15/06/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 79)

mercoledì 18 maggio 201

"NUOVA ERA" SOTTO ATTACCO II:L'AMMINISTRAZIONE OBAMA VUOLE ESTENDERE IL BAVAGLIO ALL'ESTERO

Faro di seguito riferenza ad un articolo su "The Guiardian" dell'Ingliterra circa le ultime iniziative dell'Amministrazione Obama sulla Cyber-Sicurezza,e dopo la mia parola:

.

Stati Uniti in cerca di aiuto per resistere cyber-attacchi.

Una ricenzione dela Casa Bianca definisce una strategia per trattare con l'espansione di Internet e le interruzioni arbitrarie e dannose. Una minaccia a uno è una minaccia per tutto il Trattato,si dice nel rapporto della Casa Bianca,ma l'analisi "net aperta contro pivacy" omette WikiLeaks.

 

 

.

.

.

Il personale della forza aerea spaziale degli Stati Uniti nel centro di comando delle operazioni di rete a Colorado Springs.Gli Stati Uniti stanno rinforzando le sue cyber difese. Fotografia:Rick Wilking/Reuters

Gli Stati Uniti hanno dato il più ampio accenno ancora a che un cyber-attacco su un paese della NATO sarà considerato come un attacco a tutti. E' uno sviluppo potenzialmente pericoloso in quanto gli attacchi informatici sono sempre più comuni con milioni di segnalazioni al giorno di sonde e azioni da più di 100 agenzie di intelligence straniere. Nel 2007,l'Estonia era quasi paralizzata da un cyber-attacco,pensiamo di origine in Russia.Al momento,l'Estonia,un membro della Nato,ha detto di non sapere se l'alleanza copre cyber-attacchi,e gli Stati Uniti, Gran Bretagna e altri hanno ballato intorno alla questione. Lo sviluppo è contenuto in una relazione da parte dell'Amministrazione Obama,"Strategia Internazionale per il ciberspazio",in cui Stati Uniti per la prima volta definisce una strategia per affrontare l'espansione di internet e quello che descrive come "interruzioni arbitrarie e dannose".Esso rileva le crescenti minacce da parte di hacker individuali,società e stati ostili,e offre ampie proposte su come affrontare questi. Essa suggerisce che gli attuali trattati statunitensi come quelli che ha istituito la Nato,richiede che un attacco contro uno Stato membro deve essere trattato come un attacco a tutti,anche i cyber-attacchi. Ma evita di dirlo categoricamente."Tutti gli Stati possiedono un intrinseco diritto alla legittima difesa,e ci rendiamo conto che certi atti ostili condotte attraverso il cyberspazio potrebbero affettare le azioni compresi negli impegni che abbiamo con i nostri partner del trattato militare", dice. La spinta della relazione è su come conciliare la media della libertà di Internet degli Stati Uniti in posti come la Cina e l'Iran con la protezione della privacy negli Stati Uniti.Il rapporto è sottile su come raggiungere questo obiettivo. L'amministrazione Obama prevede un obiettivo generale: "Gli Stati Uniti lavoreranno a livello internazionale per promuovere un dialogo aperto,interactvo,sicuro e con informazioni affidabili e infrastrutture di comunicazione che supporti il settore del commercio internazionale, rafforzi la sicurezza internazionale, e promuova la libera espressione e l'innovazione. " Ma il rapporto continua:"Il mondo deve riconoscere collettivamente le sfide poste dalla voce degli attori malevolenti nel cyberspazio,e aggiornare e rafforzare le nostre politiche nazionali e internazionali accordati.L'attività nel cyberspazio ha conseguenze per la nostra vita nello spazio fisico,e dobbiamo lavorare verso la costruzione dello Stato di diritto per prevenire i rischi dell'accesso alla rete troppo elevati rispetto ai suoi benefici. " Allo stato attuale,il diritto internazionale in gran parte non copre l'internet,né i trattati internazionali. Pero Wikileaks,ritenuto responsabile della più grande violazione alla sicurezza nella storia degli Stati Uniti,non è menzionato e non è stata sollevata da nessuno dei relatori alla presentazione del rapporto,tra cui il segretario di Stato Hillary Clinton.Invece,ha parlato di un bisogno di consenso:"Non c'è un taglio adatto a tutti,un percorso diretto per questo obiettivo. Noi dobbiamo costruire un consenso globale su una visione condivisa per il cyberspazio." Ma ciò che Clinton,che ha sottolineato la centralità della libertà di Internet per la politica estera degli Stati Uniti,ha messo in evidenza è il ruolo di Internet nelle mobilitazioni popolari e i tentativi da parte dei governi per fermare questo:"Mentre Internet offre nuove modalità per essercitare i loro diritti politici,inoltre,come abbiamo visto molto chiaramente negli ultimi mesi,dà ai governi nuovi strumenti per reprimere il dissenso ". Il segretario di Commercio,Gary Locke,nominato come prossimo ambasciatore degli Stati Uniti alla Cina,ha detto che aveva intenzione di continuare a premere "per perseguire questi obiettivi e la più ampia serie di questioni del cyberspazio con le nostre controparti cinesi". Wikileaks è riuscito a ottenere un quarto di milione di file segreti Dipartimento di Stato Usa lo scorso anno,pubblicato su The Guardian e altri giornali.Questo tipo di violazione non sarebbe stata possibile senza Internet. La relazione sollecita gli Stati a lavorare insieme per dare una protezione migliore."Quando gli incidenti della cybersicurezza demandi azione di governo,i funzionari possono detettare dati di tali minacce precocemente e condividerli in tempo reale,per mitigare la diffusione di malware o limitare le conseguenze di gravi problemi,tutti pur conservando la portata più ampia della circolazione delle informazioni quando il reato è impegnato a livello internazionale,le forze dell'ordine sono in grado di collaborare per la salvaguardia condividendo la prove per portare gli individui alla giustizia",dice il rapporto. Pur condannando gli cyber-attacchi,al tempo stesso gli Stati Uniti, insieme a Israele,è ampiamente creduto di essere stato responsabile per il virus Stuxnet che l'Iran sostiene interrotto nel suo programma nucleare. L'amministrazione ha inviato la scorsa settimana le proposte al Congresso per fare pressione sulle aziende per migliorare la sicurezza. I regimi di fondi degli Stati Uniti sono per sviluppare nuove tecnologie e treni di attivisti per eludere i controlli del governo.Ma gli attivisti accusano questo di ipocrisia insistendo che Internet deve avere anche uno "Stato di diritto":un segnale che le violazioni non autorizzate come WikiLeaks non sarànno tollerati. Cliccando sul testimonio grafico puoi leggere l'originale(inglese):

 

 

 

 

.

.

.

.

COMMENTO:Secondo me questa iniziativa,oltre ad essere ipocrita e malintenzionata per motivi che piu avanti mi dilunghero,si tratta di un diversivo,un tentativo dell'Amministrazione Obama di portare le restrizioni della liberta di espressione che vuole imporre in USA,lungamente segnalata e combattuta dal nuovo congresso di maggioranza Repubblicana,anche a livello internazionale, e ha come sottosfondo un attacco alla NUOVA ERA da cui questa Amministrazione non è all'avanguardia con un tentativo mai abbandonato di Hillary Clinton di portare la NUOVA ERA delle Telecomunicazioni al campo della politica.Cosa gia fatta in USA inoltre includendo nella stessa legislazione "bavaglio" che vuole imporre ad INTERNET,restrizzioni per i fabricanti di mobili. Vedi cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/03/obama-continua-ad-attacare-la-nuova-era.html

Ma andiamo per parti:non c'è nessuno a discutere del bisogno di rispettare lo spirito fondante della NATO per cui un attaco ad un membro deve essere un attaco a tutti,ma cio che vuole fare nel Cyberspazio non è in coerenza con cio che fa nella vita politica:34 paesi dell'America del Sud impediscono alle nave di guerra della Gran Bretagna di approdare nei suoi porti di mare in solidarieta con l'Argentina per causa della guerra delle Faulkland,ma invece di fare sentire la solidarieta dell'Amministrazione USA verso la Gran Bretagna,un paese NATO,cio che abbiamo sentito è l'apoggio all'Argentina espressamente pronunciato per Hillary Clinton a Buenos Aires chiamando al "dialogo" fra entrambi per "superare il differendo".
E cosa dire del costante attaco alla Common Wealth(vantaggioso interperete dei miei concetti sulla Tecnologia delle Telecomunicazioni) per la lotta di mercati e la supremazia delle tecnologie delle Telecomunicazioni dominato ed egemonizzato per le tecnologie della NUOVA ERA,mobili,personali e senza fili,a scapito del vecchio binomio "INTERNET-PC.:lo avete letto in queste pagine e ricorderete ora il caso Blackberry dove la Clinton ha raggiunto il limite di appogiare contro i fabricanti del CANADA paesi come il Pakistan ed altri del mondo Arabe che costantemente violano la liberta di espressione e proteggono in rete l'intolleranza religiosa e il pestaggio del diritto delle donne.
Si attaca solo la Cina che anche se con violazioni e molte essitazioni ha raggiunto un accordo minimo con Google(avanguardia della NUOVA ERA) ,pero dopo la firma dello START II si chiude un occhio con le violazione della Russia all'Estonia.

C'è qualcuno che sia contrario ad evitare i mali menzionati sulla rete?:non credo,ma questo stesso tentativo di "regolare" Internet in USA(oltre ha volere ostacolizzare lo sviluppo dell'industria del mobile) ha sollievato la ferma resistenza del Congresso etichetandola come intento di restringere la liberta di espressione e sottomettre l'attivita sulla rete al disegno politico del partito di governo.Sembra che adesso che l'Amministrazione non ha piu le maggioranze necessarie in USA cerca consensi all'estero in modo di etendere lo scopo politico dell'Amminsitrazioe ad altre posti del mondo.
Io credo che quando si parla di "minaccie da hacker individuali" si sta aprendo la porta all'abuso degli stati di fronte alla liberta di espressione e i diritti individuali dell'essere umano,dell'utente.Porta che resta spalancata quando si parla di "rischi eccesivi dell'acceso alla rete al riguardo dei benefici":chi sara in grado di valutarli?.(Questi concetti benissimo possono essere un giustificativo alle interruzioni dei miei blog per parte di alcuni giornali dell'Italia,e non solo,o dal propio Microsoft,"padrone dell'Intenet".
Per quanto all'attaco alla NUOVA ERA non ci possono essere dubbi dal momento che oltre alla Common Wealth viene attacata anche l'industra del mobile nella propia USA.
Nessuno pou essere contrario alla Cyberdifesa anche sul pero bisogna essere coerenti:perche non parlare di WEAKILEAKS?Obama e la Clinton non sono credibili.Si fa un gran parlare di cybersicurezza ma la piu grande violazione alla sicurezza online dell'istoria degli USA viene fatta sotto gli occhi dell'Amministrazione nel propio Dipartimento di Stato.
Inoltre tutti abbiamo salutato il ruolo dei nuovi media nella difesa dei diritti umani,ad ess in Iran e altri paesi mussulmani,ma ci vuole troppa immaginazione(per non dire strumentalizazzione a scopi politici) nell'agguidicare alla tecnologia della NUOVA ERA di per se una spinta generatrice di rivolte sociali.Queste le fanno gli attivisti e non la tecnologia .
Insomma credo che questa iniziativa altro non sia che un tentativo dei "esportare frustrazioni interni",un diversivo per non afrontare le resistenze interne alle legge bavaglio su internet,e uno sproposito a quanto viene ennunciato:di sottosfondo c'è un attaco alla NUOVA ERA e i suoi protagonisti nella corsa per la supremazia nelle Telecomunicazioni e i suoi mercati.Una pericolosa iniziativa con la tendenza di omogeneizare le restrizzioni della liberta di espressione gia tentate in USA.

LINK ILLUSTARTIVI:

1-martedì 19 aprile 2011:ATTENZIONE:NUOVO "BAVAGLIO" ALLA "NUOVA ERA" IN U.S.A. http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/04/attenzione...

2- BLOG PERSONALE 1(ATTENZIONE MICROSOFT CENSURA)

3- https://docs.google.com/Doc?docid=0AZ2yYESqnv0PZGdrd3NwZ2...

4- https://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_46nqjbt2gb

5- https://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_32c2phbbdj

-CUA L'ALLOCUSIONE DI HILLARY CLINTON,VEDILA:

 21 MAGGIO 2011,BOTTA E RISAPOSTA:ERIC SCMIDT(DI GOOGLE):"NON AL BAVAGLIO ALL'ESTERO"

In una conferenza pronunciata da Eric Scmidt all'estero,a Londra piu precisamente,ripresa in un articolo di "Le Figaro" della Francia,troviamo tanto una conferma alle mie parole di sopra al riguardo dell'iniziativa dell'Amministrazione Obama,come una propia risposta a quella nella stessa linea del mio pensiero.

Inanzi tutto troviamo la conferma alla mia presunzione di "omogenizazzione" all'estero delle iniziative di regolamentazione della rete in USA:ci informiamo in questa conferenza che gli Stati Uniti e Gran Bretagna "si apprestano a legiferare in materia di accesso ai siti di file condivisi illegali".Iniziativa che quasi certamente si vedra accentuata dalla prossima visita di Obama in Gran Bretagna in questo mese.Anche la Francia leggifera in questa linea.Lo vediamo opporsi con grinta a queste legislazioni restrittive sulla privacy in nome della liberta di espressione.
Si lascia intendere anche una velata critica ad Obama nello stesso spirito del Congresso USA.
E viene anche menzionata la Cina.
Insomma c'è tutto e le mie parole avanzano:lui lo dice,naturalmente,meglio di me.Le sue parole sono le mie parole:NO AL GRANDE FRATELLO.Vedi la nota di seguito:

Google si ribella contro il filtraggio del web

Tags:Hacking,serrature,Privacy,Eric Schmidt,Google

Virginia Malbos 19/05/2011

Ultimo aggiornamento:19:15 Commenti(20)


.

.
.
.
Eric Schmidt,presidente esecutivo di Google,ha rifiutato di bloccare i siti di download di fili illegali.Foto di:Justin Sullivan/AFP

Il motore di ricerca rifiuta di prendere parte il blocco dei siti per scaricare file illegali.Il suo presidente esecutivo denuncia le leggi "stupide".

-Google non cedera alle sirene del blocco.Ieri,durante una conferenza in materia di privacy,svoltasi a Londra,Eric Schmidt,presidente esecutivo della società,come lui di solito non lo ha fatto in ombra.Mentre gli Stati Uniti e Gran Bretagna si apprestano a legiferare in materia di accesso ai siti di file condivisi illegali,ha sventolato la bandiera della libertà di espressione."Se fossi al posto di un governo,sarei molto molto prudente di offrire soluzioni semplici a problemi complessi.Bloccare l'accesso a un sito sembra essere una soluzione interessante,ma si stabilisce un precedente disastroso.Poiche prima o poi gli altri paesi diranno:"Non mi piace la libertà di parola per tanto blocchero l'accesso",e diventerà la Cina ".
Oltre l'ironia della situazione la società non è sempre stata rinomata per il suo rispetto della libertà di espressione,quando era presente in Cina,notoriamente la radicalita di Google su questo tema ci ha colto di sorpresa."Se c'è una legge [...],è passato da entrambe le camere del Congresso e firmata dal presidente degli Stati Uniti,e che non siamo d'accordo con essa,allora noi continueremo a lottare.Se si tratta di una semplice applicazione,non diamo il via",ha anche dichiarato.
Leggi "stupide"
Se l'azienda rispetta questo impegno,si rifiutera di rimuovere i siti coinvolti nei risultati di ricerca e di bloccare il loro accesso. Fin qui,fino al presente nulla obbliga a farlo.In Francia, la Corte d'Appello di Parigi ha anche recentemente fatto un verdetto a suo favore.Il Sindacato nazionale dell'edizione fonografica lo rimproverò per suggerire,quando l'utente ha digitato la sua ricerca,dei link che portano direttamente verso siti di condivisione di file illegale.
Ma Google potrebbe dover combattere su più fronti.Eric Schmidt,ha denunciato le "conseguenze non intenzionali"di futuri proposte di legge "stupide" che riguardano Internet.Essi obligheranno per esempio a certe imprese a non potere piu fare business legalmente in Internet.Ha segnalato chiaramente con il dito:il decreto francese relativo alla conservazione dei dati.Pubblicati nel giornale ufficiale nel marzo ultimo,si richiede alle imprese di memorizzare durante un anno l'indirizzo e-mail,la password e dati utente,al fine di migliorare la lotta contro il terrorismo.
La legislazione dell'UE è anche nel mirino del presidente esecutivo di Google,e piu particolarmente la sua direttiva sulla privacy su Internet.Ciò porterebbe a chiedere sistematicamente all'utente l'autorizzazione prima di usare i cookies."Alcune persone ben intenzionate nel governo finiranno per scrivere testi piuttosto evasivi.È necessario essere prudente quando si fanno questi tipi di regolamenti.Si potrebbe toccare qualche cosa che avrebbe una conseguenza inprevedibile.Questo è quello che ci preoccupa",ha assicurato. Commenti (20),J'aime(1),Condividi Rank .
SUL TESTIMONIO GRAFICO PUOI LEGGERE LA NOTA ORIGINALE(FRANCESE):


 24 MAGGIO 2011: LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI :LIBERALI BRITTANICI AL CALCIO
Prove al canto:Infatti,nel giorno di oggi mentre Obama sbarca in Gran Bretagna,volando dall'Irlanda in anticipo per scappare al ritorno della nuvola Islandese del vulcano che gia sta cancellando voli e decretando "no-fly zone" in Europa,il Partito Liberale smaschera nel Congresso la Suprema Corte di Giustizia,rea di dare mandati per proteggere la PRIVACY delle cellebrita sui mezzi.Viene fuori una sordida storia di ricatti,tangenti e corruzione.La polemica divampa dopo che il parlamentare Liberale ha identificato un calciatore del Manchester United di avere avuto privileggi del massimo organo di giustizzia perche non venisse divolgata una sua relazione amorosa segreta con una star della Televisione.Altri accusano il parlamentare di usare i suoi prvileggi parlamentari per fare questo nome che la legge aveva protetto:in 75 mila lo avevano gia fatto su Tweeter si difende,cio che mette sotto luce le differenze nella legislazione fra la censure su i "NUOVI MEDIA" e sui mezzi tradizionali come la stampa la TV e la Radio.Il Governo intende,in mezzo ad un gran dibattito,che è arrivato il momento di riformulare le leggi sulla Privacy per ugualare,fra l'altro, vecchi e nuovi media.
E immediatamente nomina una Commisione :"David Cameron, di fronte a una campagna sempre più aggressiva dei tabloid per fermare concessioni e ingiunzioni dell'Alta Corte per proteggere la privacy delle celebrità, ha annunciato una commissione parlamentare mista per esaminare le complesse tematiche relative alla privacy, le ingiunzioni, la regolamentazione di Internet e il ruolo delle denunce stampa. Ha detto che la posizione attuale non era sostenibile.L'annuncio formale del Comitato misto è stato fatto in fretta da Dominic Grieve, il procuratore generale. La commissione mista, prevista per questo autunno, è stato uno sforzo deliberato da un governo nervoso per trasformare il futuro della libertà di stampa e della privacy in un problema trasversale, in modo da ridurre la pressione su Cameron personalmente per giungere a conclusioni potenzialmente controverse. Le sue conclusioni potrebbero tuttavia avere conseguenze di vasta portata per i giornali scandalistici anche se il governo tenta di riformulare le leggi sulla privacy."Insomma quello del titolo:prove al canto.Le regolamentazioni sui Nuovi Media fra qui Internet si sono messi in moto a causa della identificazione del calciatore per parte de Partito Liberale,propio mentre Obama si trova in Gran Bretagna insieme alla Hillary Clinton: NON POTRANNO NON TENERCI CONTO.(E NE MENO IL MANCHESTER UNITED).
Ma meglio leggi una nota di "THE GUARDIAN" nelle fotocopie del testimonio grafico cliccando di seguito(Solo in Inglese)
Ryan Giggs footballer identificato al centro dei privileggi sulla privacy.

.


.



11:40 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.