Le nouveau résultat certifié par le parti républicain de l'Iowa montre que Rick Santorum a devancé Mitt Romney de 34 voix. Mais les résultats de huit des 1.774 circonscriptions sont introuvables, selon le parti. Le dépouillement final offre donc la victoire à Rick Santorum avec 29.839 voix, contre 29.805 voix pour Mitt Romney.

Mitt Romney, ancien gouverneur du Massachusetts et favori du processus de sélection du candidat républicain qui devra affronter le président Barack Obama en novembre, a remporté, cette fois très largement, la primaire organisée dans le New Hampshire (nord-est des Etats-Unis), la semaine dernière.
TRADUZIONE:Il candidato per l'investitura alla Casa Bianca,Rick Santorum,ha finalmente vinto lo scrutinio di Iowa del 3 Gennaio di fronte a Mick Ronmey,proclamato vincente la sera del voto,ha annunciato il Partito Repubblicano dello Stato nella develazione dello spoglio finale dei voti.
Il nuovo risultato certificato per il Partito Repubblicano del Iowa mostra che Rick Santorum ha sorpassato Mitt Ronmey da 34 voti.Pero il risultato di 1.774 circoscrizioni sono introvabili secondo il partito.Lo spoglio finale offre dunque la vittoria di Rick Santorum con 29.839 voti contro 29.805 voti per Mitt Ronmey.
Mitt Ronmey antico Governatore del Massachuset e favorito del processo di selezione del candidato Repubblicano che dovra confrontare il Presidente Barck Obama in Novembre,ha rimportato,questa volta molto largamente, le primarie organizzate nel New Hampshire(Nord Est degli Stati Uniti),la settimana passata.
("Nota di Redazione":Peccato comunque perche come si sa i risultati influiscono nell'animo votante dell'elettore.Massime quando si tratta della partenza di campagna.Ma questo argomento non è l'ogetto del mio scritto)
22 GENNAIO 20112,EXTRA:E cosi nell'elezione posteriore a New Hampshire in titolari prese dalla BBC:
Gingrich wins in South Carolina
 
.
.
.
.
.
.
.
.
.
 
Newt Gingrich convincingly beats Mitt Romney to win the South Carolina primary, the latest leg of the battle for the Republican candidacy in the US presidential election.
TRADUZIONE: Gingrich vince in South Carolina
Newt Gingrich convincente batte Mitt Romney e vince le primarie della Carolina del Sud, l'ultima tappa della battaglia per la candidatura repubblicana nelle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Vedi questo scritto anche cua: http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/669322
 
 
23 MAGGIO 2012:FOSSE STATA MALEDIZIONE D'ASINO NON SAREBBE ARRIVATA IN CIELO

Vedi come le mie parole sono diventati la verita in questa nota del Corriere della Sera:

 HP PUNTA A RISPARMIARE 3,5 MILIARDI DI DOLLARI ALL'ANNO

 Hewlett-Packard taglia 27mila posti di lavoro Colosso dell'informatica manda a casa entro 2014 l'8% dipendenti: «Vendite crollate, colpa di smarphone e iPad»

MILANO - Piano di tagli lacrime e sangue per il colosso dei computer Usa, Hewlett-Packard, che ha deciso di mandare a casa 27.000 dipendenti entro il 2014, pari all'8% della sua forza lavoro attualmente composta da circa 350mila persone in tutto il mondo. Alla base della decisione, la sempre maggiore popolarità di smartphones, iPad e altri apparecchi mobili che stanno facendo crollare le vendite dei personal computer.
MAI COSI' TANTI TAGLI - I tagli annunciati mercoledì da HP sono i più sostanziosi mai operati dall'azienda nei suoi 73 anni di storia. L'azienda di Palo Alto spera di evitare i licenziamenti, come molti, offrendo pacchetti di pensionamento anticipato.

3.5 MILIARDI DI RISPARMI - L'azienda, che ha sede a Paolo Alto, in California, con il tagli di posti di lavoro e altre misure di austerità si aspetta di risparmiare fino a 3,5 miliardi dollari ogni anno.
Redazione Online 23 maggio 2012 | 23:30© RIPRODUZIONE RISERVATA

E COSI SU "LA REPUBBLICA":
Hewlett - Packard taglia il personale
A casa in 27mila entro il 2014
Hewlett-Packard taglia il personale A casa in 27mila entro il 2014
 
Il gigante dei computer vara un piano di rigore che ridurrà dell'8% la forza lavoro. Un taglio senza precedenti, dopo anni di crisi a causa della concorrenza di smartphone e tablet
condividi  
-O COSI SU TITOLARI "LE FIGARO" DELLA FRANCIA:
ÉCONOMIE ACTU ECO
S'abonner au Figaro.fr
HP supprime 27 000 emplois dans le monde
Reactions
En France, environ 400 emplois seraient menacés. HP a vu son bénéfice net plonger de 33% à 1,9 milliard de dollars, tandis que son chiffre d'affaires recule de 3 % à 30,7 milliards de dollars
 

12:52 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.