26/01/2011

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 64)

lunedì 24 gennaio 2011

LA "NUOVA ERA" ANCHE NELLO SPAZIO

INTRODUZIONE:
Saro breve,poche parole bastano:Per quelli che hanno voluto vedere nella tecnologia della NUOVA ERA una tecnologia per poveri o subalterna alle iniziali comunicazioni spaziali questa potrebbe essere una smentita:il Telefono Mobile sara utile anche in uso nello spazio e potra pure prendere il controllo di un satellite.
Non resta aggiungere molto a quanto viene detto sotto su questa iniziativa della Gran Bretagna e l'Europa per capire l'importanza che viene data alla tecnologia delle Telecomunicazioni della NUOVA ERA.Solo mettere l'accento che qui si tratta di una tecologia della NUOVA ERA "pura e dura",cio'è di telefoni mobili con integrazione dell'espressione tecnologica della comunicazione a distanza(telecomunicazione)degli organi dei sensi cosi come li ho concepito io.Qua non si parla di PC,e la denominazione usata dai tecnici per questi telefoni è indistintamente "TELEFONO MOBILE"(come l'ho denominato io)o SMARTPHONE(come è stato chiamato nei paesi di lingua Inglesa),niente CELLULARE, che se non ha integrazione di tecnologie di altri mezzi espressivi oltre alla voce non risponde completamente al mio concetto.(Comunque il TELEFONO CELLULARE "solo voce" non viene piu fabricato).E se qualcosa mancassi per ricnoscere il marchio della NUOVA ERA in questo sperimento basta vedere che il sistema operativo usato sara l'ANDROIDE di Google che è stata l'azienda che per primo meglio ha interpretato e seguito la mia evoluzione scientifica su questa tecnologia:l'avanguardia della NUOVA ERA insomma. (L'Androide è stato il primo sistema operativo a funzionare sui Telefoni Mobili)
Solo mi resta ricordare che sull'influenza che i miei concetti hanno avuto sulla tecnologia satellitare gia mi avevo riferito in questo stesso BLOG: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/03/hillary-in-sud-americapotatrice-di.html
Questo potrebbe considerarsi un'altro avvio sulla sua incidenza nei lavori nello spazio.
Insomma potrebbe dirsi un po' che cosi come la mia "visione del mondo" a punto di partenza della NUOVA ERA in principio rifiutata da Microsoft,ha finito per "prendere il controllo" sulla terra,la sua tecnologia forse un giorno sara in grado di "prendere il controllo"(l'espressione sta per "dimostrarsi utile",si capisce) anche sullo spazio.Forse questo primo volo è un simbolico inizio di questo futuro.Vedi di seguito la notizia in un servizio della BBC Brittanica e poi sul Corriere della Sera.

British Broadcasting Corporation
.
.
Scienza & Ambiente
.
.
.
24 gennaio 2011 aggiornato alle 01:02 GMT

CELLULARE DA SPARARE IN ORBITA

Di Jonathan Amos
Corrispondente per la scienza, BBC News

-Ingegneri Britannici stanno progettando di mettere un Telefono Mobile nello spazio.

Il team di Surrey Satellite Technology Limited (SSTL) e il Surrey Space Centre a Guildford vogliono vedere se le sofisticate capacità dei telefoni di oggi funzionerà negli ambienti piu impegnativi conosciuti.

Il mobile funziona sul sistema operativo Android di Google, ma il modello esatto non è ancora stato reso noto.

Sarà usato per controllare un satellite di 30cm-lungo e prendere immagini della Terra in missione entro la fine dell'anno.

Anche se i telefoni mobili hanno volato in alta quota prima su palloni, questa sarà probabilmente la prima volta che un tale dispositivo andra in orbita parecchie centinaia di chilometri sopra il pianeta.

"I moderni smartphone sono abbastanza stupefacenti", ha detto il responsabile del progetto SSTL,Shaun Kenyon."

Vengono adesso con i processori che possono andare fino a 1GHz, e hanno un sacco di memoria flash. Prima di tutto, vogliamo vedere se il telefono funziona lassù, e se lo fa, vogliamo vedere se il telefono mobile è in grado di controllare un satellite ".

"Noi stiamo cercando di utilizzare quanto più la capacità del telefono cellulare come sia possibile". Citazione di Doug Liddle Capo scientifico,SSTL.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
-Prodotto "High Street"

L'impresa fa parte della missione della compagnia per trovare il più economico, off-the-shelf elettronico che può essere utilizzato per abbassare il costo dei suoi disegni spaziali.

La missione è nota come STRAND-1 (Surrey Formazione di Ricerca e Nanosatellite Dimostrazione).

Esso coinvolge sia la società che i ricercatori del Centro Spaziale dell'Università di Surrey (SSC).

Gran parte del lavoro di sviluppo è stato fatto nel tempo libero dei componenti della squadra .

Il modello di mobile usato sarà uno standard,sotto i £ 300 (450 dollari), smartphone disponibile nei negozi di "High Street."

Non stiamo prendendo solo una parte, noi non lo sventriamo, non stiamo tirando fuori i circuiti stampati per fare una ri-saldatura nel nostro satellite ,li stiamo volando(N di R:"col mobile")cosi come è", ha spiegato Kenyon.

"E, infatti, stiamo mettendo un'altra fotocamera sul satellite in modo da poter scattare una foto del telefono perché vogliamo far funzionare lo schermo e prendere alcune buone immagini anche su di questo.
-"Occhi sulla terra"

"Google ha inviato Nexus smartphone S ad una altitudine di 18 chilometri (60.000 ft) su palloncini l'anno scorso."
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Fondamentale per l'intero sforzo è il sistema operativo del telefono.

Android è un software open source, il che significa che gli ingegneri di SSTL possono modificarlo per adattarlo alle funzioni del telefono.

Le oscillazioni di temperatura e di grande radiazione dura trovati nello spazio richiedono che il telefono deve essere collocato all'interno dell'involucro del satellite per darli una certa protezione.

Un foro(bucco) dovrà essere tagliato nel lato del corpo quindi per permettere l'obiettivo della fotocamera del telefono vedere fuori.

Lo stesso telefono non "chiama a casa",i suoi messaggi e immagini torneranno tramite il collegamento radio del satellite.

Per la prima parte della missione il mobile si comporterà come il back-up(controllatore) per il computer principale della sonda.

Dopo un periodo di tempo, tuttavia, il telefono verrà caricato.

"Stiamo trattando di utilizzare il massimo delle capacità del telefono come sia possibile", ha detto Doug Liddle, responsabile scientifico del SSTL.

"Idealmente, il telefono può prendere il controllo e fare di cervello".

-Mese movimentato




"L'ultimo smartphone pack ha enormi capacità in uno spazio molto piccolo"





.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Per manovrare con precisione e in punto ,il satellite avra avanzate funzioni di guida, navigazione e sistemi di controllo comprese ruote di reazione in miniatura, e un ricevitore GPS, così come innovativi propulsori al plasma di impulso per propelerlo attraverso lo spazio.

L'intenzione è che al telefono sia data la possibilità di sorvegliare tutti questi sottosistemi.

La natura open source del software è molto eccitante perché si può vedere come più in basso la linea, una volta che abbiamo avuto al telefono al lavoro in orbita, potremmo convincere le persone di sviluppare applicazioni per esso ", ha aggiunto Liddle.

Chris Bridges dal Surrey Space Centre ha commentato: "Se uno smartphone può essere dimostrato che lavora nello spazio, si aprono un sacco di nuove tecnologie per una moltitudine di persone e aziende per lo spazio che di solito non possono permetterselo. E ' un "gioco-reale" di cambiamenti per l'industria. "

SSTL ha guadagnato una reputazione in tutto il mondo per i suoi piccoli satelliti. La società è riuscita a ridurre il costo dei suoi sistemi incorporando componenti che sono stati originariamente sviluppati per i prodotti di consumo come computer portatili.

I prossimi mesi la compagnia vedra il lancio di veicoli spaziale di osservazione della Terra per i clienti nigeriani,russi e canadesi.

E ' inoltre è in procinto di avviare la costruzione di veicoli spaziali che formeranno inizialmente la costellazione Galileo, la risposta costata molti miliardi di euro,di Europa alla rete GPS Americana.
Jonathan.Amos-INTERNET @ bbc.co.uk

Più su questa storia
storie correlati
-Satellite sperimentali "UK tech.", 18 Ottobre 2010, Scienza & Ambiente
-Regno Unito lanciera tre nuovi veicoli spaziali, 27 settembre 2010, Scienza&Ambiente
-Contratti per "Galileo sat-nav 7", gennaio 2010, Scienze e Tecnologie

Collegato a Internet links
SSTL //Surrey Space Centre
La BBC non è responsabile del contenuto dei siti Internet esterni
-QUESTA PAGINA LA PUOI VEDERE DIRETTAMENTE INSERENDO NEL TUO BROWSER QUESTO LINK "ABREVIATO"(mette i due puntini dopo "http"):
http//www.bbc.co.uk/news/science-environment-12253228

-Cliccando sulle fotocopie puoi leggere l'originale della BBC(Inglese)



.
.


.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
----------------------------------------------
-COSI LA NOTIZIA SUL CORRIERE DELLA SERA:

L'iniziativa dell'azienda britannica SStl :Smartphone lanciato nello spazio
In volo orbitale: servirà a controllare un mini-satellite e a scattare foto della superficie terrestre
Avrà il sistema Android di Google.
LONDRA - L'azienda di telecomunicazioni britannica Sstl vuole sperimentarne il funzionamento di uno smatphone di ultima generazione in volo orbitale. Come riporta il sito della Bbc, il cellulare, il cui modello preciso non è stato specificato (si tratterà comunque di un esemplare sotto i 350 euro di costo), funzionerà con il sistema operativo Android di Google. Servirà a controllare un mini-satellite e a scattare foto della superficie terrestre. Lo scopo ultimo dell'esperimento è quello di verificare se un prodotto di elettronica di consumo (e dunque dai costi tuttosommato modesti) possa essere utilizzato anche per compiti che richiedono alti standard di sicurezza o di specializzazione, in modo da abbassare i costi di progettazione delle future navette spaziali.
La scelta del sistema operativo non è casuale: Android è un sistema open source in grado di essere modificato per adattare il cellulare ad altre funzioni. Da notare che data la forte escursione termica e l'alto livello di radiazioni lo smartphone verrà inserito nella custodia che protegge il satellite, con una feritoia che permetterà alla lente della sua macchina fotografia di guardare fuori. A controllare il sistema di propulsione del satellite sarà un programma di navigazione inserito nella memoria del cellulare, che si comporterà a tutti gli effetti come un normale computer di controllo. Per quanto riguarda la trasmissione dei dati a terra verrà utilizzato il collegamento radio del satellite. (fonte TMNews)
Redazione online24 gennaio 2011© RIPRODUZIONE RISERVATA
TESTIMONIO GRAFICO:

00:30 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.