29/03/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 67)

giovedì 10 febbraio 2011

EGEMONIA ASSOLUTA DELLA "NUOVA ERA":LA RESA DI MICROSOFT

LA NOTIZIA SU "LA REPUBBLICA" IN TITOLARI:

Nokia pronta all'abbraccio con Microsoft
sui suoi smartphone girerà Windows
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Domani parla il CEO Stephen Elop (nella foto). L'azienda di Redmond si avvia ad essere il nuovo partner dei finlandesi. Che realizzeranno così cellulari di fascia alta basati sul sistema operativo concorrente di iOS e Android

-LA NOTA ORIGINALE COMPLETA(ITALIANO):
MOBILE
Nokia abbraccia Microsoftsmartphone con Windows
L'azienda di Redmond si avvia ad essere il nuovo partner dei finlandesi. Che realizzeranno così apparecchi di fascia alta basati sul sistema operativo concorrente di iOS e Android. Atteso il discorso del CEO Elop
Stephen Elop, amministratore delegato di Nokia ROMA - Nokia è pronta ad abbracciare Microsoft. La nuova partnership tra le aziende dovrebbe essere annunciata domani in un incontro a Londra per la presentazione delle nuova strategia globale. La collaborazione prevederebbe l'adozione del sistema operativo mobile Windows Phone 7 sugli smartphone di fascia alta della società finlandese. Non è ancora chiaro se Nokia smetterà di produrre software e sistemi operativi, continuando ad investire sui sistemi proprietari Symbian e Meego. La notizia, riportata dal Wall Street Journal, segue le ipotesi già circolate nelle ultime settimane, alla luce della continua perdita di quote di Nokia nel redditizio settore dei cellulari più evoluti, ad opera di concorrenti come Blackberry, Android ed Apple.L'adozione di Windows Mobile 7 potrebbe non essere scollegata dalla provenienza di Stephen Elop, attuale ad di Nokia, ex dirigente proprio di Microsoft. L'azienda finlandese era alla ricerca di un software potente ed efficace, proprio quello di cui Elop aveva lamentato l'assenza in un memo aziendale interno, inviato ai dipendenti Nokia la scorsa settimana, definendo "incredibili" per Nokia i ritardi nella risposta alla sfida di iPhone e Android. Nel memo, Elop definiva la situazione attuale della società finlandese simile a quella di una persona bloccata su "una piattaforma petrolifera in fiamme" sulla quale peraltro continua a essere "gettata benzina". Dal 2008 al 2010 la penetrazione nel settore di Symbian,
il sistema operativo sviluppato negli anni passati da Nokia, insieme ad altre aziende del settore, è scesa dal 52,4% al 37,6% mentre Android, sviluppato da Google e oggi adottato da un gran numero di costruttori, è balzato dallo 0,5% al 22,7 e nel quarto trimestre dello scorso anno avrebbe compiuto il sorpasso.
(10 febbraio 2011) © Riproduzione riservata
TESTIMONIO GRAFICO:
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-IL MIO COMMENTO:Il retroscena di questa notizia dovrete cercarla nelle pieghe sottili di cio che non-dice:chi lo avrebbe mai detto pochi anni in dietro che MICROSOFT il gigante dei PC,il gigante di INTERNET operando sui PC FISSI E CABLATI,NON-MOBILI insomma,oggi ha dovuto ammeterere che funzionera sui TELEFONI MOBILI SENZA FILI CON INTEGRAZIONE DELL'ESPRESSIONE TECNOLOGICA DELLA COMUNICAZIONE A DISTANZA DEI SENSI UMANI,cio'è sui SMARTPHONES(Telefoni intelligenti da me creati).Non è nuova la notizia,lo avete letto in queste pagine che gia ha dovuto modificare il suo sistema operativo WINDOWS per funzionare sui Telefoni Mobili,dopo la azienda stessa si ha introdotto sulla fabricazione di cellulari,ma oggi questa dichiarazione di impotenza di fronte ai mobili(e particolarmente quelli dell'avanguardia della NUOVA ERA come sono i G1 DI GOOGLE CON IL SISTMA ANDROID CHE è stato IL PRIMO A FUNZIONARE SUI MOBILI)che lo porta ad allearsi con quello che fino a poco tempo fa era considerato il primo produtore di Telefoni mobili,E' UNA VERA DIHIARAZIONE DI RESA E UN RICONOSCIMENTO IMPOSSIBILE DI SMENTIRE CHE LA "NUOVA ERA" HA L'EGEMONIA FRA LE TELECOMUNICAZIONI malgrado fino a poco tempo fa continuava a dire che i PC fissi istallati assicuravano lunga vita alle "nuove tecnologie"(vecchie in raporto ai mobili della "NUOVA ERA").Questo è insieme una dichiarazione di impotenza e di riconoscimento all'egemonia della NUOVA ERA.
Ma è una doppia dichiarazione di impotenza perche anche NOKIA che vantava una buggia(in queste pagine smascherata: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2007/01/ancora-notizie-su-i-lanciamentiil-terzo.html )come quella di essere il creatore del telefono mobile(1) e il piu importante fabricante,oggi amette che ha perso questo primato a mano di Google e ha bisogno di allearse con un sistema operativo per mobili(aveva scomesso principalmente ad altre soluzioni tecnologiche nei suoi telefoni mobili),WINDOWS per l'appunto,per mantenerse in corsa.E un riconscimento,e le mie congratulazioni, a GOOGLE perche anche se poche credevano in cio che faceva scommetendo alla NUOVA ERA(bollata allora come tecnologia per poveri e paesi poveri)ha continuato avanti e attualmente è l'avanguardia delle tecnologie della TELECOMUNICAZIONE(2).E non è un caso,non è stata la burocrazia e la legge a smentire "la creazione" di NOKIA ma la realta che lo ha punito,la verita non ha bisogno di difensore,si impone per se stessa.Una doppia sconfitta allora di due mamutt giganti delle telecomunicazioni ormai che ormai appartengono aal passato delle telecomunicazioni,soprafatti dalla realta,e un doppio riconoscimento dell'EGEMONIA ASSOLUTA DELLA "NUOVA ERA" USCITA DA QUESTE PAGINE NON AVETE DUBBI AL RIGUARDO.NE TENGANO CONTO I FABRICANTI E GLI AGENTI ECONOMICI ALL'ORA DI INVERTIRE E OPERARE IN BORSA DOVE STA IL FUTURO.

(1)Vedi questa notizia cua:
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2007/01/ancora-notizie-su-i-lanciamentiil-terzo.html
Nella parte sostanziale dice cosi:"Mentre Apple dovrebbe asèettare il veredetto della giustizzia sul suo prodotto,NOKIA dovrebbe spiegare quando ha "inventato" il cellulare se cosi fosse" (Commento sul "Nouvel Observateur" della Francia)
-Vedi questo commento su questa pubblicazione guardando le fotocopie cua, o direttamente visitando il mio blog in questo giornale cliccando sotto:
http://spaziorealedottciancimino.blogs.nouvelobs.com/
 
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

PD:Un riconoscimento anche al BLCKBERRY che malgrado le ostacoli che la lotta di mercati li ha messo è continuato avanti compartendo con Google l'avanguardia.E se teniamo conto che Google opera in Canada,questa notizia è anche una conferma di cio che vengo dicendo in quanto quel paese,anche se non solo,detenta avanguardia nelle tecnologie delle Telecomunicazioni della NUOVA ERA. Vedi cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/03/buona-pasqua-2010.html
11 FEBRAIO 2011:BOTTA E RISPOSTA
Subito dopo pubblicato questo scritto sul WALL STREET JOURNAL viene pubblicata una nota che potrebbe risultare devaluatoria dei NUOVI MEDIA(SOCIAL NETWORK)e anche denigratorio di quanto detto e quindi della NUOVA ERA.Vedila cua insieme con la sua voce su "LA REPUBBLICA" de Italia: https://docs.google.com/View?id=dckm79x7_205sfn5g
 
-28 MARZO 2011:"LA NUOVA ERA VALE".VEDI CUA NELL'ATTUALIZAZZIONE IL "MENTIS" A QUESTE "QUOTAZIONI": http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/503232
 

08:41 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 72)

lunedì 28 marzo 2011

LA "NUOVA ERA" VALE

-PERCHE LA CALIFORNIA POTREBBE ABANDONARE IL DOLLARO,LA "ZONA DOLLARO",GLI STATI UNITI E FARSI "INGAGGIARE" NELL'UNIONE ECONOMICA EUROPEA?

-Da quando l'Amministrazione Obama ha perso la corsa per la preminenza delle nuove tecnologie della Telecomunicazioni(binomio PC fisso-Internet vecchia)a mano della Tecnologia della NUOVA ERA(Mobili senza fili/Telefoni ed altre piattaforme tipo Pad)e la sua "visione del mondo"(Social Network ovvero NUOVI MEDIA,non Social Media),costui insieme a Hillary Diane Rodham Clinton non hanno avuto occhi e fiato per altro che per attacare la California.L'acme di questi atttachi è sucesso in occasione delle elezioni di mezzo termine.La California,si diceva ai tempi della Guerra fredda quando Reagan era la guida dell'America,aveva un bilancio economico pari all'Europa tutta insieme(la Europa Occidentale di quelli tempi).Oggi la situazione non è cambiata di molto e inoltre essendo la California lo stato che piu contribuisce all'erario federale(grazie alla sua industria delle Telecomunicazioni,allo stesso modo che prima con l'industria Cinematografica,dico io),si vede penalizzata a scapito di altri stati che non hanno ne lo stesso merito ne la stessa spinta e bisogni.E allora questo è il risultato:la California forse si vantagerebbe se abandonassi la "Zona Dollaro" e gli Stati Uniti e chiedessi di entrare nella Comunita Economica Europea.Questa cosa....è scartata che succeda?.Quello del titolo:LA NUOVA ERA VALE.
-Vedi su "The Guardian" della Gran Bretagna:


Perché California dovrebbe chiudere l"area del dollaro"

Se ha senso,come Paul Krugman e altri sostengono, per la Grecia il fosso dell'euro,allora Jerry Brown dovrebbe pensarlo

Steven Hill

guardian.co.uk,Domenica 20 Marzo 2011 16.00 GM

Una casa pubblicizzata per la vendita ad un asta di preclusione a Pasadena,in California:in diverse contee,oltre la metà dei mutui residenziali sono "sott'acqua".Fotografia:Reed Saxon/AP

Molte soluzioni sono state proposte per la crisi politica ed economica del nostro "stato d'oro",California,con il governatore Jerry Brown chiamando a un primario bilancio dello Stato in giugno.Ma la netta intrattabilità delle sfide porta a una conclusione inevitabile:approcci frammentari non sono più sufficienti.California ha bisogno di interventi più audaci.

Ecco una soluzione per l'economia:California dovrebbe abbandonare l'uso del dollaro e uscire dell'unione monetaria americana.Gli argomenti per farlo sono piuttosto semplici,e già sono state scandite da Paul Krugman e altri economisti.Krugman ha sostenuto che lasciando l'unione monetaria e adottandoo una propia valuta ti permetterebbe la possibilità di svalutare la tua nuova moneta.Anche se questo ha l'effetto di abbassare i salari e aumentare dei prezzi nel breve termine,rende anche i prodotti meno costosi per i consumatori globali,dando un impulso alle esportazioni e eventualmente la creazione di posti di lavoro.Questo impulso economico divendra il fondamento per la crescita.

OK,Krugman non ha in realtà detto attualmente questo circa la California,ma lo ha detto circa la Grecia,Irlanda e Portogallo.Se è buono per loro,perché non per California?

Infatti,gli argomenti per uscire la California dell'area del dollaro sono più forti di quelle per la Grecia e l'Irlanda per uscire dalla zona euro.In primo luogo,la California sta facendo peggio di Grecia o Irlanda.Mentre tutti in questi paesi hanno ancora assistenza sanitaria e l'accesso alle reti di sicurezza che molti paesi europei offrono,in California un recente rapporto ha rilevato che il 25% dei californiani non hanno alcuna assicurazione sanitaria.

Molte comunità del Golden State sono stati duramente colpiti da ondate di pignoramenti e,a causa del crollo dei prezzi degli alloggi,in otto contee della California il 50-60% di tutti i mutui sono "subacquea" (significa che le ammortizazioni dei pagamenti ipotecari sono superiori che il valore del casa).Il tasso di disocupazione della California è come uno delle nazione più alto al 12,5%,circa lo stesso della Grecia e un po' inferiore a quello dell'Irlanda.E quel' sistema universitario,una volta apprezato,è decadente e sta diventando insostenibile per la classe media.

Ma un vantaggio Krugman vede nella zona del dollaro,ed è che gli Stati Uniti hanno più di una "unione di trasferimento"(transfer union),e per tanto gli stati turbati possono ricevere un salvataggio federale se necessario.Eppure,il soffitto di una persona ha un altra soglia,quando si tratta di unioni di trasferimento alcuni stati danno mentre altri prendono.Per la California,questa unione di trasferimento è stato un affare bum(ndr:brutto) per lungo tempo.Secondo la Tax Fondation,i contribuenti della California hanno stato sovvenzionando molti altri Stati per decenni.Per ogni dollaro di tasse federali che la California invia a Washington,DC,si limita a ricevere indietro una somma di circa 78 centesimi.Dove vanno gli altri 22 centesimi? Dagli altri Stati,che hanno ricevuto bilioni di prelievi monetari,denaro dai contribuenti della California.

California certo potrebbe chiedere di usare quei soldi ora.Infatti,la condizione di dilapidazione della California ha causato che il governatore Arnold Schwarzenegger sia andato col cappello in mano al governo federale nel 2009 e chiedere un salvataggio.Nonostante la generosità decennale dello Stato,l'amministrazione Obama ha respinto i "fratelli" Californiani:"puòi risparmiare un centesimo?",routine,costringendo la California a rilasciare il pagamento per non inadempienti(ndr:default) e diventando lo zimbello nazionale nel processo.

Chiaramente,quando si tratta di ricevere aiuto da questa unione di trasferimento(transfer union),la delegazione del Congresso della California è stato impotente ad aiutare il più grande Stato dell'Unione,che è stato definito "troppo grande per fallire".Questo perché alla California e le sue 38 milioni di persone li sono ammessi solo due senatori degli Stati Uniti(la stessa cifra di Wyoming e le sue 500.000 persone)per lottare per le priorità dei residenti.Il risultato è che la California ha i pugni ben al di sotto del suo peso a livello nazionale.Si consideri che la sua economia è in proporzione,per l'economia degli Stati Uniti come la Germania lo è per l'economia europea,ma la Germania esercita un'influenza molto piu grande in Europa che non la California negli Stati Uniti.

Nel frattempo,gli stati di popolazione come l'Alaska,la Dakota, Mississippi e Alabama tragono tutti enormi vantaggi da questa unione di trasferimento,ricevendo ovunque da $1,50 a $2 per ogni dollaro di tasse federali mandati a Washington,DC.Le loro senatori possono votare fuori dai senatori della California e dollari dei contribuenti della California vanno a finire a palate nelle loro casse del propio Stato.Ma per la California e altri stati di grande popolazione come Illinois e New York che li sussidiano e stanno avendo delle difficoltà almeno così tanto grave come negli Stati beneficiari,questa unione di trasferimento è dare tutto e non prendere.

Infatti,una delle qualità bizzarri di come l'unione di trasferimento "lavora" negli Stati Uniti è che gli Stati "blu", più liberali sono sovvenzionati dagli stati "rossi" conservatori,ma vedendo come gli stati rossi si lamentano circa il "big governement" e il "welfare government"(ndr:dello stato federale),è come se deridessero della California,nonostante la sua benevolenza di lunga data verso questi stati.

È troppo è troppo.La California,con una propria moneta e il suo abbastanza basso rapporto debito/PIL (circa il 3%)che la rende una delle meno indebitati fra i principali paesi industrializzati;sarebbe aprossimativamente la ottava economia nel mondo.Il rating del credito della California sarebbe quasi certamente AAA.

Chissà,forse l'Unione europea potrebbe tentare di reclutare(ndr:INGAGGIARE) la California come uno Stato membro:come il libero agent LeBron James potremmo giocare fuori degli Stati Uniti nell'Unione europea e vedere quale offre le condizioni migliori perche i conti tornino in California,in questo stato d'oro.

• Nota del redattore:Questo articolo è stato aggiornato su richiesta dell'autore a 11:00 GMT(19:00 EST)il 21 marzo 2011

EPILOGO:Dopo tutto non c'è molto da perdere:al limite il danno potrebbe diventare come nella Grecia ed altri stati Europei "benficiati" o potenzialmente beneficiari(Spagna,Irlanda,Portugallo ed eventualmente l'Italia),l'immeritato PRIVILEGGIO(ormai divenuto abbituddine)degli abbondanti "dollari di salvataggio"(puoi leggere anche "elemosina organizzata")che la lunga manica "stabilizante" del Signor Obama "chiede" per le sue preferenze.(Goldman and Suchs "qualificazioni gonfiati",e Angela Merckel "ellasticita" permettendo,si capisce.)

IL NUOVO "KILOMETRO ZERO" DELLA "NUOVA ERA" E' PRECISAMENTE NEL "FRONTE EST" DELL'EUROPA OCCIDENTALE.PERO A QUANTO SI VEDE ALCUNI LO VOGLIONO ANCHE IL "KILOMETRO ZERO" DELLA "GENEROSITA IRRESPONSABILE"(ABUSO DI SOLIDARIETTA?).QUELLO DEL TITOLO:CONTRARIAMENTE A QUANTO DICEVA E VOLEVA IL WALL STREET(E NON SOLO)(1)LA "NUOVA ERA" VALE.E SE SECONDO OBAMA VALE PER LA GRECIA(SPAGNA,IRLANDA,PORTUGALLO,ITALIA)PERCHE NON PER LA CALIFORNIA? AVANTI CON "L'ENGAGEMENT",PERCHE NO?HA LA MIA AQUESCENZA.

-L'IMPORTANZA DELLA CALIFORNIA PER LA "NUOVA ERA" LA CONOSCETE VERO? VEDI CUA:

http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/05/nuova-era-...

http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/06/nuova-era-...

(1)VEDI CUA:

http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/02/egemonia-a...

https://docs.google.com/View?id=dckm79x7_205sfn5g

-LEGGI SUL TESTIMONIO GRAFICO LA NOTA ORIGINALE(INGLESE):

Qualcosa ti perderai se non leggi questo stesso articolo sui miei fatti interni: http://spaziofavoriticiancimino.splinder.com/post/24367546

Pubblicato da GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI a 3/28/2011 07:49:00 PM Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook 

08:34 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

27/03/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 71)

mercoledì 23 marzo 2011

ATTENZIONE:LA CINA ROMPE "TREGUA" E ATTACA LA "NUOVA ERA"  

1)-SEMBRA CHE ANCHE LA CINA ATTACA LA COMMON WEALTH(20/3/11):

-VEDILA SU "LE FIGARO"(titolari):
Le Canada visé par une cyberattaque chinoise
Réactions (27)
-Des hackers ont pénétré à partir de serveurs basés en Chine plusieurs systèmes informatiques du gouvernement d'Ottawa, obligeant celui-ci à couper certains de ses accès Internet. Pékin dément toute implication.
-» Des groupes pétroliers piratés par des hackers de Chine.
TESTIMONIO GRAFICO:


                       
(TRADUZIONE:Il Canada è settaciato da un attacco informatico cinese
Reazioni (27)
-Gli hacker sono penetrati da server basati in Cina diversi sistemi informatici del governo di Ottawa, costringendolo a tagliare alcuni dei suoi accessi a Internet. Pechino nega ogni coinvolgimento.
-"I gruppi petrolifere dirottati da parte di hacker provenienti dalla Cina)

-IL MIO COMMENTO:LA CINA E LA "NUOVA ERA" ERANO IN "TREGUA" DAL MOMENTO CHE LA CINA HA DECISO DARE LIBERTA AGLI INTERNAUTI DI GOOGLE PERMETTENDO DIROTTARE VERSO I SITI DI HONG KONG CON UN APPOSITO LINK,AVEVA RINUNCIATO AL "TRANSFORMISMO" E DIEDE IL SOSTEGNO PER "LIMITARE" LE INTENZIONI NUCLEARE E BELICHE DI IRAN E COREA DEL NORD.MA ULTIMAMENTE HA RIPRESO IL SUO SOSTEGNO AI NORD-COREANI,E SE ORA SI CONFERMASSI QUESTA NOTIZIA...."C'E' DEL MARCIO IN DANIMARCA"

2)-IL GIORNO DOPO(RIPERCUSSIONE):LA CINA ATTACA GOOGLE(23/3/11)

All'indomani della pubblicazione di questa notizia e facendosi eco delle mie parole su "LA REPUBBLICA" è comparso questa breve ricensione di questi fatti,inoltre ampiata e con una breve rassegna del conflitto Google-Cina:


INTERNET
La Cina attacca Gmail"E' un blocco governativo"
Segnalazioni da tutto il paese su malfunzionamenti del servizio. "Abbiamo controllato a fondo, non è colpa nostra", dichiarano da Google.
Un nuovo episodio del lungo braccio di ferro tra Pechino e Big G di TIZIANO TONIUTTI


                         

ROMA - Una nuova battaglia in una già lunga serie, tra il governo Cinese e Google. Stavolta, come peraltro si temeva da tempo 1, il bersaglio degli attacchi sarebbe Gmail, il popolare servizio di posta elettronica che conta centiniaia di migliaia di utenti anche dentro la Grande Muraglia. Che da ormai due settimane lamentano difficoltà nell'accesso e nell'utilizzo del servizio. La segnalazione arriva dal quotidiano inglese Guardian.Non vi è ovviamente alcuna certezza sulla responsabilità diretta di Pechino, ma Google dichiara di aver controllato a fondo e di non aver riscontrato problemi interni. La finezza dell'attacco hacker sarebbe nel far apparire il blocco "come un malfunzionamento di Gmail", dichiara Mountain View. Così da disorientare l'utente e la stessa azienda americana, che però 2ribadisce la perfetta integrità dei sistemi. Le cause del comportamento anomalo di Gmail soono secondo Big G da ricercare altrove. Probabilmente, nell'assodata abilità degli hacker governativi cinesi.Il blocco a Gmail è un'altra mossa sulla scacchiera che vede contrapposti Pechino e Google. Lo scontro più violento risale a circa un anno fa, quando Google spostò i servizi del motore di ricerca sul dominio di Hong Kong 2, per contrastare la censura imposta dal governo cinese. Ci fu poi l'annuncio di Google della decisione di lasciare la Cina 3, poi una mezza retromarcia del gigante americano, e poi addirittura un armistizio 4 tra governo cinese e Big G. Ma a tutt'oggi, Pechino continua a bloccare Youtube, e anche altri servizi di social web come Twitter e Facebook. Col risultato che Google, in una terra che conta 457 milioni di utenti web, perde progressivamente mercato. A favore di Baidu, motore di ricerca locale. Anche se l'obbiettivo dei blocchi non sembra tanto essere il dominio economico, quanto la libera circolazione delle informazioni. Anche Witopia, un servizio web che consente di aggirare in parte la censura cinese, risulta negli ultimi tempi malfunzionante quando non irraggiungibile."E' un blocco che si fa sempre più stretto", dichiara Charles Mok, ad della divisione di Hong Kong della Internet Society cinese. "Siti e contenuti su cui fino a poco tempo fa il governo chiudeva un occhio, ora sono censurati e filtrati, e gradualmente la morsa si chiude", conclude Mok.Una politica che non sorprende, visto che sul People's Daily, un giornale controllato dal partitoco Comunista cinese, Google viene definito come "uno strumento di espansione ed egemonia americano", che contribuirebbe a diffondere contenuti "sovversivi", concausa delle rivolte nei paesi del Medio Oriente.(21 marzo 2011) © Riproduzione riservata
TESTIMONIO GRAFICO:



-IL MIO COMMENTO:

a-TREGUA ROTTA:Viene confermata la mia denuncia(GRAVE)che LA CINA HA ROTTO LA TREGUA attacando anche la messagistica Google,oltre al Canada.

b-CONCESSIONE NON "SCORCIATOIA":Inoltre questa notizia di "La Repubblica" è incompleta:il dirottamento dei servizzi dei motori di ricerca verso Hong Kong per parte di Google fu accordato con la Cina dal momento che le sue autorita permessero includere sul motore un LINK che faceva possibile tale dirottamento.Quindi non è stata una "scorciatoia" unilaterale di Google ma una concessione autorizata dal Governo Cinese,(insieme alla ammisione che avevano rinunciato al transformismo) che dovettero arendersi alle evidenze ed accordare per non restare fuori della NUOVA ERA.
c-CINA ATTACA U.S.A. E LA "NUOVA ERA":Che il Governo Cinese viola per sentieri tutt'altro che luminosi,le regole della concorrenza a favore delle sue imprese non è una novita.
Si sa anche che tramite i suoi "vientos alicios"(parola Spagnola che in Cina la si potrebbe tradurre come MONZONI)spia e ruba "KNOW HOW" a Occidente(l'ORSO RUSSO fa un'altro tanto).
Che la Cina consideri Google(e tutte le nuove tecnologie delle telecomunicazioni,direi)"uno strumento di espansione ed egemonia americano" che contribuirebbe a diffondere contenuti
sovversivi",non stupisce a nessuno ne anche :la parola LIBERTA in Cina è SOVVERSIVA(o EVERSIVA?:da quale parte mette l'ufficialismo l'ormai filo-capitalista Partito Comunista Cinese?). E si capisce:il MATERIALISMO("dialettico" o come diavolo vogliate chiamarlo)non è "DOMINIO" da bloccare.(Che non solo di INFORMAZIONE vive l'uomo:capitelo).Ma che questi contenuti siano la "CON-CAUSA delle rivolte dei paesi del medio Oriente" devo confessarvi che per me risulta tutta una rivelazione:la CINA non ha vietato al consiglio ONU la risoluzione che autorizava l'intervento armato della coalizione Occidentale per stabilire una "NO FLY ZONE" in LIBIA a difesa dei RIVOLTOSI tanto temuti.Sara perche è stata HILLARY DIANE RODHAM CLINTON la factotum del voto a favore della "no fly zone" nell'ONU? La stessa Segretario di Stato che a scambio del petroleo Saudita e Pakistani ottenne dai Cinesi il si alle sanzioni all'Iran?.Perche "CON-CAUSA" ?:se la circolazione di contenuti "VERSIVI"(mettiamola cosi)è la "CAUSA" delle rivolte,a conto di chi mettiamo la "CON(CAUSA)"?All'attivismo politico pilotato dal Dipartimento di Stato o magari alla propia essenza della TECNOLOGIA DELLA "NUOVA ERA"?Scommetto che anche in questo la CINA E LA HILLARY si trovano sullo stesso VERSANTE:la Tecnologia della NUOVA ERA di per se ha la propieta magica di creare dal nulla MOVIMENTI POLITICI DI MASSA,RIVOLTE INSOMMA.
Forse questo misterioso prefisso "CON" trova logica spiegazione in questo senso quando vediamo che la CINA come l'amministrazione Obama,e ovviamente Hillary Clinton,attacano quella INTERNET con la sua pregonata LIBERTA che ormai non c'è piu(principalmente dopo lo tsunami Repubblicano in USA). E,dopo la sconfitta nella corsa per la supremazia delle tecnologie delle telecomunicazioni del binomio "PC(fisso)-INTERNET",in mano della tecnologia della NUOVA ERA rapresentata dal MOBILE(telefono ed altre piattaforme mobili)e della sua "visione del mondo" espressa nell'uso naturale di questi mezzi,e cio'è le "Social Network" o "NUOVI MEDIA"(che purtroppo li si vuole demonizare come causa di rivolte,che pero loro stessi attivano e pilotano),oltre alla sconfitta nella lotta di mercati (in mano di Google rapresentante massimo della NUOVA ERA insieme ed altre aziende innovatrici specialmente in California,in mano della Common Wealth e del Mercato Comune Europeo non che Asiatico)Obama e Hillary Clinton tanto come la Cina attacano anche entrambi(mobili e social network:i primi nella legislazione restrittiva di Obama ,e i secondi nella demonizazzione che fa Hillary Clinton ).
Come si vede a volte gli estremi si toccano allo stesso modo dell'OROBORO,il serpente mitico che si mangia la coda.
GRAHAM BELL PERO ESSULTA IL SUO MODERNO REVIVAL:HA AVUTO LA SUA RIVINDICAZIONE STORICA.NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE.

3)-ALL'INDOMANI DEL GIORNO DOPO:
Anche "Le Figaro" della Francia si fa eco di queste notizie e torna a dire la sua:infatti pubblica una nota stampa che formulata in termini similari a quella di "La Repubblica",profondiza e amplifica la notizia.Sembra che l'attaco,anche se negato dalle autorita Cinesi,è estensivo anche alla telefonia con delle apparechiature(aquisiti in USA appunto)che bloccano automaticamente le conversazioni se vengono dette certe parole come "protesta" ad ess.
Secondo me resta il fatto che se teniamo conto che le cose sono cambiate e oggi in un certo senso l'Amministrazione Obama-Clinton e la Cina si trovano dalla stessa parte:attaco alla Liberta in Internet nei rispettivi paesi,a mobili e aziende avanguardia nell'aplicazione dei concetti della NUOVA ERA caso Google,anche alla Common Wealth (in questo caso nel membro Canada),e il mancato veto all'azione armata contro Ghedaffy nel Consiglio di Sicurezza ONU(da molti previsto in anticipo),l'appogio alle sanzioni in Iran,ed altre "coincidenze" che non è del caso elencare adesso;risulta chiaro che il bersaglio degli attachi Cinesi(hacker,censura,ecc) è la NUOVA ERA,la sua tecnologia ,i suoi servizzi,le sue spazi e mezzi di difusione e influenza ecc,e non la corsa ai ripari delle proteste del mondo Arabo.Non è tanto credibile tale ipotesi in questo momento.Le rivolte sono limitati ai paesi Arabo-Mussulmani con epicentro nel Mediterraneo Nord Africano.

(Ah... la NUOVA ERA non ha la magica propieta di fare per se rivolte,ci siamo capiti vero?E' stato dimostrato vero?).Vedi di seguito la nota:

     

La Cina accusata di praticare censura telefonica
Parole chiave:Cina,Google

Per Benjamin Ferran

22/03/2011/ Ultimo aggiornamento: 19:44

Google accusa la Cina di interrompere l'accesso a Gmail. Foto di: CHRISTINA HU / REUTERS
.
Le conversazioni con la parola "protesta",in inglese e cinese, sono stati interrotti, riporta il New York Times. La Cina è anche contestata da Google, che lo accusa di interrompere l'accesso a Gmail.
Le rivolte nel mondo arabo hanno messo la Cina in allerta. In questi giorni le autorità cinesi hanno rafforzato il loro controllo delle comunicazioni, censurarno le telefonate, oltre agli e-mail, messaggistica istantanea e siti web, dice il New York Times nella sua edizione del Martedì. La Cina anche cerca di soffocare la nascita di protesta anonime, invitando la gente a mmanifestare sulle strade. Secondo le testimonianze raccolte dal quotidiano di New York, le conversazioni sono stati interrotti in Cina quando la parola "protesta" è stata pronunciata. Il New York Times cita l'esempio di due chiamate in inglese e mandarino tagliati nel mezzo di una citazione da Amleto ("La Signora fa troppa protesta, mi pare"), ma che emanano da linee e telefoni diverse. Nel 2008, il Guardian ha rivelato che la Cina si era dotata di strumenti e echippe di riconoscimento vocale su misura per il monitoraggio automatico,forniti da aziende statunitensi, tra cui Nortel.
Ma gli usi di questa tecnologia per la censura automatica di alcune parole nelle conversazioni, come suggerito dal New York Times,e non per l'ascolto della polizia, sono ancora scarsamente documentati.

-Google accusa la Cina di perturbare Gmail

Su Internet, il processo di indurimento della censura cinese è più chiaro. Dalla fine di gennaio, alcune parole relative a eventi nei paesi arabi, come "Gelsomino" o "Egitto" sono stati vietati sui motori di ricerca del sito Sina.com, l'equivalente locale di Twitter, e altri siti micro-blogging. "Secondo le leggi esistenti, i risultati della ricerca non possono essere divulgate", dice un messaggio di errore.
Oltre a questa censura delle parole chiave di attualita,la Cina cerca anche di intasare la breccia nella sicurezza della sua "Grande Muraglia digitale" su Internet. Questo sistema di censura ha vietato già 457 milioni di utenti di Internet nel paese all'accesso a siti americani come Facebook e YouTube. Si filtra anche le pagine dei dissenzienti movimenti politici e quelli di contenuto pornografico. Dopo Google, che si è ritirato dalla Cina dopo un incidente l'anno scorso, le autorità cinesi avrebbe utilizzato nel presente un nuovo metodo, preferendo perturbare discretamente un sito piuttosto che bloccarlo. Gli utenti Gmail sono lamentati di non essere in grado di inviare messaggi. "E ' un blocco deciso dal governo ma conciato in modo che il problema sembra provenire di Gmail, lunedì ha accusato il gruppo statunitense.
Il ministero cinese degli Affari Esteri, che aveva già assicurato che la internet cinese era stata "aperta", il Martedì ha descritto l'accusa di Google come "inaccettabile", senza fornire dettagli. Questi disturbi interessano anche altri siti. Gli operatori della rete privata virtuale (VPN)sistema, che permette ragiurare la censura, hanno anche segnalato delle difficoltà di collegamento improvvisi. "Questo sembra essere la reazione cinese agli apelli a manifestare", ha detto uno di loro.

Di Benjamin Ferran, Giornalista di Le Figaro.fr
TESTIMONIO GRAFICO.

-Qualcosa ti perderai se non leggi questo stesso articolo nel contesto dei miei fatti iinterni: http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/501952
Pubblicato da GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI a 3/23/2011 06:39:00 PM Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Google Buzz

11:40 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

15/03/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 70)

mercoledì 2 marzo 2011

 OBAMA CONTINUA AD ATTACARE LA "NUOVA ERA"

2 MARZO 2011:SPUTNIK,CORSA SPAZIALE,CYBER-GAMES E QUELLA INTERNET CHE NON C'E' PIU
-I venti per Internet sono cambiati in USA e quella liberta di espressione nella rete che l'Amministrazione Obama-Hillary Clinton che tanto avevano sventolato per il mondo (e io ho ricensito in queste pagine con molta sodisfazzione)si sta tornando in un incubo ripressore totalitario propio in USA e propio da Obama e le sue iniziative per controllare Internet.Tanto è cosi che lo Speaker della nuova maggioranza del Congresso e testa visibile del tsunami Repubblicano che ha travolto i Democrati,ha alzato il tono delle critiche contro le regolamentazioni Internet e voltato lo sguardo anche verso i media classici(come la Francia?.Vedi cua: http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/500072 ) .
A Obama piace parlare di cyber-guerre e le compara con le guerre reali mettendo l'accordo sullo START II con RUSSIA nello stesso piano:secondo lui questo accordo portera oltre alla pace,e un mondo piu sicuro per via della riduzzione degli arsenali nucleari,posti di lavoro al suo popolo tramite lo sviluppo della NUOVA ERA sui mezzi di comunicazzione di massa.Si vede che piace anche gli STAR-GAMES perche pretendere ironizzare sull'attuale sviluppo dei mezzi di espressione di massa della NUOVA ERA (quella "pura e dura")e sul fatto che la sua tecnologia è gia protagonista nello spazio: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/01/british-broadcasting-corporation.html
comparando questi nuovi mezzi con la corsa spaziale degli anni 70 e 80,che risulta un chiaro riferimento,e comparazione,alla contraposizione del binomio PC-Internet di Bill Gates e la tecnologia della NUOVA ERA "pura e dura" che fa capo al MOBILE SENZA FILI e si rifa storicamente a Bell(solo una vocale lo differenzia di Bill).
Senza dubbio c'è un attacco alla NUOVA ERA "pura e dura" che non dovrebbe essistere perche oggi Microsoft ed Internet si sono convertiti alla NUOVA ERA e i suoi sistemi operativi funzionano su piattaforme mobili e Microsoft stesso è un produttore di mobili.Pero restano resistenze che fanno ormai,piu che altro alla concorrenza commerciale e la ricerca di mercati perche sul campo delle creazioni e innovazioni "e tutto detto".Questi intenti di controllare internet che nella regolamentazione si estende anche al controllo della produzione e difusione del mobile è un chiaro attacco anche alla NUOVA ERA oltre che una dittatoriale repressione della liberta di espressione.Gia ne ho scritto tanto su questo http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/12/servizio-al-navigante-iibotta-e.html,vediamo adesso la risposta di Jhon Boehner in una nota stampa sul "THE WASHINGTON TIMES":
Boehner rips bid to regulate Internet
Debt likened to Sputnik threat
By Mark A. Kellner. The Washington Times
12:04 a.m., Monday, February 28, 2011
NASHVILLE, Tenn. House Speaker John A. Boehner lashed out against efforts to regulate Internet traffic before an audience of evangelical Christian media leaders and pointedly responded to President Obama by comparing the challenge of the burgeoning national debt to the Sputnik-era space race.
In a speech to religious broadcasters that received a sustained ovation at his conclusion, he said free expression is under attack by a power structure in Washington populated with regulators who have never set foot inside a radio station or a television studio.
“We see this threat in how the FCC is creeping further into the free market by trying to regulate the Internet,” Mr. Boehner said.
“The last thing we need, in my view, is the FCC serving as Internet traffic controller, and potentially running roughshod over local broadcasters who have been serving their communities with free content for decades,” he said to loud applause from members of the National Religious Broadcasters, a trade group holding its annual convention here.
But, the Ohio Republican warned, one threat “dwarfs others in terms of the danger it poses to freedom and our children’s future.”

.
.
.
.
.
.
.
House Speaker John A. Boehner (Associated Press)
.
.
.
“You may recall President Obama, in his State of the Union address, talking about a ‘Sputnik moment,’ the moment that shocks our generation into getting serious. In my view, America’s ‘Sputnik moment’ is our shocking national debt,” he said.
Mr. Boehner also inveighed against any effort to reinstate the so-called “Fairness Doctrine,” whose 1987 elimination led to the rise of a vibrant talk-radio industry.
“Our new majority is committed to seeing that the government does not reinstate the Fairness Doctrine,” he said.
Mr. Boehner said Rep. Greg Walden, Oregon Republican, “has teamed up with another former broadcaster, Congressman Mike Pence of Indiana, to introduce legislation to help keep the airwaves free. I expect the House to act on this measure as well.”© Copyright 2011 The Washington Times, LLC.
TESTIMONIO GRAFICO(originale imperfetto1 pag/fotocopia 2 pag):
.


.
.
.






.
.
.
.
.
.
---------------------------------------
TRADUZIONE:NASHVILLE, Tenn Il presidente della Camera John A. Boehner si ha scagliato contro gli sforzi per regolare il traffico Internet davanti a una platea di leader cristiani evangelici dei media e puntualmente ha risposto al Presidente Obama, confrontando la sfida della crescente debito nazionale per la corsa allo spazio dell'era Sputnik In un discorso per le emittenti religiose che ha ricevuto un applauso prolungato a sua conclusione, ha affermato che la libertà di espressione è sotto attacco da parte di una struttura di potere a Washington popolato con le autorità di regolamentazione che non hanno mai messo piede all'interno di una stazione radio o uno studio televisivo. "Vediamo questa minaccia in modo strisciante,la FCC cerca di regolamentare Internet è ulteriormente il mercato libero", ha dichiarato Boehner. "L'ultima cosa di cui abbiamo bisogno,a mio parere, è della FCC che funge da contrallore del traffico Internet, e potenzialmente è in esecuzione il calpestare dell'emittenti locali che sono stati a servire le loro comunità con contenuti gratuiti per decenni", ha detto in mezzo ad applausi da parte dei membri del National Religious Broadcasters,un gruppo commerciale organizzatore della Convention annuale qui. Ma, ha avvertito il repubblicano dell'Ohio,è una minaccia in termini del pericolo che rappresenta per la libertà e il futuro dei nostri figli." ** FILE ** (FOTO)presidente della Camera John A. Boehner (Associated Press)
"E' possibile richiamare il presidente Obama,nel suo discorso sullo Stato dell'Unione parlando di un momento Sputnik come "il momento che scosse la nostra generazione ricevendo gravi". A mio avviso, il "momento Sputnik" dell'America è il nostro debito nazionale scioccante ",ha detto. Mr. Boehner anche ha inveito contro qualsiasi tentativo di ripristinare la cosiddetta "Fairness Doctrine", la cui eliminazione 1987 portò alla nascita di una fiorente industria talk-radio. "La nostra nuova maggioranza si è impegnata a far sì che il governo non ripristini la "Dottrina Equità",ha detto. Mr. Boehner ha detto che il Rep. Greg Walden repubblicano dell'Oregon,ha collaborato con un'altra ex emittente e il deputato Mike Pence dell'Indiana, a introdurre una legislazione per aiutare a mantenere l'etere libero. Mi aspetto che la Casa(ndr:il congresso)possa agire su questa misura pure. " © Copyright 2011 Il Washington Times, LLC.
----------------------------------------------------
PD:A me le star games non piaciono ma la tecnologia della NUOVA ERA è gia protagonista nello spazio.E il binomio PC-Internet?.
E problemi sulla Russia, piu attuali e bastante ben piu gravi che l'ormai passato "momento sputnik",si intravedono anche sul futuro di Obama nel nuovo congresso.Ma queste pagine non si occupano di Start-Games,e ne anche di politica tranne che per difendere la NUOVA ERA.Staremmo a vedere.
-In questi link troverai l'evoluzione di questi attachi a Internet,la liberta di espressione e la NUOVA ERA:
- giovedì 21 gennaio 2010:"HILLARY E NUOVA ERA:INTERNET E ASIA PER SE STESSA" http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/01/blog-post.html

- giovedì 20 maggio 2010:"CYBER NAVIGAZIONE IN PERICOLO -LIBERTA DI ESPRESSIONE INTERNET IN PERICOLO" http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/05/internauti-del-mondo-svegliativicyber.html

- mercoledì 22 dicembre 2010:"SERVIZIO AL NAVIGANTE II:BOTTA E RISPOSTA,L'AMMINISTRAZIONE OBAMA CONTRO LA NUOVA ERA" http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/12/servizio-al-navigante-iibotta-e.html

- martedì 4 gennaio 2011:"TECNOLOGIA(DELLE TELECOMUNICAZIONI),NUOVA ERA E POLITICA " http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/01/tecnologiadelle-telecomunicazioninuova.html

-Ma qualcosa ti perderai se non leggi questo scritto e l'intera pagina cua:
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/500072
------------------------------------------------------------------------------------------------------
14 MARZO 2011:ANEXO
1)-L'ATTACO OBAMA ALLA "NUOVA ERA" VISTO IN FRANCIA:
Cosi vedono in Francia l'offensiva di Obama a scopo di "regolamentare" Internet,certamente non per favorire la NUOVA ERA, e al medesimo tempo attacare questa direttamente penalizando il MOBILE SENZA FILI:
.
.
.
Le regole del traffico Internet dividono Washington

Parole chiave:net neutrality,neutralità della rete,USA,FCC
Di Pierrer-Yves Dugua 24/12/2010

Ultimo aggiornamento:09:28 Commenti(2)

.
.
.
.
.
Le regole stabilite dalla FCC vietano agli operatori via cavo di favorire il trasporto di contenuti che producono essi stessi.Foto di:Chip Somodevilla/AFP
.
.
Il regolatore Americano degli telecoms si è opposto al trasporto di dati a velocita differenti ma consente agli operatori di adeguare le proprie tariffe. La questione divide gli operatori telecoms e gli editori di contenuti: quanto potere hanno i fornitori di accesso a Internet sul traffico che passa attraverso le loro pipa? Il tentativo di regolamentazione della FCC(Federal Communications Commission),l'autorità regolatrice delle telecoms Americane del traffico sulle reti Internet è lontano da sodisfare tutti.La decisione presa dell'agenzia federale questa settimana solleva anche la controversia sui diritti che i fornitori di accesso a Internet potrebbero avere nel filtraggio dei contenuti che transitano attraverso le loro reti.
I tre membri Democratici sulla FCC hanno votato in favore di un regolamento che vieta agli operatori di cavo come Comcast o agli operatori telecoms come Verizon,bloccare o rallentare la trasmissione di dati o programmi scaricati dagli utenti.L'idea è quella di impedire ai giganti,quelli che controllano i tubi,di favorire il trasporto di contenuti che essi stessi producono.Essi ottengono,in ricompensa,il diritto di far pagare agli utenti in base al loro volume di consumo.
I due membri repubblicani del FCC si opposero a questo aproccio.Per loro,cosi si scoraggiano gli investimenti in reti più veloci perché una parte dei benefici economici di tali investimenti sfuggiranno ai proprietari delle reti.
Nella Camera dei Rappresentanti,dove i repubblicani sono la maggioranza dal mese di gennaio,piu leader conservatori denunciano l'inizio di una "nazionalizzazione" di Internet da parte della FCC.Essi promettono di bloccare lo sforzo dell'agenzia per la via legislativa.Essi si rifiutano persino di riconoscere alla FCC la minore competenza sul traffico sulla rete.Altri oppositori contano sulle decissioni della giustizia per barrare i modi di rincorrere alla FCC,esplicitamente appoggiata dalla Casa Bianca.
Aumento di filtraggio sul cellulare
Comcast e Time Warner,tra i primi interessati,hanno ritenuto che le regole stabilite dalla FCC cercano un equilibrio.La questione è particolarmente delicata per Comcast che attende,inoltre,il via libera delle autorità federali per concludere l'acquisto di NBC Universal,un gruppo che comprende sia dei canali TV che uno studio di produzione cinematografica.
Dal canto suo,Verizon è molto più preoccupato.Gli operatori temono l'inizio di "una nuova offensiva di regolamentazione" da parte della FCC.Quest'ultima sta di fatto andando piu lontano,regolamentado anche il modo in qui gli operatori delle reti senza fili(ndr:wireless)possono gestire l'accesso a Internet.AT&T,che gestisce una rete 3G,e Verizon Wireless,il leader della telefonia mobile negli Stati Uniti,avrànno più margine per controllare il traffico che gli operatori di linea fissa.Essi,per esempio,saranno autorizati di bloccare alcune applicazioni,ma non possono ne bloccare l'accesso ai siti,ne impedire ai servizi concorrenti come quelli della Telefonia per Internet di Skype di prendere in prestito le sue rete.
Di Dugua,Pierre-Yves. LEGGI ORIGINALE(FRANCESE):
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-Il mio commento:E ovvio che chi risulta penalizzato da questa legislazione è la NUOVA ERA e particolarmente gli operatori delle reti senza fili(ndr:wireless).
Ma queso attco non è nuovo,e altro no è che la fragola sulla torta,la goccia che soprafa il vassoio:lo abbiamo visto insieme a Hillary Clinton in una lunga e dura concorrenza di mercati contro la Common Wealth, e in particolare contro la sua avanguardia in Canada, California,ecc,e magari con la complicita di taluni paesi Mussulmani fondamenalisti nella lotta ai prodotti insegna dell'avanguardia :Google e Blacberry.

2)-EUROPA DIFENDE LA "NUOVA ERA":
-Questa è la conclussione sullo spirito delle soluzioni prospettati in Europa alledifficolta di funzionameno di Internet e le Telecoms.Vedi in questo articolo di "Le Figaro":

.
.
.
Gli operatori europei dovranno spendere circa 8 miliardi all'anno

Parole chiave:internet,ISP
Per "Le Figaro" Renault Marie-Cecile 24/12/2010Ultimo aggiornamento:09:05 Commenta
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Internet sopravviverà solo se il suo finanziamento è revisionato.Poi che gli operatori telecoms non possono continuare a investire ancora di più nelle reti per far fronte all'esplosione del traffico senza ricevere in cambio reddito.Nei prossimi cinque anni,il traffico fisso aumenterà di un terzo ogni anno e il traffico mobile sarà doppio.
Allora,per mantenere sufficiente l'attuale livello di servizio di Internet,gli operatori europei dovranno spendere ogni anno 8 miliardi di euro,secondo uno studio pubblicato dall'ufficio A.T. Kearney.
Fare pagare i fornitori di contenuti
"Certi,la maggior parte degli operatori hanno in "prima facie" dei margini operativi di almeno il 35% dei ricavi,ma in cambio,investono un sacco!Quando mettiamo in rilievo queste spese d'investimento,i margini netti non sono superiori ad altri settori.Quindi abbiamo bisogno di entrate per continuare a sostenere il nostro livello di investimenti", ha detto Elie Girard,direttore della strategia e lo sviluppo di France Telecom-Orange.
Dopo di tanti mesi che il dibattito sulla "net neutrality" è in atto, la situazione è ormai chiara.Resta da vedere chi pagherà?Cercando di rispondere a questa spinosa questione,lo studio di A.T. Kearney, comandata da quattro grandi operatori-France Telecom,Deutsche Telekom,Telecom Italia e Telefonica-traccia tre piste.
In primo luogo,far pagare al consumatore."Dobbiamo porre fine alle nozioni di traffico illimitato sistematicamente incluso nei pacchetti, in modo che i consumatori si rendano conto del prezzo dei servizi e adottino un comportamento più razionale,in funzione al prezzo che pagherà", ha detto Elie Girard .
In secondo luogo,fare pagare i fornitori di contenuti,tels Google, Yahoo ,YouTube,ed altre,primi beneficiari della esplosione del traffico. "Abbiamo bisogno che i fornitori di contenuti contribuiscano ai costi delle reti utilizzate dai loro servizi.L'idea non è di rifatturare la totalita di loro,ma è vero che non contribuiscono al costo delle reti di oggi in quanto sono i primi beneficiari,e che il consumatore,lui, paga un pacchetto.La più grande disparità è lì »,dice Elie Girard.Lo studio riconosce che questa pista,difficile di attuare,è altamente strutturata in modo da bilanciare la catena del valore.
In terzo luogo,creare una Internet a più velocità,con un Internet di base standard(quella che conosciamo oggi)e un servizio premium(con un tasso più elevato e una qualità di servizio garantito)per cui gli editori saranno disposti a pagare più caro.
In definitiva,la soluzione comporterà una miscela di queste tre opzioni.Resta la questione di dosaggio.
Per Renault,Marie-Cecile
LEGGI ORIGINALE(FRANCESE):
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-IL MIO COMMENTO:La crescita nell'uso di INTERNET è INARRESTABILE IN EUROPA,crescita enorme,ma resta chiaro che si tratta di una NUOVA Internet,"l'Internet di oggi" la chiama l'articolista e altro non è che l'Internet della conversione a questa nostra NUOVA ERA,evidenziata inoltre nella prevalenza nella crescita dell'uso del MOBILE SENZA FILI. E' importantissima al riguardo del fissso,il doppio.NON C'E' DUBBIO CHE EUROPA HA SCELTO LA TECNOLOGIA DELLE TELECOMUNICAZIONI,E I SERVIZZI DELLA "NUOVA ERA".
Si veda inoltre che le soluzione proposte al funzionamento di INTERNET e le TELECOMS "di oggi" no vanno nello stesso senso di Obama favorendone la liberta dell'uso:si cerca di non sovracaricare il pago dell'utente .All'inversa di Obama si punta a fare pagare il fornitore di contenuti,primo beneficiario dell'uso della rete.Al riguardo de propietari si chiede si piu investimenti pero nel medesimo tempo si fvorisce la creazione di servizzi a piu velocita facoltandoli,senza afettare l'attuale uso,a regolamentarlo con migliori servizzi in modo di farsi pagare.
Sia chiaro insomma che dopo la "resa" di internet e la sua conversione alla NUOVA ERA e il mobile senza fili dove oggi i sistemi operativi Microsoft funzionano(a punto di partenza della predica di queste mie pagine),il mantenimento dei settarismi e privileggi a favore della vecchia Internet tramite il suo favoreggiamento pubblico ufficiale e l'abavaglimento della rete,oltre alla punizione del mobile senza fili, non hanno piu posto.E tanto meno in Europa.
Ma qualunche sia il modo di finanziamento resta chiaro che se Internet e le Telecoms "di oggi" vogliono sopravivere in Europa,e particolarmente in quella continentale ,dovranno investire di piu.
-------------------------------------------
3)-UNA "NUOVA ERA" INTERNET,IN UNA LIBERA INTERNET C'E':

A)-COMMON WEALTH E CALIFORNIA TORNANO A LAVORARE INSIEME

-HAWLET-PACKARD,BANDA LARGA E INTERNET:
CHI E' HAWLET PACKARD E COSA SIGNIFICA PER LA "NUOVA ERA" LO SAPETE GIA:LA DITTA CHE HA RIVOLUZIONATO L'EDITORIA E LA STAMPA IN APLICAZIONE DEI MIEI CONCETTI ESPRESSI NEL LIBRO http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/06/le-stampanti-della-nuova-erahawlett.html
GLI STRETTI LEGAMI FRA LA COMMON WEALTH E LA CALIFORNIA LE CONOSCETE ORMAI http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/10/nuova-eracommon-welth-e-california.html
MENTRE IN ALTRE PARTI DEL MONDO QUELLA DITTA,MODELLO DI SVILUPPO DELL'INFORMATICA E AVANGUARDIA DELLA "NUOVA ERA",VIENE ATTACATA,E INTERNET SOTTOMESSA A CONTROLLI TOTALITARIE CHE AFETTANO LA LIBERTA DI ESPRESSIONE INSIEME AL MOBILE,IN GRAN BRETAGNA SI UNISCONO PER LANCIARE QUESTA INIZIATIVA DA VERO RINNOVATRICE A SCOPO DI SUPERARE IL "DIGITAL DIVIDE" E RINNOVARE LA CONNETIVITA IN EUROPA.ERA DALLE ELEZIONI DI MEZZO TERMINE IN AMERICA CHE NON SI LI VEDEVA UNITI.VEDILI IN UNA NOTA DAL "THE TELEGRAPH" DELLA GRAN BRETAGNA:
Friday 04 March 2011
Telegraph.co.uk

Piani di banda larga Superfast ottenegono un inpulso del Governo di 50 milioni di sterline
George Osborne,il Cancelliere,ha annunciato che £ 50.000.000 sono ora disponibili per gli autorita locali,nel tentativo di rilanciare l'installazione della banda larga superveloce in 800.000 case e locali del Regno Unito.
.
.
.
.
.
.
.
Fibre optics Photo:GETTY IMAGES
.
.


.
.
.
.
Di Emma Barnett,Digital Media Editor 4:02PM GMT 04 Mar 2011

Alla fine dello scorso anno il Governo si è impegnato in £ 830.000.000 di denaro pubblico nei prossimi sette anni, per garantire connessioni a banda larga superveloce che sarà installato in ogni comunità,comprese quelle peggiori serviti al momento nelle aree rurali,e in tutta la Gran Bretagna entro il 2015. L'annuncio di oggi segna il primo periodo di questo investimento, che vedrà il governo spendere £ 530.000.000 per i prossimi quattro anni per impiegare Internet ad alta speed alle aree in cui il mercato da solo non avrebbe raggiunto.Un ulteriore versamento di £ 300.000.000 dal canone di concessione televisiva è stato impegnato per lavoro post 2015. Parlando oggi a Bristol, dove il Cancelliere è stato visitando tecnologia Hewlett Packard, il signor Osborne ha detto: "La banda larga è fondamentale per il futuro economico del paese;è per questo che il governo di coalizione sta investendo oltre mezzo miliardo di sterline nella sua infrastruttura. "Vogliamo avere la migliore rete a banda larga superveloce in Europa entro il 2015 e 50 milioni di libre sterline di oggi potranno beneficiare fino a 800.000 abitazioni e aziende. Questo è molto un processo a livello locale-driven e incoraggiamo le offerte provenienti da tutte le persone locali con piani per il miglioramento della banda larga nella loro zona. " Pubblica Amministrazione locale dovrà applicare al corpo Governamentale,Broadband Delivery UK (BDUK),(consegna di banda larga UK,BDUK), e beneficiarsi di un finanziamento al fine di migliorare la banda larga nella loro area. Lo scorso dicembre Jeremy Hunt,il segretario Cultura,ha annunciato la nuova strategia, chiamata“Britain’s Superfast Broadband Future’,invistendo £ 830.000.000 di denaro pubblico per il progetto,e ha rivelato che BT corrisponderà a tutti i finanziamenti che riceve con i propri investimenti. La "fibra" upgrade permetterà ai fornitori di servizi Internet di offrire regolarmente pacchetti con velocità fino a 100 megabit al secondo (Mbps). Essi dovrebbero anche rendere i servizi avanzati come il download di film e la televisione in streaming possibili per 85 al 90 per cento del paese. Il governo ha detto che l'aggiornamento di Internet annuncerà un'era di "più semplice, più conveniente e più personalizzati" servizi pubblici. Mr Hunt ha detto alla fine dello scorso anno che gli enti locali sarebbero responsabili per lo sviluppo di strategie a banda larga per i singoli settori e che il governo si augura che esse incoraggino le imprese ad investire nella nuova rete pure. Il governo auspica anche che la nuova strategia vedrà "armadi telefono" in tutte le strade collegate da cavi in fibra ottica ad alta velocità funzionanti con cambio valute. Le comunità locali sarànno quindi responsabili di come ogni famiglia è collegata, ma il piano rappresenterà un importante aggiornamento della rete della Gran Bretagna e consentira ai cavi in rame esistente offrire una velocità molto più elevata. Comunicazioni Ofcom ha detto che anche se la Gran Bretagna aveva buoni piani per nuove reti, attualmente sono gravemente ritardati rispetto al resto dell'Europa e del mondo. Solo lo 0,2 per cento del paese ha attualmente accesso alle reti fisse a banda larga superveloce.
CLICCANDO SUL TESTIMONIO GRAFICO POTRAI LEGGERE L'ORIGINALE(INGLESE):
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-VEDI QUESTO STESSO ARTICOLO NEL CONTESTO DI QUESTA PAGINA:
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/500572

B)-L'INTERNET DI OGGI IN FRANCIA:
.
.
.
Internet,motore della crescita in Francia

Parole chiave:Internet,la crescita,FRANCIA,McKinsey,Google
Mathilde Golla 2011/09/03Aggiornato:Commenti 12:24(58)


.
.
.
.
.
.
Un internauta davanti al suo ordinatore.Credit foto:Richard VIALERON/ Le Figaro

Nel 2010,i navigatori rappresentano il 4% della popolazione attiva,72 miliardi di fatturato e il 25% della crescita francese,secondo uno studio McKinsey.Questo potenziale potrebbe essere ulteriormente sviluppato attraverso politiche pubbliche.

Internet è un vettore di crescita per l'economia francese nonostante il suo potenziale rimane ancora sotto-utilizzato,dice uno studio condotto da McKinsey.Secondo il rapporto,in gran parte finanziato da Google,le attività generate da Internet hanno contribuito in 60 miliardi di Euro del prodotto interno lordo(PIL),pari al 3,2% complessivo nel 2009 e 72 miliardi di euro nel 2010,il 3,7% del PIL annuo.
Internet è diventato un "settore significativo in relazione ai grandi settori della nostra economia reale",come l'energia,i trasporti o l'agricoltura ",ha sottolineato Eric Hazan,direttore associato presso McKinsey.Lo studio sottolinea che la navigazione è infatti un vero motore della crescita francese:essa ha generato il 25% di crescita nel 2009 e 2010.
E l'ampiezza del dinamismo di Internet si spiega per il peso e gli "effetti sostanziali" della navigazione per l'economia francese.Il Web ha creato anche 1.15 milioni di posti di lavoro,pari al 4% della forza lavoro,di cui quasi 700.000 posti di lavoro diretti creati nel corso degli ultimi quindici anni,McKinsey insiste nel suo studio pubblicato Mercoledì.
Importanza degli effetti indiretti
Internet è anche un "acceleratore di sviluppo",in particolare per le PMI.Ogni euro investito da una azienda nel settore delle tecnologie Internet(web,email,software)"si è tradotto in due euro di margine operativo,e ogni euro speso per il marketing online ha registrato un utile di 2,5 euro",sottolinea lo studio.Inoltre,le aziende "che hanno investito molto in tecnologie web" hanno avuto una crescita "due volte più veloce degli altri e hanno "esportato due volte di piu".
Gli effetti indiretti del web sono ugualmene importanti.In particolare, gli acquisti effettuati nelle reti fisiche di distribuzione,ma facilitate,preparati o sollevate per una ricerca preliminare in linea. Essi sono stimati in circa 28 miliardi di euro nel 2009,secondo lo studio.McKinsey tiene anche conto dei vantaggi "che non possono essere misurati con il PNL",ha sottolineato Jacques Bughin,anziano direttore associato dello studio,come "prestazioni di servizi finanziati dalla pubblicità,ma tecnicamente gratuito",come la posta elettronica stimato a 7 miliardi di euro nel 2009.
Internet deve continuare a stimolare la crescita
E il circolo virtuoso,che combina la creazione di occupazione,benefici e la crescita,non si è mai arrestato.Nel 2015,i naviganti si aspetta che genereranno 129 miliardi di Euro,ovvero circa 5,5% del PIL,prevede McKinsey.E gli autori dello studio evocano possibile "linee di progressione da sfruttare appieno le potenzialità del digitale in Francia."Prendono anche l'esempio della "politica volontarista di promozione della navigazione" negli Stati Uniti o in Giappone.
Tuttavia, lo studio in parte finanziato da Google non tiene conto degli effetti negativi legati allo sviluppo di Internet, come la perdita di ceerti lavori o mestieri.
Mathilde Golla
-LEGGI ORIGINALE(FRANCESE):
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-IL MIO COMMENTO:Nonc'è meglio garanzia dell'ottimo futuro per l'Internet "di oggi",cio'è quella della sua conversione alla NUOVA ERA che l'autoria di Google in questo studio.Google che ha una forte presenza aziendale in Francia(una specie di centro di radiazione in Europa)è,lo spete ormai,chi per primo e meglio ha applicato i miei concetti sulla NUOVA ERA e INTERNET.Non ha mai smesso di farlo,oggi è il principale operatore in telecomunicazioni ed è l'avanguardia della NUOVA ERA:SECONDO QUESTO STUDIO IN FRANCIA GODE DI BUONISSIMA SALUTE E SPLENDIDO FUTURO.

 

EPILOGO:QUESTE TESTIMONI ED ALTRI GIA PUBBLICATI CI RASSERENANO:SE DOMANI LA "REAZIONE DEL FISSO" DOVREBBE AVERE IL SOPRAVENTO, MAGARI IN FORMA CIRCOSTANZIALE,CHE COMUNQUE NON MI RISULTA,E SI DOVESSI PRESCINDERE DI INTERNET DA QUALCHE PARTE;LA "NUOVA ERA" NON SARA "CONFISCATA",NON SE NE RISENTERA NE MENO,E' ORMAI UNA REALTA CONSOLIDATAMENTE EGEMONICA E DOMINANTE NEL MONDO ATTUALE.ANCHE SU INTERNET.

giovedì 3 marzo 2011

 MEMORANDUM "BUROCRATICO":LE MIE PUBBLICAZIONI

1 MARZO 2011:AVVISO AGLI UTENTI

A)-PROPIETA INTELLETUALE:

FACCIO PRESENTE ANCORA AGLI INTERESSATI CHE I SOLI DOCUMENTI LEGALI VALIDI PER QUANTO RIGUARDA ALLA CERIFICAZIONE DELLA "PROPIETA INTELLETUALE" DELLE MIE OPERE SCRITTE,LIBRI E PUBBLICAZIONI IN RETE INTERNET,SONO:

1)-L'AUTOEDIZIONE DI UN SOLO ESSEMPLARE DEI DUE LIBRI

2)-LA MIA STAMPA DI OGNI PUBBLICAZIONE SUL WEB VIA INTERNET

TUTTE DUE TIPI DI DOCUMENTI SONO IN MIO POSESSO E NON ESSISTONO RIPRODUZIONI DI NESSUN GENERE IN NESSUNA PARTE.

VOGLIO ESPRIMERE ESPRESSAMENTE CHE I "CERTIFICATI DEI DIRITTI DI AUTORE" RILASCIATEMI DALLA "BIBLIOTECA NACIONAL DEL URUGUAY",OLTRE AD ESSERE DELLA MIA ESCLUSSIVA PROPIETA(E NESSUNO E' AUTORIZZATO A FARNE USO),SONO OSSOLETI E PARZIALI IN QUANTO NON COMPRENDONO TUTTE LE MIE OPERE(CAPITOLI SPARSI ALCUNI DEI QUALI DOPO RICOPILATI NEL LIBRO).PER TANTO NON HANNO NESSUN VALORE,SONO ASSOLUTAMENTE NIENTE.STESSA COSA E' VALIDA ANCHE PER IL LIBRO SULLA "NUOVA ERA"(EDIZIONE MOLTO ARRETRATA IN QUESTO MOMENTO),E L'ALTRO SU SESSOLOGIA, CHE SONO STATE "DONATI" ALLA SOPRANOMINATA ISTITUZIONE AL SOLO ED ESCLUSSIVO SCOPO DI USO NELLA LETTURE DELLE SUE SALE APERTE AL PUBBLICO.E COSI L'HO DOCUMENTATO.

IN SOSTANZA ALLORA,NON ESSISTE NESSUN DOCUMENTO URUGUAYANO VALIDO COME PROVA LEGALE DELLA "PROPIETA INTELLETUALE" DELLE MIE OPERE.

B)-STAMPA:

PER QUANTO RIGUARDA ALLA "PROVA DOCUMENTALE DELLA STAMPA" DEI DUE LIBRI,(CUA NON C'ENTRANO LE PUBBLICAZIONI IN RETE)C'E' DA DIRE CHE SONO STATE "FINITI DI STAMPARE ALL'OSPEDALE ITALIANO DI MONTEVIDEO-URUGUAY-SUDAMERICA".IN QUESTO SENSO CHIARISCO CHE I RISPETTIVI CERTIFICATI RILASCIATEMI DALLE AUTORITA DELL'OSPEDALE RISALGONO A MOLTO TEMPO INDIETRO PRIMA CHE QUESTO OSPEDALE VENISSE MISERABILMENTE MESSO NELLE MANI DI UN GOVERNO STRANIERO,-QUELLO URUGUAYANO-E QUINDI NULLA C'ENTRANO CON QUESTI DOCUMENTI LE ATTUALI AUTORITA DELL'OSPEDALE-INTERVENTORI URUGUAYANI CON QUI NON HO NESSUN CONTATTO NE COMPROMESSO-(IN OGNI MODO MI AUGURO CHE PRESTO LE AUTORITA DIPLOMATICHE DELL'ITALIA NELL'URUGUAY FACCIANO IL PATRIOTICO ATTO DI RIPRISTINARE L'OSPEDALE IN MANO AGLI ITALIANI,COSI COME IN QUESTI GIORNI E' SUCCESSO CON IL PERSONALE,LE MOTOVEDETTE,ED ALTRI MATERIALI LOGISTICO E LEGALE MESSO IN MANO ALLE AUTORITA LIBICHE NELLA LOTTA ALL'IMMIGRAZIONE ILLEGITTIMA,UNA VOLTA CADUTO IL "TRATTATO DI AMICIZZIA ITALIA-LIBIA" CHE CI COSTRINGEVA AGLI ITALIANI A PAGRE TRIBUTO AL "COLONIALISMO",PER MOLTI ANNI, OLTRE A RINUNCIARE A PEZZI DI SOVRANITA.)INOLTRE E PER FINIRE,NON DIMENTICARE CHE L'UTILITA DI QUESTI "DOCUMENTI SULLA STAMPA" E' MOLTO RELATIVA POTENDO FARSENE A MENO.

C)PUBBLICAZIONE:

PER QUANTO RIGUARDA ALLA "PROVA LEGALE DELLA PUBBLICAZIONE"(LIBRI E PUBBLICAZIONI WEB)VOGLIO DIRE CHE I DUE LIBRI NELL'ULTIMA EDIZIONE SONO STATE PUBBLICATI SOLAMENTE NELLA BIBLIOTECA DELL'OSPEDALE BRITTANICO DI MONTEVIDEO-URUGUAY-SUDAMERICA E IN INTERNET.E PER QUANTO RIGUARDA AL RESTO SOLO INTERNET.QUINDI I DOCUMENTI VALIDI ALLA PROVA DELLE MIE PUBBLICAZIONI SONO DA UN LATO QUELLI CERTIFICATI CONSEGNATOMI DALLE AUTORITA DELLA BIBBLIOTECA DI QUESTO OSPEDALE PER QUANTO RIGUARDA AI LIBRI,E DALL'ALTRO LA MIA STAMPA DIRETTA DELLA PUBBLICAZIONE NELLA RETE VIA ITERNET.TUTTE DUE TIPI DI CERTIFICATI SONO IN MIO POSESSO,E NE ANCHE QUA C'ENTRA L'URUGUAY.

EPILOGO:TUTTO SOMMATO HO PARLATO DI TRE TIPI DI CERTIFICATI RIGUARDANTI ALLE MIE OPERE SCRITTI:"PROPIETA INTELLETUALE","STAMPA" E "PUBBLICAZIONE".
OVVIAMENTE NON HANNO TUTTE TRE LO STESSO VALORE ESSENDO SUFFICENTE LA CERTIFICAZIONE DELLA "PROPIETA INTELLETUALE".(LE ALTRE CERTIFICATI SU STAMPA E PUBBLICAZIONE,FORSE SONO STATI UN MIO ECCESSO DI ZELO DOCUMENTALE,MA "TUTTO FA BRODO" A FINE DELLA PROTEZIONE DELLA MIA OPERA).
NESSUNO DEI CERTIFICATI VALIDI E' STATO RILASCIATO DA ATTORI URUGUAYANI.
P.D.:COSI I FATTI SEMBRANO SEMPLICI.APPROFONDIAMO:ANCHE SE LE MIE OPERE NON SONO STATE CERTIFICATI DA NESSUN ATTORE URUGUAIANO,ANCHE IN URUGUAY SONO COPERTI DAL "DIRITTO DI AUTORE" LEGALMENTE.
COME?:SEMPLICE,LA LEGGE URUGUAYANA DELLA PROPIETA INTELLETUALE PREVEDE LA NON REGISTRAZIONE NELLA "OFICINA DE DERECHOS DE AUTOR"(UFFICIO DEI DIRITTI DI AUTORE)FUNZIONANTE NELLA "BIBLIOTECA NACIONAL",DELLE OPERE DELLA CREAZIONE ARTISTICA,SCIENTIFICA,ARTIGIANALE,ECC,ECC,ECC.
E L'AUTORIA,LA PROPIETA INTELLETUALE INSOMMA VIENE AQUISITA CON LA SEMPLICE ESSIBIZIONE DELL'OGETTO IN QUESTIONE,ERGO FORSE LA SUA PROPIETA IN QUESTO CASO.(ECCO IL MOTIVO DEI CERIFICATI DI STAMPA E PUBBLICAZIONE).QUINDI MENTRE MI TROVO IN TERRITORIO URUGUAYANO(DOVE IN PRINCIPIO ERO OSTAGGIO DELLE PROCEDURE BUROCRATICHE,ED ALTRO, DELLE AUTORITA DIPLOMATICHE ITALIANE) LE MIE OPERE SONO COPERTE DAL DIRITTO DI AUTORE IN VIRTU DI UNA RIFORMA DELLA LEGGE DI PROPIETA INTELLETUALE FATTA NEL PARLAMENTO DOPO CHE IO HO DONATO IL LIBRO(PRIMA EDIZIONE)ALLA "BIBLIOTECA NACIONAL" AL SOLO SCOPO DI ESSIBIZIONE E USO DEL PUBBLICO.(RICORDO ORA CHE ORMAI IL LIBRO E' ALLA QUARTA EDIZIONE CHE SI PUO TROVARE E LEGGERE SOLO NELLA BIBLIOTECA DELL'OSPEDALE BRITTANICO).IN QUESTO CASO CI TROVIAMO PERO DI FRONTE AL PARADOSSO(CHE NON E' UN CASO MA DA ME INTENZIONALMENTE FATTO COSI)CHE LA PROVA DELL'OGETTO(LIBRO E PUBBLICAZIONI WEB) VIENE FORNITA DA FUNZIONARI DI PAESI ESTERI.SEMBRA SEMPLICE:BASTA CONVALIDARE L'AUTENTICITA DELLA LORO FIRMA E PROBLEMA RISOLTO.MA E' PIU DIFFICILE:LE AMBASCIATE SONO CONSIDERATE TERRITORIO STRANIERO E QUINDI E' FACILE.LE ISTITUTI DI CULTURA ANCHE.E IO HO CERTIFICATI RILASCIATI DAGLI ISTITUTI DI CULTURA SIA DALL'ITALIA CHE DALLA GRAN BRETAGNA.NON CONOSCO LA SITUAZIONE DELL'OSPEDALE BRITTANICO E ITALIANO IN URUGUAY MA SEMBRA LO STESSO CHE GLI ISTITUTI DI CULTURA.MA QUESTO ORMAI E IRRELEVANTE PER DUE MOTIVI:IL GOVERNO ITALIANO HA CEDUTO L'OSPEDALE ITALIANO AL GOVERNO URUGUAYANO,E INOLTRE QUESTO PAESE HA ROTTO RELAZIONI CON LA GRAN BRETAGNA E LE NAVE BRITTANICI SONO IMPEDITI DI APRODARE IN PORTO URUGUAYANO..QUINDI IO ORA SONO OSTAGGIO SIA DELLE AUTORITA CONSOLARE DELL'ITALIA CHE DAL GOVERNO URUGUAYANO(GUERRIGLIERI TERRORISTI E PARAMILITARI DI DESTRA E SINISTRA).SAREBBE FACILE COMUNQUE PERCHE QUESTA SITUAZIONE LASCIEREBBE DI ESSISTERE UNA VOLTA MESSO PIEDE FUORI TERRITORIO DELL'URUGUAY:ECCO IL PUNTO:IL GOVERNO URUGUAYANO MI HA IMPEDITO LAVORARE,MI HA "INVENTATO" UN DEBITO IMPAGABILE E IMBARGATO I MIEI BENI MATERIALI E INTELLLETUALI SCONOSCENDO LEGGI IN VIGENZIA DA OLTRE 50 ANNI.E MI HA ATTACATO FISICAMENTE,PSICOLOGICAMENTE,E MORALMENTE,LIMITANDO INOLTRE LA CAPACITA DI MOVIMENTO OLTRE A PRETENDERE TOGLIERMI TITOLI DI STUDIO UNIVERSITARI(COSA CHE NON E' SUCCESSO PERCHE NEL MONDO CIVILIZZATO QUESTI TITOLI NON HANNO NESSUN VALORE E IO GIA IN ANTICIPO LI AVEVO RINUNCIATO MOLTI ANNI FA).COSI LE COSE MI SONO RIVOLTO ALLE NOSTRE AUTORITA DIPLOMATICI DELL'AMBASCIATA E DEL CONSOLATO(DIVISI!!!!!!!!)CHIEDENDO IL RIMPATRIO.LA SITUAZIONE IN QUESTO PAESE,DOPO MOLTE BATTAGLIE BUROCRATICHE) E' STATA RICONOSCIUTA MA IL RIMPATRIO DOPO PIU DI 10 ANNI ANCORA NON E' SUCCESSO.E COME DOVEVA SUCCEDRE SE MI HANNO FATTO VENIRE INGANNATO DALL'ITALIA (MILANO)DOVE RESIDIEVO(E LAVORAVO)?UNA TRUFFA DOVE LA SCUSA E' STATA PRESUNTE IRREGOLARITA NELLA MIA CITTADINANZA(PER LORO RISULTAVA CHE IO NON ERO ITALIANO:ASSURDO VERO?MA REALE).ARRIVATO IN QUESTO PAESE LE IRREGOLARITA BUROCRATICHE NON ESSITEVANO:NE MENO UNA SCUSA E TANTO MENO UNA INDENNIZAZIONE NE IL RIMPATRIO.QUINDI DA OLTRE 10 ANNI SONO INTRAPPOLATO,OSTAGGIO IN QUESTO PAESE PERCHEN NON VENGANO ESSERCITATI I DIRITTI DI PROPIETA INTELLETUALE DELLA MIA OPERA,OLTRE ALLA CONFISCAZIONE DEI MIEI BENI INTELLETUALI,MATERIALI E MORALI.INSOMMA L'URUGUAY IN COMPLICITA CON LE AUTORITA DIPLOMATICHE ITALIANE IN QUESTO PAESE HANNO SANCITO LA MIA "MORTE CIVILE".NON SONO STATO SOLO IO L'OGETTO DI QUESTE VIOLENZE DEL TERRORE NAZIONALE E INTERNAZIONALE,CONOSCETE GIA LE DENUNCIE PER DUE MORTE E TUTTO L'ALTRO.
QUESTO E' STATO SOLO UN BREVE RIASSUNTO DI QUANTO RIGUARDA ALLA PROPIETA DEI MIEI BENI INTELLETUALI.
-SE VUOI SAPERNE DI PIU,TUTTO,CERCA CUA:
- http://cianciminotortorici.spaces.live.com?mkt=it-it
- http://dottgcianciminotortorici.blogspot.com?mkt=it-it
- http://espace.canoe.ca/dttgiuseppecianc/blog/
-IO E LA MIA OPERA:L'ultima novita,ora: http://espace.canoe.ca/dottcianciminoto/blog/view/92171
- http://spaziorealedotciancimino.splinder.com/archive/2008-04
- http://cianciminotortorici.blogspot.com/

20:31 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

08/03/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 66)

domenica 30 gennaio 2011

NORD AFRICA:LA "NUOVA ERA" NON FA MOVIMENTI POLITICI NE RELIGIOSI

Sappiamo tutti che i mezzi di comunicazioni di massa sono da sempre strumentalizati dal potere:"RIPETE UNA BUGGIA 1000 VOLTE E DIVENTERA REALTA" diceva spudoratamente Goebels,il Ministro di propagada di Hitler. E non crediate che i suoi insegnamenti siano state buttate in sacco rotto.
Fino al momento la NUOVA ERA,la sua tecnologia e visione del mondo,anche se hanno cercato di apropiarsela o strumentalizarla come mezzi di campagna ,la sua essenza apolitica e scientifica non sono mai riusciti a metterla in dubbio e la sua essenza è rimasta estranea a qualsiasi identificazione con proselittismi di fazione alcuna, o di azioni politiche o religiose di ogni genere.Si potrebbe dire che non è mai stata messa alla prova........fino alle ultime dichiarazioni di Hillary Clinton al riguardo dei successi in Tunisia e dopo in Egitto.In una intervista televisiva a Erica della CBS NEWS ha detto nella parte che ci interessa:

DOMANDA: C'è così tanta attenzione, ovviamente, sulla Cina e sulla visita di Stato, ma ci sono altre questioni urgenti, a questo punto in tutto il mondo. E la settimana scorsa il Giovedi, lei ha parlato di Medio Oriente e la situazione stagnante di quelli governi e ha avvertito che la situazione della regione potrebbe sprofondare nella sabbia. Venerdì scorso, abbiamo visto il presidente della Tunisia, il Presidente Ben Ali, che era stato al potere per 23 anni, fuggire dal paese. Credete che questa situazione serve, forse, come un campanello d'allarme per le altre nazioni in quella regione?
Segretario di Stato Clinton: Beh, questo è certamente quello che sento dai miei colleghi in tutta la regione. E come ho detto nella riunione di Doha, nel 21 ° secolo in cui le persone comunicano costantemente con un altro, le vecchie regole non stanno andando piu. Non si può tenere le persone al buio, perché tutti hanno un cellulare o un PDA. Hanno un modo di comunicare ciò che vedono sta accadendo e prendono il proprio video e lo postano su Internet.I governi devono essere consapevoli che le regole sono cambiate. E il modo migliore per affrontare con i desideri repressi da parte del numero enorme di giovani nel mondo di oggi, e in particolare nel mondo arabo che non hanno un lavoro, che ritengono che essi non figurano né sul campo economico né sulla libertà politica, è quello di iniziare a guardare come si crea l'inclusione, il governo partecipativo in grado di fornire risultati per la gente. E, naturalmente, capisco le legittime preoccupazioni di molti governi che dicono se ci apriamo,sono gli estremisti chi entrano in corsa. E la mia risposta è: No, se si stanno dando sostegno alle ONG e altri che sono alla ricerca di partecipazione democratica per fare sentire le sue voci, non taciammo il modo in cui gli estremisti alla fine scegliono di fare. Quindi questo è un delicato e difficile momento di cambiamento in gran parte del mondo, e particolarmente in quella parte del mondo. "
Vedi il post direttamente cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2011/01/la-nuova-era-dominamessa-punto-di.html

Bene come detto prima ribadisco che non è la NUOVA ERA,ne nella sua tecnologia ne nella sua visione del mondo a creare "movimenti politici o religiosi" spontaneamente come potrebbe intendersi delle sue parole,ma ben si sono i movimenti politici a servirsene della tecnologia delle telecomunicazioni.In questo caso concreto di Egitto si ha provato che è stata una RIVOLTA NON ESPONTANEA MA SOSTENUTA DAL DIPARTIMENTO DI STATO AL QUALE,OVVIAMENTE, QUESTE PAGINE SONO ASSOLUTAMENTE IGNARI ED ESTRANNEE.LA "NUOVA ERA" COME "VISIONE DEL MONDO" NULLA C'ENTRA CON QUESTE RIVOLTE CHE SOTTO LA MASCHERA DI RICHIAMI DEMOCRATICI NASCONDONO IL VOLTO DI ESTREMISTI RELIGIOSI COME I "FRATELLI MUSSULMANI",CHE OVVIAMENTE NON RAPRESENTANO IL VERO POPOLO.
NE HO GIA PARLATO DI QUESTO DIPARTIMENTO DI STATO CHE SECONDO ME HILLARY HA CONVERTITO IN UNA CORTE,PRIMO DELLA PARTITOCRAZIA DEMOCRATA E DOPO TEOCRATICA.PERCHE CORTE? :ANDANDO OLTRE HO DIMOSTRATO DALLE CONTRADIZIONI POLITICHE "FAMIGLIARI","INCOERENZE CHE DELATANO LOTTE DI POTERE INTESTINE,CHE I CLINTON FANNO UN USO QUASI PRIVATO PER SCOPI PERSONALI DELLA POLITICA.
QUIDI PRENDIAMO ATTO DEL SUO RICONOSCIMENTO DEL DOMINIO DELLA "NUOVA ERA PURA E DURA" IN QUANTO ALL'USO DEI MEZZI,DEL SUPERAMENTO DELLA VIRTUALITA VERSO UN MODO NATURALE DI USARLI, MA LASCIAMO DI LATO IL SUO COLLEGAMENTO DI QUESTA NUOVO MODO DI USARE I MEZZI CON UN CERTO DETERMINISMO POLITICO.IL NUOVO USO DEI MEZZI USCITO DALLA "VISIONE DEL MONDO" DELLA "NUOVA ERA" NON E' DI PER SE CAUSA DI MUTAMENTI POLITICI IN MODO INELUTTABILE COME POSSONO FARE CREDERE LE SUE PAROLE.OGGI SAPIAMO CHE QUESTE RIVOLTE NON SONO STATE SPONTANEE,NATURALI MA BENSI PRODOTTO DELLE OPERATORI POLITICHE CHE SE NE SERVONO DI QUESTI MEZZI COME STRUMENTO .E PER TANTO SE NE DERIVA CON ASSOLUTA EVIDENZA E CHIAREZZA CHE QUESTE PAGINE E LA VISIONE DEL MONDO DELLA "NUOVA ERA" NULLA C'ENTRANO CON QUELLO CHE STA SUCCEDENDO POLITICAMENTE E RELIGIOSAMENTE NEL NORD AFRICA,TRANNE CHE E' LA CONFERMA DEL DOMINIO DELLA "NUOVA ERA" FRA I MEZZI DI COMUNICAZIONE A DISTANZA DI MASSA,VALE A DIRE DELLE SUE POTENZIALITA SOCIALI,A PRESCINDERE DEL CONTENUTO, DESTINO,E DETINATARI DEL SUO USO. (SENZA DIMENTICARE INOLTRE CHE HILLARY CLINTON NON E' PIU RAPRESENTATIVA NE RAPRESENTATE DELLA NUOVA ERA ED E' STATA ESCLUSA DI QUESTE PUBBLICAZIONI.E INOLTRE QUESTI MOVIMENTI A SOTTOSFONDO RELIGIOSO E NAZIONALISTA SONO ASSOLUTAMENTE CONTRARIE ALLA VISIONE DL MONDO DELLA "NUOVA ERA".)

-Vedi di seguito la notizia su "THE TELEGRAPH" della GRAN BRETAGNA sull'origine USA delle rivolte in Nord Africa:


The Telegraph
.
.
.
Proteste Egitto: sostegno segreto Americano per i leader ribelli dietro la rivolta

Il governo americano segretamente ha sostenuto i protagonisti dietro la rivolta egiziana che sono stati dietro la pianificazione di un "cambio di regime" durante gli ultimi tre anni, il Daily Telegraph ha mostrato.
Link to this video

Di Tim Ross, Matthew Moore e Steven Swinford,9:23 PM GMT,28 gennaio 2011 1.311

L'Ambasciata Americana del Cairo ha aiutato un giovane dissidente a frequentare un vertice sponsorizzato dagli USA per attivisti a New York, lavorando per tenere segreta la sua identità dalla polizia di stato egiziana.
Al suo ritorno al Cairo nel dicembre 2008, l'attivista ha detto a diplomatici statunitensi che un'alleanza di gruppi di opposizione avevano elaborato un piano per rovesciare il presidente Hosni Mubarak e installare un governo democratico nel 2011.
Il documento segreto completo:
E' già stato arrestato dalla sicurezza egiziana in relazione con le manifestazioni,e la sua identità è protetta dal The Daily Telegraph.
La crisi in Egitto segue la caduta del presidente tunisino Zine al-Abedine Ben Ali, che ha lasciato il paese dopo le proteste diffuse che lo hanno costretto a lasciare la carica.
Le informazioni contenute in precedenti dispacci segreti diplomatici americani pubblicati dal sito Wikileaks, mostra i funzionari Americani che hanno premuto il governo egiziano a rilasciare altri dissidenti che erano stati arrestati dalla polizia.
Mubarak, di fronte alla più grande sfida alla sua autorità nei suoi 31 anni al potere, ordinò l'esercito uscire per le strade del Cairo, ieri dopo che disordini scoppiarono in tutto l'Egitto.
Decine di migliaia di manifestanti anti-governativi sono scesi in piazza in aperta sfida del coprifuoco. Un'esplosione ha scosso il centro del Cairo, e in migliaia hanno sfidato l'ordine di tornare alle loro case. Con la violenza in escalation, le fiamme si vedevano nei pressi della sede del governo del Partito Democratico Nazionale.
La polizia ha sparato proiettili di gomma e usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua, nel tentativo di disperdere la folla.
Almeno cinque persone sono state uccise solo ieri al Cairo e 870 feriti, alcuni con ferite da proiettile. Mohamed ElBaradei, il capo pro-riforma e premio Nobel, è stato messo agli arresti domiciliari dopo essere tornato in Egitto per unirsi ai dissidenti. Scontri hanno avuto luogo a Suez, Alessandria e altre città importanti in tutto il paese.
William Hague, ministro degli Esteri, ha esortato il governo egiziano di ascoltare le "legittime richieste dei manifestanti".
Hillary Clinton, il segretario di Stato americano, si è detta "profondamente preoccupata per l'uso della forza" per reprimere le proteste.
In un'intervista per il canale americano CNN news,che sara domani trasmissione, David Cameron, ha dichiarato: "Penso che abbiamo bisogno di riforme in Egitto.Questo significa, noi sosteniamo la riforma e il progresso in un grande rafforzamento della democrazia e dei diritti civili e il ruolo delle leggi".
Il governo americano aveva previamente stato un sostenitore del regime di Mubarak. Ma i documenti trapelati mostrano che l'America stava offrendo sostegno agli attivisti pro-democrazia in Egitto, mentre lodava pubblicamente il signor Mubarak come un importante alleato nel Medio Oriente.
In uno spaccio segreto diplomatico, inviato il 30 dicembre 2008, Margaret Scobey, l'ambasciatore americano al Cairo, ha registrato che gruppi di opposizione avevano presumibilmente elaborato piani segreti per un "cambio di regime" che si terrà prima delle elezioni, previste per settembre di quest'anno.
La nota, che l'ambasciatore Scobey ha inviato al Segretario di Stato degli USA a Washington DC, è stato segnata come "confidenziale" e intitolata: "attivista del "6 aprile" per la sua visita negli Usa e un cambio di regime in Egitto".
Ha detto che l'attivista ha affermato "piu forze di opposizione " avevano "accettato di sostenere un piano non scritto per una transizione verso una democrazia parlamentare, coinvolgendo una presidenza debole,un primo ministro incompetente,e il parlamento, prima delle elezioni presidenziali del 2011". Fonti dell'ambasciata hano detto che il piano è stato "così sensibile che non può essere scritto".
L'ambasciatore Scobey ha messo in dubbio che un tale complotto "irrealistico" potrebbe funzionare, o addirittura mai esistito. Tuttavia, i documenti hanno dimostrato che l'attivista era stato contattato da diplomatici statunitensi e ha ricevuto un ampio supporto per la sua campagna pro-democrazia da parte di funzionari di Washington.
L'ambasciata ha aiutato l'attivista a partecipare a un "vertice" per giovani attivisti a New York, che è stato organizzato dal Dipartimento di Stato Usa.
I funzionari dell'ambasciata del Cairo hanno avvertito Washington che l'identità del attivista deve essere tenuta segreta perché poteva affrontare "punizione", quando ritornassi in Egitto. Aveva già stato presumibilmente torturato per tre giorni da parte della sicurezza dello Stato egiziano, dopo essere stato arrestato per aver partecipato a una protesta alcuni anni prima.
Le proteste in Egitto sono stati guidati dal movimento giovanile "6 aprile", un gruppo su Facebook che ha attirato i membri soprattutto giovani istruiti rispetto a Mubarak. Il gruppo conta circa 70.000 soci e utilizza siti di social networking per orchestrare le proteste e riferire sulle loro attività.
I documenti rilasciati da Wikileaks rivelano che funzionari dell'ambasciata degli Stati Uniti erano in regolare contatto con l'attivista per tutto il 2008 e il 2009, considerandolo una delle loro fonti più attendibili per informazioni su abusi dei diritti umani.

Articoli correlati:
-Quinto giorno di protesta in Egitto: in diretta 29 gennaio 2011
-Quinto giorno di protesta in Egitto: in diretta 29 gennaio 2011
-Quale futuro per l'Egitto, gli Stati Uniti e il Medio Oriente? 29 Gennaio 2011
-Il presidente Mubarak rimuove il gabinetto, ma rifiuta di dimettersi 28 gennaio 2011
-Messo in guardia i britannici di viaggio per le città egiziane 28 GENNAIO 2011
-Clinton esprime 'profonda preoccupazione' circa l'uso della violenza 28 gennaio 2011

TESTIMONIO GRAFICO:
.
.
.
.
..
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
31 GENNAIO 2011:
-IL GIORNO DOPO:FACEBOOK NON FA MOVIMENTI POLITICI

Infatti il giorno dopo a questa mia pubblicazione,e evidentemente sulla scia delle mie parole,su Le Figaro apprendo un breve articolo scritto dal giornalista Francese Thomas Vampouille che ci riporta in una intervista di domande e risposte le parole di una specialista della storia dei movimenti politici,la dottoressa Catherine LACOUR-ASTOL.
Al riguardo vorrei dire che in sostanza arriva alle stesse conclussioni di me in quanto i mezzi della NUOVA ERA di per se non creano i movimenti politici ma richiedono dietro secondo lei,prima un "umore sociale contestario" e la volonta,il convincimento individuale degli ingaggiati.Cosi facendo discosta le social network in generale e Faceboock in particolare dei fatti,principalmente in Tunez ma anche in Egitto.
Quindi fin qui coincide con me,e FACEBOOK non ha fatto movimenti politici ne in Tunisia ne in Egitto:lo/si discosta.Pero ho qualche rimprovero da fare:
1)Mi sembra un po' essagerato chiamare RIVOLUZIONE a cio che è accaduto in Tunisia.Per lei questa parola ha un significato positivo e a me mi sembra troppo "lusinghiere" per una semplice rivolta di piazza.
2)Mi sembra eccessivo anche parangonare i fatti in Egitto o Tunisia con quelli della RESISTENZA in Francia occupata dai NAZI nella seconda Guerra.
Entrambi opinioni la "sbilanciano" con una predica favorevole alla rivolta con qui io non vorrei commulgare insieme a lei,e si come a me mi sembrano eccesive la comparazioni mi permetterei ricordarla alcuni fatti:
-che forse sopravaluta la RESITENZA Francese.In realta la storia ci mostra che in genere i Francesi sono stati abbastanza compiacenti con gli "occupanti", che VICHI ha goduto di lunga e facile vita,e la Francia fu piutosto Liberata dall'estero.
La Francia non ha mostrato questo stesso spirito di RESITENZA nell'invasione GERMANA:La linea Maginot ha caduto senza resistenza e il paese occupato piu presto di quanto canta un gallo.
-In quanto professoressa di Storia chiamare RIVOLUZIONE ai fatti della Tunisia significa oscurare la propia RIVOLUZIONE FRANCESE.
Quindi mi sembra vedere uno spirito di essaltazione un po' smisurato nelle sue parole.E al riguardo penso che trascurare,o piu tosto tacere sul ruolo "stimolante" del Dipartimento di Stato USA nei rivoltosi mi sembra ancora un'altra volta sopravalutare in questo caso "l'umore contestatario" e la volonta interiore dai FRATELLI MUSSULMANI.
Magari domani potro equilibrarla quando mettero qui un'altro articolo raccomandato in questa nota: " Questi "hacktivisti" che sognano di imporre la democrazia" .
In ogni modo mi auguro la sua coincidenza ,in questo caso a proposito di Facebook,con le mie parole al riguardo del ruolo della NUOVA ERA:I movimenti politici o religiosi,con violenza o no,non li fanno i mezzi tecnologici ne la sua "visione del mondo" validi per tutto il "da fare" umano(e non solo per la politica,la religione o le mobilitazioni sociali),ma gli OPERATORI POLITICI.
-VEDI DI SEGUITO LA NOTA:
Egitto e Tunisia:"Facebook non crea la fiamma"

Parole chiave:reti sociali,gli eventi,l'impegno,Egitto,Tunisia, Twitter,Facebook,Internet
Di Thomas Vampouille , 30/01/2011Ultimo aggiornamento:20:47 Commenti(11)

In Egitto come in Tunisia,gli osservatori sottolineano il ruolo importante delle reti sociali su Internet nela contestazione del potere in piazza.Catherine Lacour-Astola,dottorato in storia contemporanea,analizza per le Figaro.fr il loro ruolo alla luce della storia.

-LEFIGARO.FR.-Analizzando il ruolo dei social network negli eventi in Egitto e Tunisia, alcuni non esitano a parlare di una "rivoluzione Facebook".Non è tornare indietro un po' veloce alla storia per capire cosa ha da dirci?

Catherine Lacour-Astola.-Ovviamente,ci sono state movilizazzioni e rivoluzioni,prima della nascita di Facebook e Twitter!Non possiamo dire allora che le reti sociali attuali sono l'origine della mobilitazione. Si tratta di uno dei vettori.

Se si paragona ciò che sta accadendo in Egitto o in Tunisia su Facebook con i fenomeni pre-Internet,come la Resistenza in Francia durante la Seconda Guerra Mondiale,una somiglianza è evidente:il processo di mobilitazione prevede la creazione di una società contestataria.Sotto l'occupazione,i pionieri della resistenza venivano ingaggiati in circoli di sociabilita tradizionali:amici,famiglia,lavoro,attivita associative,militanti ... Per evocare questa difussione dell'ingaggiamento,Germaine Tillion ha parlato di "ragnatela",un social network prima della lettera ... In entrambi i casi,troviamo questa idea di sociabilità.

-Al di fuori della loro funzione di socializzazione,le reti sociali svolgono un ruolo specifico nel processo stesso di ingaggiamento?
In sostanza,essi possono sollevare i dubbi circa l'isolamento.Dobbiamo capire che quando si sono ingaggiati nel 1940-1941,i pionieri della resistenza sono stati costantemente di fronte a dubbi."Io sono l'unico ad analizzare il modo in cui faccio la situazione?Sono la sola a voler agire?".Questi dubbi non hanno impedito l'iniziativa,ma hanno reso necessario l'incontro con gli altri,per garantire la validità del loro ingaggio.Internet lo permette,solleva l'ipoteca dell'isolamento:"Io non sono solo"
-Ma è che il fatto,per Tunisini ed Egiziani,di essere seguiti in tutto il mondo importa?
E' certo che la divulgazione degli eventi dà materialità alla contestazione.Così,nel massacro di Ascq,nel Nord della Francia nel 1944:i resistenti erano stati molto sensibili al fatto che questo è stato riportato dalla BBC.Ma oltre a questo,non credo che i Tunisini hanno sentito il bisogno di riconoscimento da parte dell'Occidente per svolgere il loro rivoluzione.Tuttavia,il fatto che l'informazione si diffonde su scala così grande permette senza dubbio prevenire il fenomeno della negazione da parte dei governi e il soffocamento di una volonta di liberazione.Ma lei non la ha creato.
-Con le reti sociali,l'ingaggiamento è diventato un atto collettivo?
No,per ingaggiarsi bisogna essere intimamente legato alla causa che difendiamo.All'origine di ogni ingaggiamento,vi è per tanto un percorso individuale,un'analisi della situazione e cosa bisogna fare per andarci contro.Per la Resistenza,questo lo abbiamo chiamato la "fiamma" o "lo spirito di resistenza".Questo è qualcosa che è profondamente ancorato dentro gli individui.
In contrario analizzare la mobilitazione in termini di numero di manifestanti cancella l'individuale,e danno ad Internet virtù mobilizatrici che ridurrebero a nulla il suo cammino interiore.Dare un tale ruolo a Internet può essere pericoloso,perché implica che il parere è facilmente mobilizabile,e per tanto manipolabile a piacimento.

Leggi anche:
-"Di fronte alla rivolta,l'Egitto mostra i muscoli con la sua censura del web.
-Questi "hacktivisti" che sognano di imporre la democrazia .
-"SPECIALE - Rivoluzione in Tunisia, il New Deal
Di Thomas Vampouille
TESTIMONIO GRAFICO:

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
8 FEBRAIO 2011:IL GIORNO DOPO II:C'E' CHI NON MI DA TORTO
Infatti poche giorni dopo sul The Washington Times è stato pubblicato un Editoriale(senza firma per qui esprime la opinione del Giornale)che in certo modo raccoglie le parole di sopra e si occupa dell'argomento.Vedi prima la nota e dopo due mie parole.

. .
..
..
.
.
EDITORIALE: Obama il faraone Internet
Il discorso premendo per disciplinare internet guadagna slancio

Dal The Washington Times
- The Washington Times 10:00,Venerdì 4 Febbraio,2011

Il potere degli strumenti di social media come Twitter e Facebook per soffiare sul fuoco degli sconvolgimenti lungo il Nilo deve togliere il sonno ai potenziali dittatori.Il maldestro ordine del governo di Mubarak di tagliare l'accesso elettronico dell'Egitto al mondo esterno il 27 gennaio è un potente rammento di quanto profondamente gli uomini forti risentono della libertà di espressione che Internet incarna.Anche se il servizio è stato ripristinato Mercoledì,la risposta dell'Egitto ai tweets fastidiosi non è così stranna. Un certo numero di schemi sono nei lavori per concedere ai leader Statunitensi poteri simili nel nome della correttezza e della sicurezza.
Il senatore Joseph I.Lieberman,Indipendente del Connecticut,ha introdotto nell'ultima sessione una legislazione che avrebbe dato al cyber-zar della Casa Bianca lo stesso potere di Mubarak,come ad ess. per dichiarare una questione come emergenza,e anche dare direttive alle società private ritenute critiche dal governo. Questo potere senza precedenti, saranno concessi in nome della protezione di Internet da parte dei hacker.Non importa che le entità a lento movimento del governo federale sono i meno capaci di rispondere alla rapida evoluzione,le minacce in evoluzione della tecnologia.Non importa che le imprese hanno più di un incentivo per preservare i propri investimenti da miliardi di dollari anzi che "9 a 5" burocrati di lavoro garantito a vita.
Vale la pena notare che,anche maldestri tentativi di censura del governo egiziano sono stati by-passati con i "server proxy" e altre soluzioni semplici.
Tuttavia,l'amministrazione Obama resta impegnata a mettere la sua mano sulle infrastrutture private che fungono da spina dorsale del discorso online.Il 21 dicembre, lo zar delle comunicazioni del presidente Obama, Julius Genachowski,ha emesso un decreto che impone "Net Neutrality" nelle norme in materia di fornitori di servizi Internet,anche se il Congresso espressamente ha escluso Internet dal regolamento da parte della Federal Communications Commission.Una disposizione del "Telecommunications Act" del 1996 dà la possibilità alla agenzia di "rimuovere gli ostacoli agli investimenti in infrastrutture",e il signor Genachowski si baso su questo per dire che poteva segnalare alle aziende come devono funzionare le reti che hanno costruito con il proprio denaro.
Il Dipartimento del Commercio continua a spingere l'idea di un passaporto Internet che centralizza le credenziali per gli acquisti online e i commenti "anonimi" nel web. Anche se la proposta è destinata a sostituire le decine di password utilizzate ogni giorno con una sola credenziale "di fiducia",i funzionari dell'amministrazione insistono sul fatto che la Strategia nazionale per una identità affidabile nel cyber-spazio non è l'equivalente online di una carta d'identità nazionale.Hanno anche puntato a una sezione del Frequently Asked Questions(ndr:domande piu frequenti) sul sito del Dipartimento che dice che questo programma volontario non è niente di simile ad una carta d'identità nazionale.
Semantica a parte,qualsiasi coinvolgimento del governo nella gestione delle identità o la sicurezza su Internet è una cattiva idea.I personeri del "Big-governo"(Gran-Governo) non possono resistere alla tentazione di controllare le cose se sentono che attualmente sono oltre la loro portata.Internet rimane forse l'unica sede a ruota libera con il sapore del vecchio West.Questo irrita coloro che sarebbero diventati "Net-nanni" allo stesso modo di come fa chi vuole mantenere il potere con ogni mezzo che fosse necessario.
La tentazione di reprimere gli scomodi e inconvenienti discorsi è troppo grande:a nessun politico dovrebbe mai essere dato un pulsante per silenziare l'Internet.Tale regola si applica a Washington tanto piu che a Il Cairo.
© Copyright 2011 The Washington Times,LLC.
TESTIMONIO GRAFICO(inglese):
(Edizione sul Word)
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
(Originale con errori tecnici inputabbili al sito)

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
ANALISI:Come si vedi si occupa di quello menzionato sopra:la tentazione del potere di appropiarsi dei mezzi e metterli al servizio della sua concezzione politica.
Questa non è la prima volta che in queste pagine si parla del ruolo delle nuove tecnologia delle telecomunicazioni della NUOVA ERA in sucessi politici:mi ho occupato al lungo della liberta di espressione in Cina,in certi paesi mussulmani e nei paesi dietro la ex-cortina di ferro piu di una volta,solo che si trattava di "protezione di un agressore esterno" in situazione di relativa calma sociale.E non è questa volta ne anche la prima che mi occupo del ruolo dei social media della nuova era(rete sociali su telefono mobile)in situazione di sommosse ,l'ho fatto per essempio nelle elezzioni Iraniane e i disturbi sociali che le seguirono,anche in certi paesi dell'Asia o dell'Europa Orientale.Pero capita che adesso ci sono dei fatti nuovi:una certa scalation per parte di Hillary Clinton di coinvolgere la NUOVA ERA con la politica quasi come se ci fosse un certo determinismo che fa dell'uso delle tecnologie della NUOVA ERA e la visione del mondo che la anima sinonimo di rivolte politiche.Niente afatto,la NUOVA ERA non fa politica e la sua VISIONE DEL MONDO è "A SE STANTE" a punto di partenza della scienza.Non è che non produce mutamenti politici, pero non sono la conseguenza ne di proselitismo ne di movimenti organizzati (e tanto meno violenti)ma la risultanza dei mutamenti socio-culturali economici e degli abbiti e il costume coerenti con questa visione.

Hillary Clinton e la sua Amministrazione hanno passato di occuparsi della difussione della Tecnologia della NUOVA ERA al desiderio di metterla al servizzio della politica come abbiamo visto nel discorso di sopra.E adesso vediamo anche Obama mettere le mani su Internet per metterli il bavaglio,concentrando il suo controllo "come quelli che vogliono usare i mezzi per conservare il potere a tutti costi e per ogni mezzo".
Insomma i movimenti politici le fanno gli operatori politici e non la tecnologia della NUOVA ERA e la sua visione del mondo .Non è ne anche che voglia sottovalutare il protagonismo dei nuovi mezzi nella "fiamma" della rivolta.Come bene dice l'editorialista basta soffiare su quelli reti per produrre movimenti politici solo che questa volta si conosce che la rivolta non è assolutamente spontanea ma incoraggiata e sostenuta dal Dipartimento di Stato.Anche nelle sommosse che acompagnarano le elezione Iraniane(1)si diceva che dietro c'era la mano degli USA pero non passava di essere le solite voci che menzionano la CIA al volo di ogni moscardone,invece adesso ci sono informazioni ufficiali ( e non ufficiosi) come il The Telegraph che informano della partecipazione diretta del Dipartimento di Stato a fianco dei rivoltosi.E non significa che non ci sia quel umore contestatario collettivo ,pero evidentemente questo movimento politico(Egitto)è incoraggiato e sostenuto dagli USA e quindi non assolutamente spontaneo,ne la risultanza dell'uso dai nuove media di per se,(che non crea la fiamma)ma prodotto degli operatori politici che se ne asservono.
(1)Guarda a caso in questo caso l'Iran,consapevole del fanatismo religioso che si nasconde dietro la somossa sotto la maschera della rivindicazione di riforme Democratiche,è dalla parte dei rivoltosi a qui sostiene ed incoraggia fino ad instaurare un governo Islamista Teocratico in Egitto.E' dalla parte dei FRATELLI MUSSULMANI quindi,paradossalmente (Oh Dio)un po' coincidente con il Dipartimento di Stato e l'Amministrazione USA( che non è la prima volta che privileggia operatori politici non laici nel mondo Arabe come si ha visto in Pakistan ed altri).
------------------------------------------------------------------------
-SU QUESTO STESSO ARGOMENTO VEDI CUA:

1)-2 MARZO 2011:OBAMA CONTINUA AD ATTACARE LA "NUOVA ERA":
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/500072
2)-5 MARZO 2011:"RIVOLTE E NUOVA ERA:SCOPPIA LA POLEMICA":
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/500572

21:54 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |