26/05/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 39)

martedì 25 maggio 2010

EGEMONIA DEL CONCETTO DELLA NUOVA ERA:GOOGLE SMARTPHONE SU T.V.

Era un adolescente che comminciava la media e gia avevo vocazione scientifica.Mi incuriosivano le cose che l'uomo poteva fare e vedevo nella tecnologia qualcosa di sopraumano:mi piaceva la radio e il cinema.Non c'era ancora TV.Tutte le domeniche dopo pranzo passavano a cercarmi gli amici e c'è ne andavamo al cinema.Ogni quartiere,come il mio,ne aveva uno.Li ci incontravamo tutti i ragazzini.Mi portavo la merenda ed era capace di guardarmi 4 o 5 film di seguito,dalle 2 pomeriggio circa alle 8 di sera.Festeggiavamo con gride,appalausi e urle le avventure dei nostri eroi favoriti.Deliravamo per i film di Cow Boy e di guerra:Roy Rogers,Red Readers,quelli di Jhon Wayne,Randall Scott,ecc,e i film della seconda guerra come Combatto,ecc.Un giorno ascotando le conversazioni degli adulti sentivo mio padre che parlava con gli amici di qualcosa chiamata Televisione dove si potevano vedere i film.Non credevo,era da anni che andavamo al cinema e dirmi che potevo vedre tutti quei film comodamente a casa mi sembravano fantasie.E invece no:un giorno il padre di un amico del quartiere compro la TV.E per crederci da vero mi fece invitare ,magari un attimino perche il padre severo.Ed era vero,si vedevano i film pure di Cow Boy e guerra.E "papa ne voglio una anche io" era il ritornello che ripetevo fino a stancarlo.A volte riuscivo a farmi invitare a casa del mio amico ma eravamo in tanti che di solito ci fermavamo sulla strada a guardare dalla finestra,e tornavo attacare accanitamente mio padre che era cosi cattivo che non mi voleva comprare una.E costano care.E mica li trovi tanto facile,sono poche quelle che la vendono. Ma un giorno a sorpresa al ritorno delle media nel buio del tardo pomerggio di un giorno freddo d'inverno a casa c'era una T.V. accesa nel salotto principale.Mi emozionai e perfino ho pianto di allegria.Funzionava in bianco e nero,dalle 6 PM fino a mezzanotte.Non vedevo l'ora di finire il turno a liceo per andare a vedermi tutti quelli film.Ci dimentichiamo delle lunghe pomeriggi al cinema, a casa potevo vedermi tutti i miei eroi e magari,scegliere,rivederli ogni tanto,ecc.(Il cinema lo riprese solo di adulto come una attivita culturale e gia non di intrattenimento.)
Non ne sono stato mai cosciente ma forse una simile vivenza svegliava in me un'altra "box-visione",Internet sul PC,quando ho iniziato la mia opera che poi è finita in questa NUOVA ERA egemonica nel mondo tutto.Era una scatola per pochi "privileggiati" che sapevano adoperare "l'alfabeto informatico" rinchiusi nelle sue torre d'avorio.Non lo so,fatto sta che iniziai l'analisi fenomenologico della "moda internet" che tutti possono leggere sui miei libri e poi sfoccio in questo concetto di integrazione delle diverse funzioni della comunicazione umana nell'epressione tecnologiche a distanza,telecomunicazioni,che oggi si diffonde in modo massivo.Combinazioni di tutti i tipi oggi si integrano nei mobili,e nulla si crea,si fabrica o si vende al di fuori di questo concetto.No mi prende per sorpresa,(1)pero pensare che come quel adolesente un giorno di questi potro accendere la TV e vedere li tutto quello che le telecomunicazioni sia sul PC che sul mobile ci offre oggi(parlare al telefono,caricare video,chattare,asoltare musica,fare zapping,navigare,ecc,stare in contatto con tuti vuoi) torna ad emozionarmi.E lo stesso potranno fare tutti a casa.E quello che ci lo permettera sara Google,uno dei primi a farsi eco dei miei concetti e oggi all'avanguardia nel'interpretazione dell'essenza della NUOVA ERA.Quando ne avro uno a casa prometto che non pianggiero come una Maddalena ora.
(1)ANTECEDENTI:In realta questa "integrazione" in questa piattaforma,la TV non è nuova e gia Microsoft ci aveva pensato ma gli ho perso la traccia.Forse perche non è la mia intenzione fare il pubblcista,o forse perche non si ha difusso abbastanza.Questa iniziativa di Google conferma la validita della combinazione e torna a metterla al "Top".
Vedi cua gli antecedenti:
A-Cerca: "1)-Internet e T.V.(Microsoft e Google):Gli antecedenti" http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/06/oooo.html
B- Cua direttamente:
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2007/01/bill-gates-tout-connecte-las-vegasbill.html
-----------------
Vedi di seguito la notizia in una nota stampa:
ALLEANZE
Scocca l'ora della Google tv .accordo tra big contro Apple








Il colosso di Mountain View si accorda con Sony, Intel e Logitech per conquistare i salotti e incrociare i diversi linguaggi. In vendita da Natale
NEW YORK - E giunse l'ora della Google Tv: il colosso di Mountain View ha svelato la nuova piattaforma che - a suo dire - "cambierà il futuro della televisione", portando Internet in salotto e mischiandolo con "il meglio della tv". L'annuncio è arrivato a San Francisco, durante la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori. Le tv, marchiate Sony, saranno basate sul sistema operativo Android, fiore all'occhiello del gigante californiano, e dotate di processori Atom di Intel. Le Google Tv saranno in vendita dalla fine dell'anno dalla catena Best Buy. Questi apparecchi avranno la piattaforma già all'interno, ma la Google Tv potrà essere utilizzata (grazie alla versione in in set-top-box) per anche da chi possiede già una TV e non vuole cambiarla.Questa piattaforma permetterà agli utenti di navigare il web e di surfare i canali con il telecomando. "Aspettavamo questo giorno da molto tempo", ha spiegato con un certo entusiasmo il Ceo di Mountain View Eric Schmidt presentando la piattaforma open source su cui i suoi ingegneri erano al lavoro da anni. Per raggiungere un obiettivo finora sfuggito ai suoi rivali, Google si è alleato con vari partner tra cui Sony, Intel e Logitech. Sullo sfondo la competizione con Apple e con lo sviluppo del suo ecosistema multimediale."L'idea è di cambiare l'esperienza della tv così come gli smartphone hanno cambiato i cellulari", ha detto Rishi Chandra, capo degli ingegneri di Google. Sony, la cui posizione dominante nel settore dell'elettronica da consumo era stato eroso da Samsung, produrrà gli apparecchi televisivi che si baseranno su un microprocessore Atom CE 4100di Intel. Google darà il software, tra cui il sistema operativo Android e il browser Chrome. Logitech contribuirà con il box da collegare alla tv e una tastiera wireless. L'obiettivo è di raggiungere il mercato degli spot tv: 70 miliardi di dollari all'anno.
Gli utenti potranno accedere ai consueti canali tv e al mondo di Internet, a informazioni basate nella 'nuvola' e a un'ampia quantità di contenuti basati su Adobe Flash. Il progetto è stato presentato nel corso della conferenza annuale I/O dedicata agli sviluppatori nel corso della quale è stato svelato anche Android 2.2, la nuova versione del sistema operativo lanciato l'anno scorso in concorrenza con Apple e Palm: è stato chiamato in codice Froyo (l'abbreviazione di Frozen Yogurt) e supporterà Flash Player 10.1."La crescita dell'ecosistema Android continua a superare le aspettativè, ha detto Andy Rubin, numero due del colosso di Mountain View: "Ogni giorno centomila persone cominciano a usare telefonini basati su Android": con Google tv potranno essere usati anche come telecomandi.La tecnologia permetterà di portare sul piccolo schermo video e social network, oltre all'accesso in streaming ai video distribuiti dalle principali piattaforme di contenuti, da Netflix a Amazon Video on Demand. E' stata sviluppata una speciale application di YouTube chiamata LeanBack che manderà in onda video scelti sulla base del proprio profilo e i suggerimenti degli amici.
(20 maggio 2010) © Riproduzione riservata
TESTIMONIO GRAFICO:

11:47 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

22/05/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 37a)

giovedì 20 maggio 2010

LA NUOVA ERA VIAGGIA CON HILLARY ALLA EXPO DI SHANGAI

-HILLARY ESCE DOMANI PER L'ASIA: Infatti domani mattina Hillary esce per una gira in Asia ma la NUOVA ERA solo accoglie l'invito a viaggiare a Shangai per la "2010 SHANGAI EXPO".La NUOVA ERA non acetta l'invito a viaggiare in ASIA ,cio'è negli altri destini che sono in ordine:GIAPPONE,CINA(PEKINO)E COREA DEL SUD.

-GIAPPONE:Il viaggio in Giappone ha principalmente scopi politici per discutere il traslocco di una Base Militare nell'isola di Okinagua,che si fara ma bisogna vedere come.Non è stato annunciato nessun impegno che coinvolga la NUOVA ERA.Giappone d'altronde è un protagonista della NUOVA ERA sin dall'inizio,lo avete letto in queste pagine e nessuna novita trascendente ci sara in quella sosta.

-CINA-PEKINO:La situazione CINA per quanto riguarda alla liberta di espressione e i diritti umani non mi risulta che abbia avuto dei cambiamenti di trascendenza.Uno per tutti:Google si ha ritirato da quel mercato e opera in HONG KON per scappare alla censura e i Cyberhacker.Certo l'orientazione politica dell'amministrazione Hillary hanno mutato,l'ho detto gia,e le priorita sono altre ora .Concretamente gli obiettivi di questo viaggio sono due:convincere la CINA di apoggiare le sanzioni contro l'Iran(petroleo Arabo di per mezzo) cosa ormai fatta,e avviare un "Dialogo Strategico ed Economico".In principio il viaggio per questo dialogo è stato annunciato insieme al segretario del Tesoro per discuttere la depreziazzione dello YEN che nuoce il Dollaro e l'economia USA sopratutto e l'influenza Cinese in Centro e Sud America oltre all'alto indebitamento USA nei confronti di quel paese,ma all'ultimo momento si sono aggiunti altri scopi economici.Sono tutti ogettivi politici insomma o lavori di altra natura e alla NUOVA ERA non interessa farsi eco di queste transformazioni politiche,ne di altro fin che la Liberta di espressione sui mezzi in quel paese non ha dei miglioramenti. Quindi la NUOVA ERA non acetta l'invitazione a viaggiare a PEKINO e la CINA in genere.

-COREA DEL SUD:Corea del Sud è un importante attore della NUOVA ERA dove si trova insediata sin dall'inizio. Ricordo ora che l'attuale Segretario Generale dell'ONU,organismo dove io ho presentato i miei lavori scritti all'inzio della mia opera,è Ban Ki Moon un Sud Coreano.Anzi l'avvenimento di Ban Ky Moon all'ONU è il simbolo di una NUOVA ERA.Pero il viaggio è stato "caldeggiato" all'ultima ora per farli sentire l'apoggio USA e degli alleati nella regione nel confuso affondamento di una nave.Cosi lo ha detto Hillary perche non risulta che colpevole sia la Corea del Nord. 21/5/10:anche se la situazione risulta ancora confusa Corea del Sud afferma che la nave è stata affondata da un siluro Nord Coreano.Cosa che viene smentita da Pyongyang.Staremmo a vedere cosa si dice in futuro.

Di seguito vi faccio vedere la scheda annunciata dal Dipartimento di Stato e dopo mi concentrero sulla Expo di Changai: C'è da dire prima che l'itinerario di questo viaggio prende una rotta inversa di quello precedente che arrivando dal Nord-Occidente e piu particolarmente da Berlino(kilometro zero "convenzionale" della NUOVA ERA )in direzzione al Sud Asiatico e dopo a Pekino,questa volta arriva dal Nord-Est(Giappone) diretta verso il Sud Asiatico e dopo a Pekino nel Centro.Questa è la rotta usata da Obama nel viaggio precedente prima di incontrarsi nel Sud Asiatico con Hillary.(Quindi niente "kilometro zero" questa volta)

Clinton’s Travel to Asia

 

 

 

 

 

 

 

Viaggi del Segretario di Stato Hillary Rodham Clinton in Asia

Il Segretario di Stato Hillary Rodham Clinton si recherà in Giappone, Cina e Corea, in partenza a Washington, DC, il 20 maggio.

Il Segretario Clinton si recherà in visita a Tokyo (21 maggio), Shanghai (21-23 Maggio), Pechino (23-26 maggio) e Seoul (26 maggio).

Il Segretario Clinton si recherà a Tokyo il 21 maggio per discutere questioni regionali e globali con il nostro alleato giapponese.

A Shanghai, il Segretario Clinton visiterà la "Expo Shanghai 2010". lei sarà presente ad una cena in onore degli sponsor e altri che hanno contribuito a sviluppare il Padiglione USA. Il 23 maggio, parteciperà a un evento di diplomazia commerciale per sottolineare l'importanza di accesso al mercato degli Stati Uniti e la creazione di posti di lavoro.

A Pechino, il Segretario Clinton e il Segretario al Tesoro Timothy F. Geithner si uniranno ai rispettivi cinese Co-Chairs, Consigliere di Stato Dai Bingguo e il Vice Premier Wang Qishan, per la seconda riunione congiunta del dialogo strategico ed economicoUsa-Cina . Più di una dozzina di membri del Governo Americano e Capi di agenzie compongono la delegazione degli Stati Uniti.

Il 26 maggio, il segretario si recherà nella Repubblica di Corea a incontrare alti funzionari del governo per discutere la stabilità regionale e di altre questioni con il nostro alleato coreano.

Il segretario sara di ritorno a Washington, DC, il 26 maggio.

 ---------------------------------

-Il portavoce del Dipartimento di Stato in conferenza stampa ha fondamentato il viaggio cosi: "........Come abbiamo annunciato ieri, il Segretario parte domani per un viaggio molto importante per Tokyo, Shanghai, Pechino e Seoul. Ovviamente, lei avrà incontri importanti a Tokyo e Seoul sulle questioni di sicurezza regionale, ma al centro della sua visita in Cina sarà la visita alla Expo di Shanghai e in particolare al prossimo round del dialogo strategico ed economico con un numero elevato di funzionari del governo degli Stati Uniti e una serie di funzionari del governo Cinese. Quindi, per mettere il viaggio in contesto e, in particolare, sottolineano i suoi obiettivi per il dialogo strategico ed economico, abbiamo riunito alti funzionari qui del Dipartimento di Stato e il Dipartimento del Tesoro.........(Continua con l'esposizione di questi alti funzionari)

------------------------------------------------------------ -

"EXPO CHANGAI 2010": Ho gia fatto riferimento a questa EXPO durante il viaggio precedente di Hillary in Asia,vedi cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2009/11/da-berlino...

-Ora vi ricordo che l'inaugurazione della EXPO è stata "festeggiata" al Dipartimento di Stato e Shangai collegati in video-conferenza diretta.Vedila di seguito:

Hillary Clinton at Friday's opening ceremony for the US Pavilion The U.S. Pavilion

 

 

 

 

 

Ma qualcosa ti perderai se non vedi questa notizia sui miei FATTI INTERNI: http://spaziofavoriticiancimino.splinder.com/post/22656800

(RITORNERO ALL'ARRIVO A CHANGAI)

23 MAGGIO 2010:HILLARY ARRIVA A CHANGAI.

 

 

 

 

-SCHEDA DI VIAGGIO:

-22 MAGGIO 2010: Il Segretario Clinton a Shanghai: Programma giornaliero * attualizazzione *

09:30 a.m.LOCALE (EDT + 12 ore), il Segretario Clinton visita il Padiglione USA alla Expo di Shanghai 2010, a Shanghai, Cina.

10:45 a.m.LOCALE- Segretario Clinton visita il Padiglione Cinese a Shanghai Expo 2010, a Shanghai, Cina.

12:40p.m. LOCALE- Segretario Clinton incontra il segretario del Partito di Shanghai Yu Zhengsheng, a Shanghai, Cina.

01:35p.m. LOCALE- Segretario Clinton visita altri Padiglioni alla Expo di Shanghai 2010, a Shanghai, Cina.

07:00p.m. LOCALE Segretario Clinton partecipa ad un ricevimento e si incontra nel Padiglione USA con studenti-ambasciatori del personale e interpreti a Shanghai, Cina.

7:30p.m. LOCALE Segretario Clinton assiste ad una cena presso il Padiglione Italia a Shanghai, Cina

----------------------------- -

23 MAGGIO 2010: Programma di viaggio Domenicale Consolato di Shanghai, a Shanghai, Cina.

11:45 a.m. LOCALE- Segretario Clinton visita la Boeing Manutenzione Facility, a Shanghai, Cina.

PM LOCALE- Segretario Clinton arriva a Pechino, Cina. (EDT + 12 ore).

6:30p.m. LOCALE- Segretario Clinton incontra il Consigliere di Stato Cinese Dai Bingguo, a Pechino, Cina.

10:30 a.m.LOCALE (EDT + 12 ore), il Segretario Clinton incontra con il personale e le famiglie.

------------------------------------------------------------------

 In questo momento Hillary è gia arrivata e partita di Changai e si trova a Pekino. Prima di dire qualcosa sulla EXPO voglio chiarire che il viaggio oltre agli obiettivi espressi sopra dal suo portavoce è stato assorvito della questione Corea del Sud e ben poco si ha parlato di NUOVA ERA.E cio da ragione alle mie parole in quanto questo è un viaggio piu tosto politico.Dopo mesi di incertezza le ricerche hanno acertato che il navio Sud Coreano è stato affondato da un siluro sparato da una nave sotto-aquatica della Corea del Nord.E' vero.Hillary ha reagito dicendo parole dure,promettendo una risposta chiara e decisa per fare capire che queste cose non possono passare senza conseguenze ma ancora non si ha nessuna decissione e per sapere cosa fara dobbiamo aspettare le consultazioni con gli interessati della regione,cio'è la Cina,la Corea del Sud e il propio Giappone su cui come alleato principale della regione ricadra la maggiore carica nella risposta,anche se questa dovra essere internazionale,ha detto.Vogli dire queste parole:come si vede l'azione di condanna e punizione è poco decisa e questo è conseguenza di una attitudine sbagliata ed erratica dell'amministrazione Obama non che dis-intelligenze" fra di loro.Tutti ricordiamo l'anno scorso quando Hillary come oggi impegnata in una dura polemica contro la Corea del Nord cercando di portarla al tavolo delle conversazioni,durante una visita nel Congo, all'improviso abbiamo visto il suo marito Bill Clinton con la benedizione di Obama aprodare in un aereo sul suolo Nordcoreano al solo efetto di dare un passagio di ritorno al rilascio di due ostaggi.Una azione piu o meno propagandistica.Hillary pur vedendosi trascurata ha sostenuto l'azione del marito(che non è governo)malgrado il "My husband is not the Secretary.I'am", e da quel giorno le condanne verso la Corea del Nord per parte di Hillary allo stesso modo che Obama si sono assolutamente rallentate.Non piu condanne ma perfino silenzio accondiscendente non che "conciliatorio" verso la Nord Corea,non se ne ha piu parlato di tornare al tavolo dei negoziati e tutta l'attenzione si è concentrata sull'Iran con anche poco o niente risultati.Questo senza dubbi non ha fatto altro che incoraggiare la Nord Corea e queste sono i risultati.Oggi vediamo Hillary un'altra volta "dura e decisa" eppure ancora non ha una risposta che dipende a quanto ci dice delle consultazioni nella regione.Speriamo Hillary non dimentichi questo passato("ostacoli al suo azionare sia do Obama che da Bill Cinton ogni vota che sta per arrivare al traguardo") e tenga conto che questa è un'altra Corea del Nord,diversa di quella che lei è stata "silenziosamente conciliante" insieme al marito:incoraggiata e sicura di se.E tenga conto da dove partono li ostacoli e al riguardo tenga conto di quelle cose che lei ha detto.

E ora si mi tiro fuori della politica e torno a Changai.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-LA EXPO:La visita di Hillary alla EXPO ha prodotto ben poche o nulla di notizie sulla NUOVA ERA,inoltre il viaggio come gia detto si ha visto adombrato dai problemi della sicurezza come sono il traslocco della base in Okinawa e l'affondamento del navio Sud Coreano.La visita alla EXPO di Changai è soltanto una dimostrazione dell'impegno comune fra USA-CINA in vista del dialogo strategico ed economico e chiedere il coinvolgimento della Cina nella punizione della Corea del Nord,ha detto Hillary . Nella EXPO ci sono Stand di oltre 200 paesi.Oltre agli Stand dei paesi ci sono quelli aziendali.Nello Stand USA che Hillary ha personalmente impulsato raccogiendo fondi non vi è nessuna menzione alla Tecnologia della Nuova Era e ne anche Hillary ha fatto cenno.Questo è stata la conclusione dopo rastrellare tutta la stampa online e i siti ufficiali.Pero negli appendici culturali stampa invece si possiamo aprendere delle importanti novita,non tanto buone pero.Allora pubblico due note stampa dello stesso giornale dove dividiro questo breve riassunto fra due parole sulla visita-tour di Hillary che include uno scritto dal suo cronista di viaggio(Marck Lander),e principalmente un appendice con una "sorpresa culturale".

-IL TOUR DI HILLARY:luci ed ombre dello Stand USA:

 

 

Sabato 22 maggio 2010 - Pagina aggiornata alle 09:46 L'autorizzazione a ristampare o copiare questo articolo o una foto, diversi dall'uso personale, deve essere ottenuto da The Seattle Times. Call "resale()seattletimes" 206-4....... o e-mail con la vostra richiesta. SAUL LOEB / AP

Il Segretario di Stato Americano Hillary Rodham Clinton applaude Sabato insieme con gli altri visitanti mentre guardano un video di presentazione nel corso di una visita al Padiglione USA alla World Expo di Shanghai.

 

 

 

 

Hillary Rodham Clinton visita la casa che ha contribuito a costruire alla Shanghai World Expo. Per MARK Ländler Il New York Times 

SHANGHAI,Cina:Con tutti i conti,gli Stati Uniti non sarebbe stato in mostra al World Expo di Shanghai se il Segretario di Stato Hillary Rodham Clinton non avessi aperto il suo Rolodex e sollevato $ 60 milioni in contanti dai privati per finanziare un Padiglione qui.Quindi in un certo senso,è sembrato giusto che Clinton habbia ottenuto una travolgente allegria di un gruppo di bambini Cinesi quando ha visitato l'edificio il Sabato. Ma la casa che Hillary ha costruito è senza dubbio la casa che la Corprazione America ha pagato. Dopo il tour del padiglione con i suoi Citibank e teatri Pfizer-sponsorizzato,video di otto minuti con i rappresentanti di Chevron, General Electric,Johnson & Johnson e una sala esposizioni decorati con i migliori marchi e un negozio di souvenir di mercanzie a licenza da Disney,Clinton sembrava meno ispirata che sollevata dal fatto che il progetto è stato fatto. "Va bene", ha detto a un giornalista che le chiede cosa ne pensava del padiglione. "Potete immaginare se non fossimo stati qui?" Con i suoi muri di canna di fucile di colore grigio ed estetica del Centro Convegni, il Padiglione si trova appena pronto in una fiera costellata da compiacenti strutture come a "Gran Bretagna Seed Cattedrale", un cubo da dove spuintano 60.000 trasparenti che lo fa somigliare a denti di leone pronti per essere sparsi al vento . Eppure, gli organizzatori dicono che il padiglione Americano ha avuto lunghe code di 700.000 visitanti dopo che l'Expo ha aperto il 1 Maggi,che attesta sia per l'attrazione permanente degli Stati Uniti o la saggezza di Woody Allen l'80 per cento del successo. Per la Clinton, grattarsi tutti i soldi insieme per il progetto è stato una semplice questione di evitare un affronto diplomatico. Il governo Cinese ha speso 45 miliardi dollari per lucidare questa metropoli affascinante,grintoso nell'ospitare una fiera mondiale,e stanno trattando il caso durante 6 mesi con quasi la stessa importanza che le Olimpiadi di Pechino nel 2008. La partecipazione Americana era a rischio perché il Congresso limita la spesa di denaro pubblico in materia di fiere del mondo, e sotto l'amministrazione Bush il progetto era praticamente senza alcun finanziamento privato.Sulla prima visita di Clinton come Segretario di Stato dello scorso anno,i funzionari Cinesi l'hanno supplicata di fare qualcosa. "E come una festa del mio paese e città",ha detto Clinton,riferendosi alle esposizioni universali del secolo scorso,a Chicago e St. Louis. "C'è un reale significato storico in questo". Il sindaco di Shanghai Han Zheng ha ringraziata per assicurarsi gli Stati Uniti avevano una presenza. Per evitare di violare le norme federali, Clinton ha assegnato la maggior parte della raccolta di fondi a due che sono da molto tempo con Clinton: Elizabeth Bagley e Jose Villarreal, entrambi i quali erano a portata di mano. Mentre camminava in questa mattina, Clinton ha salutato Indra Nooyi, amministratore delegato di PepsiCo, e alti dirigenti di Chevron, Johnson & Johnson e GE, ognuno dei quali ha donato $ 5 milioni. Ha incontrato i principali patrocinatori di nuovo a una cena di Sabato notte. Clinton ha anche fatto un giro per il Padiglione della Cina, un edificio monumentale di colore rosso intenso con un tetto tradizionale Cinese invertito.(1) Circa 200 paesi sono rappresentati alla Expo, che si estende lungo entrambe le rive del fiume Huangpu. Due paesi bollati come Stati canaglia, Iran e Corea del Nord, si trovano uno accanto all'altro. Tra le attrazioni della Corea del Nord c'è un video di lancio di un razzo inframmezzato da immagini di bambini in una classe. L'Iran ha raccolto esempi della sua tecnologia, tra cui un satellite primitivo e una capra, che è stata identificata come la prima capra clonata del paese. "Solo poche paesi come gli Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Cina hanno clonato una capra nella loro lista di successi", un cartello hanno detto. Nessuno dei due paesi ha fatto alcuna menzione del suo programma nucleare, che in entrambi i casi sta alimentando la tensione con i vicini e gli Stati Uniti. Ma poi,il Padiglione USA non parla del sistema politico Americano,la Costituzione o dei padri fondatori. Invece,i visitanti sono trattati con un video di Americani che lottano per parlare Cinese,testimonianze di energia sostenibile,della conservazione dell'acqua,e dei valori della famiglia "ognuno presentato da uno sponsor aziendale con interesse in quelle aree" e seguito da un video su una giovane ragazza a piantare un giardino in un sacco della spazzatura disseminata. A un certo punto,i sedili scuotono il pubblico con una spruzzata con nebbia. Il clou al padiglione è di 70 ambasciatori di studenti provenienti da Università di tutto gli Stati Uniti, che parlano fluentemente il mandarino, e intrattengono le lunghe file di visitatori. Copyright © La società di Seattle Times (1)Dialogo :Doveva essere molto grande per adattare tutte le province della Cina in essa", ha detto il sindaco di Shanghai, Han Zheng, che l'ha ringraziato per rendere sicura la presenza degli Stati Uniti.

Ma meglio ascolta le sue parole:(clicca per vedere la continuazione con video)

CONINUA CUA: http://cianciminotortorici.skynetblogs.be/post/7914605/-i...

08:22 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 36)

martedì 18 maggio 2010

LA NUOVA ERA NELLO STATO E SU GLI ORGANISMI SOVRANAZIONALI(in corso)

Tutto ebbe inizio quando Hillary Diane Rodham arrivo al Dipartimento di Stato:nuovo aproccio Diplomatico,Smart Power,Diplomazia Digitale per il Secolo XXI,ecc:la NUOVA ERA divento "cosa di stato",avete letto la genesi in questo Blog e le mie pubblicazioni in genere.Dopo anche la Francia la fece cosa di Stato e adesso con il nuovo governo,in Gran Bretagna anche "cosa di Stato".Pero non finisce li e anche gli organismi sovranazionali puntano alle NUOVE TECNOLOGIE per le sue azioni come è il caso dell'Unione Europea,il Forum regionale dell'ASEAN(Vedi cua : http://cianciminotortoici.blogspot.com/2009/11/da-berlino-hillary-vola-in-asiala-tout.html), l'Unione Africana e la Cooperazione di Shanghai.
D'altronde aprendiamo che si confrontano due modelli di Diplomazia :quello Globale "digitale Secolo XXI" di Hillary e l'altro mantenendo vecchie strutture che non passano tanto per grandi summit ma al limite incontri Regionali con unione di paesi vicini con interessi reali comuni e per tanto considerati per qualcuni ellitisti,che si esprimono in due modelli diversi di connetivita,quello "in rete"(Net work) della Globalizazione di Hillary che coinvolge oltre allo Stato gli individui all'interno dei paesi e al di sopra delle frontiere,e quello "a circuito" con "incontri" piu personalizati stile vecchia diplomazia non-digitale.Tutto questo potete leggerlo di seguito in una interessante nota del giornale GUARDIAN della gran Bretagna.A conto di un analisi piu aprofondito in un domani vorrei dire ora che sullo scontro dei due modelli si intravede da un lato una certa resitenza alla NEW TECHNOGY(o solo al suo maluso?) e dall'altro un confronto VECHI MEDIA(compreso Internet su PC fisso)-NUOVI MEDIA(Social Network).Fatto sta che qualsiasi modello di Diplomazia ,organizazione sovranazionale(1) e mdelo di connetivita preferite(2)la NUOVA ERA ha passato di essere cosa privata a "Cosa di Stato" e poi a diventare cosa gia stabilita "universalmente" in organismi sovranazionali.
(1)Io sono fermo difensore della globalita.Penso inoltre che il modelo "regionalista"nel suo complesso sia reazionario ed ellitista in quanto non significa altro che un ritorno alla frammentazione medievale in piccoli feudi,Borghi,Contee,ec che raramente riuscivano a coaligarsi.
(2)Vi è una critica a Hillary Clinton che "ha scoperto che i metodi della vecchia diplomazia non-digitale ancora possono essere utili".E si è vero le autorita diplomatiche hanno bisogno di incontri:Hillary davanti alla domanda se c'era bisogno di tanti viaggi e perche non gestire la diplomazia con la tecnologia a distanza ha detto che la realta chiama per materializarsi di piu ancora:ti stanno aspettando"(Inoltre lei alterna fra la folla,aggiungo io).Valida o no la critica a me e a tanti non risulta perche ho/abbiamo/avuto la possibilita di interagire ed essere letto senza mai incontri raviccinati di nessun tipo.E meno "apassionante" pero...... funziona)




Diplomacy 2.0
Technology is reinventing the way nations communicate, but there's still much to be said for the old ways of doing business
Kenneth Weisbrode
guardian.co.uk, Sunday 28 March 2010 16.00 BST
Article history
There is much talk in the air – especially in Britain and the United States – about reinventing diplomacy for the 21st century. Both US secretary of state Hillary Clinton and the Conservative leader, David Cameron, have spoken recently of a new synthesis of defence, diplomacy and development, noting that recent American and British foreign policy has placed too much emphasis on the first element at the expense of the latter two.
Meanwhile, the European Union has established a new foreign-policy apparatus called the European External Action Service(EEAS), which is meant to represent the common interests of all 27 of the EU's member states. The lines of authority between the new Euro-diplomats and existing national foreign ministries are still unclear; but the EEAS is, nonetheless, a fact.
Similar plans for Asia and elsewhere remain largely on the drawing board; but the members of such organisations as the ASEAN Regional Forum, the African Union and the Shanghai Co-operation Organisation at least are talking more and more seriously about harmonising policies on issues of common interest.
Regionalism has moved to the foreground of global politics – except in the US, where the two are seen as antithetical. Clinton has described today's major global challenge for her country as being the improvement of communication across borders and at all levels of society, evidently everywhere. To this end, her chief policy planner, the Princeton professor Anne-Marie Slaughter, has touted the US as the favoured hub of a global network of people, institutions and relationships.
But, while America thinks in terms of networks, the rest of the world is busy connecting circuits. Will the twain ever meet? There is no reason why not. Both visions sound appealing and consistent with traditional tenets of international relations, particularly Thomas Jefferson's desire for "peace, commerce and honest friendship with all nations" to which Clinton might add "individuals and groups within and among nations".
Neither individuals nor nations have identical interests, however. Clinton's global network is already meeting roadblocks, particularly with China. She is finding out that the old ways of doing business – treaties, ambassadors, démarches, alliances and the rest – may be useful after all.
Ever since modern diplomacy was invented in Renaissance Italy, states have found it necessary to exchange envoys for the purpose of reaching (or breaking) agreements, whether on parchment or by video conference. This does not appear to have been overtaken by globalisation.
Yet we should not deny that technology has had an important effect almost everywhere. Just as the telegraph made it possible to eliminate weeks from the time it took to exchange messages overseas, and the airplane and telephone allowed leaders to interact directly with far greater frequency than ever before, today's technologies will surely continue to alter the basic means of exchange, whether among nations, regions, or supra-regional entities.
We should take care, however, not to confuse the means and ends of policy. Better and faster communication is not a valuable end in itself, at least for diplomats. We need only recall the chaotic atmosphere during the recent United Nations climate conference in Copenhagen to fear the kind of disordered and disappointing result that can arise from the desire of everyone to be in the room and to be applauded everywhere at once – and to have every means of doing so. If such "global summits" are going to be the principal means of governing in the 21st century, we have real cause for concern.
Fortunately, a counter-trend in Copenhagen is also worth noting. Like-minded states, often neighbours, grouped together to pool their leverage: this was notable among some of the smaller and poorer states with the most at stake in addressing climate change. With care, such groupings may become the building blocks, rather than the spoilers, of global consensus.
The world has seen such a synthesis before. When, after the first world war, President Woodrow Wilson proclaimed the advent of the so-called New Diplomacy, whereby secrecy and the balance of power would be replaced by open covenants and collective security, many people regarded such things as the dreams of an idealist preacher. Machtpolitik is indeed alive and well in many parts of the world today. Yet nobody can deny that the ways of diplomacy in 2010 are vastly different from – and arguably superior to – those in 1910, with better results all around.
This is not simply due to some iron law of progress. Many valuable elements of the so-called old diplomacy persisted: the alignment of foreign policies with national and regional interests, the preference for the possible over the merely desirable, and the cultivation of what are today called "confidence-building measures" – that is, methods for establishing trust among small groups of professional negotiators, and between them and the people they represent.
Those who assume that the obsolescent diplomacy of the 20th century – as it is described by today's global network enthusiasts – was conducted entirely behind closed doors by elites have got their history wrong. We need only read the contemporary press accounts of any major international conference during this period to realise how important various pressure groups – not only the press, but also peace activists, bankers, industrialists, labour unions, religious organisations and countless others – were in nearly all of these instances.
Indeed, diplomats have long been some of the most proficient social networkers and connectors. And they have long confronted multiple agendas and constituencies, from those clamouring to influence the League of Nations disarmament conferences of the 1930s to those wielding the megaphones in Copenhagen in December.
The challenge today is to channel such passions into results. This can be done only by the tried and tested ways of matching advocacy with professionalism, and by nourishing a new generation of international public servants called diplomats. The world needs them and their diplomatic baggage more than ever.
• Copyright: Project Syndicate, 2010
TRADUZIONE:
Diplomazia 2.0
La Tecnologa sta reinventando il modo di comunicare le nazioni, ma c'è ancora molto da dire per i vecchi modi di fare business
Weisbrode Kenneth,guardian.co.uk,
Domenica 28 Marzo 2010 16,00
Articolo storia
Si parla molto in aria - in particolare in Gran Bretagna e Stati Uniti - circa reinventare la diplomazia per il 21 ° secolo. Sia il segretario di Stato Usa Hillary Clinton e il leader conservatore, David Cameron, hanno parlato recentemente di una nuova sintesi fra difesa, la diplomazia e lo sviluppo, rilevando che la recente politica Americana e Britannica estera ha posto troppa enfasi sul primo elemento a scapito di le ultime due. Nel frattempo, l'Unione Europea ha stabilito un nuovo apparato di politica estera chiamata European External Action Service(EEAS) che intende rappresentare gli interessi comuni di tutti i 27 Stati membri dell'UE. Le linee di autorità tra i nuovi Euro-diplomatici e i Ministeri esistenti per il cittadino all'estero non sono ancora chiare, ma il EEAS è comunque un fatto.
Piani analoghi per l'Asia e altrove rimangono in gran parte sul tavolo da disegno, ma fra i membri di organizzazioni come il Forum regionale dell'ASEAN, l'Unione Africana e la Organizazzione di Cooperazione di Shanghai almeno,si parla sempre più seriamente dell'armonizzazione delle politiche sui temi di comune interesse. Il regionalismo si è spostato al primo piano della politica mondiale - tranne negli Stati Uniti, dove si vedono i due modeli come antitetici. Clinton ha descritto fra le più importanti sfide globali di oggi per il suo paese il miglioramento della comunicazione attraverso le frontiere e a tutti i livelli della società, evidentemente ovunque. A tal fine,il capo progettista della sua politica , il professore di Princeton Anne-Marie Slaughter, ha sollecitato per gli Stati Uniti essere considerato come un centro privilegiato di una rete globale di persone, istituzioni e relazioni. Ma, mentre l'America pensa in termini di reti(Network), il resto del mondo è occupato sulla connessione di circuiti. Intende la twain mai incontrato? Non c'è ragione perché no. Entrambe le visioni sono accattivanti e coerente con i principi tradizionali delle relazioni internazionali, in particolare con il desiderio di pace , commercio,onesta e amicizia con tutte le nazioni di Thomas Jefferson", a cui Clinton potrebbe aggiungere "individui e gruppi all'interno e tra le nazioni". Né individui ne le nazioni hanno interessi identici tuttavia,e la rete globale di Clinton è già incontrato blocchi, in particolare con la Cina. Ma lei ha scoperto che i vecchi modi di fare business ,trattati, ambasciatori, iniziative, alleanze e il resto,può essere utile, dopo tutto. Da quando la diplomazia moderna è stata inventata in Italia del Rinascimento, gli Stati hanno ritenuto necessario scambio di inviati allo scopo di raggiungere (o rompere)accordi, sia sul pergamino o in videoconferenza. Questo non sembra essere stato superato dalla globalizzazione. Eppure non dobbiamo negare che la tecnologia ha avuto un importante effetto quasi ovunque. Così come il telegrafo ha permesso di eliminare settimane dal tempo impiegato per lo scambio di messaggi d'oltremare, e l'aereo e telefono permetono di interagire direttamente con frequenza molto maggiore rispetto al passato, le tecnologie odierne continueranno sicuramente a modificare gli strumenti di base dello scambio , sia tra le nazioni, regioni o enti sovra-regionali. Dobbiamo fare attenzione, tuttavia, di non confondere i mezzi e i fini della politica. Migliore e più veloce la comunicazione non è un fine valido in sé, almeno per i diplomatici. Basti ricordare l'atmosfera caotica durante la recente conferenza sul clima delle Nazioni Unite a Copenaghen a temere il tipo di risultato disordinati e deludente che possono derivare dal desiderio di tutti di essere nella "stanza" e ad essere applauditi in tutto il mondo in una sola volta ,all'unisno,e di usare ogni mezzo per farlo. Se tali "vertici globali" dovranno essere il principale mezzo di governo nel 21 ° secolo, abbiamo vera causa di preoccupazione. Fortunatamente, una contro-tendenza di Copenhagen è anche degna di nota. Stati di orientamento affine, spesso vicini, raggruppati per difendere la loro influenza: questo è stato notevole tra alcuni dei paesi più piccoli e più poveri nella maggior parte nella lotta al cambiamento climatico. Con cura, tali gruppi possono diventare i mattoni, piuttosto che il spoiler, di un consenso globale. Il mondo ha visto una prima sintesi. Quando, dopo la prima guerra mondiale, il presidente Woodrow Wilson ha proclamato l'avvento della cosiddetta New Diplomazia, in cui la segretezza e l'equilibrio di potere sarebbe sostituito da Alleanze aperte e la sicurezza collettiva, molte persone lo considerarono come i sogni di un idealista predicatore.La Machtpolitik pero è infatti viva e vegeta in molte parti del mondo di oggi. Ma nessuno può negare che le vie della diplomazia, nel 2010 sono molto diversi da - e probabilmente superiore a - quelli del 1910, con risultati migliori in tutto. Questo non è semplicemente a causa di una legge di ferro del progresso. Molti elementi preziosi della diplomazia cosiddetti vecchi persistono: l'allineamento della politica estera con gli interessi nazionali e regionali, la preferenza per "il possibile" sopra "il solo auspicabile", e la coltivazione di quello che sono oggi chiamati "misure di fiducia" ,che sono i metodi per stabilire la fiducia tra piccoli gruppi di negoziatori professionisti, e tra questi e le persone che essi rappresentano. Coloro che suppongono che la diplomazia obsoleta del 20 ° secolo - come è descritto da appassionati della rete globale di oggi - si è svolta a porte chiuse dalle élite hanno preso la storia sbagliata. Basta leggere i resoconti della stampa contemporanea di ogni conferenza internazionale di grande rilievo in questo periodo per capire quanto siano importante i vari gruppi di pressione - non solo la stampa, ma anche attivisti per la pace, banchieri, industriali, sindacati, organizzazioni religiose e innumerevoli altri -che sono stati in quasi tutte queste istanze. Infatti, i diplomatici sono stati a lungo alcuni dei più abili networker sociale e connettori. E hanno a lungo confrontati agende multiple e circoscrizioni elettorali:da quelli che sotto i suoi clamori chiedevano di influenzare la Liga delle Nazioni nelle conferenze sul disarmo del 1930 a quelli armati di megafoni a Copenaghen in Dicembre. (1)La sfida oggi è quella di convogliare tali passioni in risultati. Questo può essere fatto solo con la collaudata modalità di abbinamento della "advocazy" con la professionalità, e alimentando una nuova generazione di dipendenti pubblici internazionali chiamati diplomatici. Il mondo ha bisogno di loro e il loro bagaglio diplomatico più che mai. • Copyright: Project Syndicate, 2010
-----------------------------------
(1)I diplomatici di solito sono "di carriera",professionisti.Non è il caso di Hillary.Credo questo non sia "politicamente scorretto",anzi preferisco politici ad essercitare la Diplomazia,al di la che spesso possono essere distratti dagli interessi elettorali,che dopo tutto sono i legittimi interessi dei suoi rapresentati.Ma io ho fatto gia la diferenziazzione sui richiami del lavoro politico e l'essenza della NUOVA ERA,questa non è politica,sono cose diverse e poi non è l'argomento che occupa questo scritto.La NUOVA ERA daltronde non nasce ne si sviluppa con Hillary (anche se ha aumentato la sua difussione,perfezionato alcuni instrumenti da me inspirati e apportato altri aplicazioni utili derivati dala lettura politica dell'uso della tecnologia delle telecomunicazioni),e continuera anche quando lei sia portata per altri sentieri dalla politica,se cosi fosse.Molti,molti regimi, governi e governanti in tutto il mondo ha visto passare la NUOVA ERA e qualcuni potete leggerli su queste pubblicazioni online(che non sono l'inizio della mia opera,anzi).
TESTIMONIO GRAFICO:

08:14 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

13/05/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 35)

mercoledì 12 maggio 2010

NUOVA ERA E MERCATO:DAL DETTO AL FATTO

CANADA E GOOGLE ALL'AVANGUARDIA DELLA NUOVA ERA: Verificando l'influenza dei miei concetti scientifici ,tecnologici e socio-culturali non che filosofici e politici sulle masse, sorprendente anche a me stesso devo dirlo,ho sempre affermato che non ho nessuna intenzione di fare il pubblicista.Ma allo stesso tempo e semplicemente a modo di verifica dell'efficacia della mia predica e opera ho aperto questo post con qualche informazione sull'andamento del mercato.I miei consigli come avete visto vengono ascoltati e messe in pratica dalla comunita scientifica globale,gli industriali,gli operatori dell'undustria TECH,del Software,della produzione artistica sui NUOVI MEDIA(Internet e Social Network) in genere;e insomma in tutto quanto riferisce alle Telecomunicazioni e le sue ripercussioni socio-culturali,filosofici e politici(come avete visto nel caso del Dipartimento di Stato http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/04/new-media-... ed altri),ma anche dal mercato:tutto quanto si crea,si produce e si vende in materia di NUOVA ERA,di Telecomunicazioni,e le sue rispettive tecnologie,riflette i miei concetti e la mia opera perche anche il singolo,anonimo consumatore intende che le mie proposte sono adeguate ai suoi bisogni e aspettative.E a modo di essempio vi faccio vedere questo articolo che informa su come il sistema operativo Android che simbolizza l'egemonia dei miei concetti(in quanto la conversione degli operatori dei vecchi media,compreso l'antica Internet sul PC fisso,alla NUOVA ERA del Mobile senza Fili http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/01/apoteosi-d... ),sia preferito delle masse di consumatori,e insieme ad un'altro che riflette anche i miei concetti come il Blackberry,dominano il mercato delle vendite,confermando anche che CANADA è all'avanguardia della NUOVA ERA . Vedi cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/03/buona-pasq... -LE FIGARO (FRANCIA): Android passe devant l'iPhone Il se vend plus de téléphones équipés par Google que par Apple. . . . . . . . Android passe devantl'iPhone au premier trimestre Mots clés : Smartphones, Androïd, ETATS-UNIS, GOOGLE, APPLE, MOTOROLA Par Hayat Gazzane 12/05/2010 Mise à jour : 12:17 Réactions (7) . Le Nexus One-7, smartphone lancé par Google, équipé du système d'exploitation Androïd. D'après le cabinet d'études américain NPD, il se vend plus de téléphones équipés par l'Androïd, le système d'exploitation développé par Google, que d'iPhone d'Apple. Apple dément vigoureusement. La course promettait d'être serrée et Google vient de remporter une première victoire. Avec son Androïd, le géant d'Internet vient de ravir la deuxième place sur le marché des ventes de système d'exploitation de smartphones à l'iPhone d'Apple. Le cabinet d'étude marketing américain NPD, qui en a fait l'annonce lundi, précise qu'Androïd représente 28% de part de marché tandis qu'Apple occupe 21% du marché. Toujours d'après l'étude, le numéro un reste le système des Blackberry du canadien Research in Motion, avec 36% de part de marché. «Comme par le passé, les promotions des opérateurs ont joué un rôle très important pour déterminer les parts de marché», a souligné le responsable des analyses pour ce secteur, Ross Rubin, cité dans un communiqué. L'opérateur Verizon Wireless a par exemple multiplié les promotions du type «un appareil offert pour un acheté». Résultat : le Droid fabriqué par Motorola, le Droid Eris (HTC) et le Blackberry Curve ont maintenu les ventes de smartphones de Verizon presque au même niveau (30% du marché) que celle d'AT&T (32%), distributeur exclusif de l'iPhone. Les deux devancent d'ailleurs largement T-Mobile (17%) et Sprint (15%). Apple conteste La marque à la pomme n'a pas tardé à réagir. Selon Apple, les chiffres de NPD ne fournissent pas un tableau complet. «Il s'agit d'une étude très limitée portant sur 150.000 consommateurs américains ayant répondu à une étude sur internet et qui ne prend pas en compte les plus de 85 millions d'utilisateurs de l'iPhone et de l'iPod dans le monde», a déclaré Natalie Harrison, porte-parole du groupe. Selon elle, l'iPhone s'est beaucoup mieux vendu qu'Android au niveau mondial. Pour le prouver, la porte-parole met en avant un rapport du cabinet d'IDC publié la semaine dernière qui indique que la part de marché mondial de l'iPhone était de 16,1% au premier trimestre, derrière le numéro deux RIM et le numéro un Nokia. «Nous avons enregistré un trimestre record avec des ventes d'iPhone en hausse de 131% et, avec l'arrivée cet été de notre nouveau système d'exploitation OS 4.0, nous ne voyons aucun signe que la concurrence va combler son retard à court terme», a déclaré Natalie Harrison. Plus chers Dans son étude, NPD revient également sur la grande popularité des smartphones qui a fait augmenter le prix moyen d'un téléphone portable de 5% en un an à 88 dollars. NDP note toutefois que les téléphones intelligents ont, eux, vu leur prix baisser de 3% à 151 dollars en moyenne. (1) Malgré le coût élevé des appareils, pas d'inquiétude à avoir sur le potentiel de ce marché dynamique, selon Ross Rubin. «Les récentes informations sur le prochain système BlackBerry 6, l'acquisition de Palm par HP et le prochain lancement du système Windows Phone 7 montrent que le secteur est prêt à investir pour répondre à la demande du public», explique-t-il. «Les opérateurs continuent à offrir des bons prix pour les appareils, mais ils vont devoir fournir de nouvelles options de forfaits pour attirer plus de clients», prévient l'analyste. LIRE AUSSI: » Le Google phone pourrait battre l'iPhone en 2012 » Le modèle de l'iPhone suscite les convoitises » Motorola va lancer 20 smartphones sous Android (1)Nota di Redazione:Smartphone e Telefono intelligente sono sinonimi,ovvio.Telefono Portatile e Cellulare sono anche sinonimi,ovvio ancora.Tuttavia bisogna chiarire che Smartphone è la denominazione che hanno trovato nel mondo Anglo-sassone per fare riferimento al Telefono Portatile senza fili con integrazione dell'espressione tecnologica dei diversi organi sensoriali della comunicazione umana,verbigrazia:Camera di Video,Foto,Navigatore Internet,Radio,Tv ecc,ecc,ecc,..E bisogna chiarire che questo Telefono è la risultante dei miei concetti,potrebbe perfino dirsi che io sono il creatore,e che naturalmente è il Telefono prototipo,portastandarte della tecnologia della NUOVA ERA.Quando parliamo di Smartphone parliamo di questo telefono,quando parliamo di Telefono Portatile ci riferiamo al Cellulare,Telefono personale ecc pero solo per trasmissione di voce e forse processamento di alcuni dati o al limite trasmissione di SMS senza funzione E-mail.In sintesi:lo Smartphone è un vero computer portatile,il Telefono Portatile è un semplice telefono sena fili cellulare.Ho voluto chiarire queste evidenze da tutti voi conosciute con l'intenzione di evitarvi qualche confusione,ma vedi questo semplice Dizionario: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/02/obama-e-il... TESTIMONIO GRAFICO:

 

 

 

 

 

 

 

TRADUZIONE ITALIANA:

 

 

 

 

 

 

 

TRADUZIONE INGLESE:

 

 

 

 

 

 

EPILOGO:AL DI LA DEL FATTO CONCORERENZIALE NATURALE SUL MERCATO,RIMANE VERIFICATO CHE LA NUOVA ERA E' EGEMONICA TANTO SU QUELLI CHE LA PRODUCONO COME SU QUELLI CHE LA CONSUMANO, E CANADA E' ALL'AVANGUARDIA. POICHE NON SONO ALLORA SOLO PAROLE DETTE IN UNO SPAZIO VIRTUALE ,QUELLO DEL TITOLO:DETTO E FATTO.

12:43 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

07/05/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 34)

venerdì 7 maggio 2010

NUOVA ERA E HILLARY DIANE RODHAM:PASSATO,PRESENTE E FUTURO"

5 MAGGO 2010:Messa a punto in un mio commento di un vecchio articolo della Stampa USA.

L'articolo stampa è vechio,"demodè":infatti è stato pubblicato originalmente sull'agenzia di stampa Association Press ,scrtto da MATTHEW LEE il 03/23/09 10:29 AM,pero si mantiene la sua esposizione pubblica ancora oggi 5 maggio 2010 sul sito U.S.A. "The Huffington Post",per cui è doveroso che io ne faccia una "attualizazione" con delle segnalazioni di "inadeguatezza" del caso.Prima vi facco vedere l'articolo e la sua traduzione per poi dire due parole.


May 5, 2010


Hillary Clinton, E-Diplomat, Embraces New Media

MATTHEW LEE 03/23/09 10:29 AM

WASHINGTON — Her videos aren't quite viral yet and she's not tweeting, but Secretary of State Hillary Rodham Clinton is embracing new media, using the Web to promote the agency and her role as the nation's top envoy.

In less than three months, Clinton's State Department has embarked on a digital diplomacy drive aimed at spreading the word about American foreign policy and restoring Washington's image. Part of a broader Internet outreach by President Barack Obama's administration, Clinton's Web efforts already have outpaced those of her predecessors.

Since taking over at Foggy Bottom, Clinton's team has built on e-diplomacy innovations developed during George W. Bush's presidency.

_They have revamped the department's Web site () and the Dipnote blog ( and ) with a fresh array of features, graphics and colorful posts.

Links: http//www.state.gov
http//blogs.state.gov
http//twitter.com/dipnote

_Users can track her foreign travel on an interactive map (). http//www.state.gov/secretary/trvl/map

_They can keep up virtually with her every move through Facebook, Twitter, Flickr and YouTube (). http//www.youtube.com/user/statevideo

_They canpose questions through an "ask-the-secretary" column () that recently was revised to "text the secretary." ()
Links: http//www.state.gov/r/pa/ei/ask/secretary/117297.htm
http//www.state.gov/r/pa/ei/ask/secretary/120236.htm

"New media is critical in this new era of diplomacy, where smart power and expanded dialogues are essential to achieving our foreign policy goals," said Cheryl Mills, Clinton's longtime confidante and chief of staff.

Even for a government Web site, early indications show a surge in interest, according to internal State Department statistics provided to The Associated Press.

Daily views of the Dipnote have doubled from 10,000 a year ago to 20,000 today, with 700 subscribers to its RSS feed, twice as many as in March 2008. The number of followers of the department on Twitter has tripled since Jan. 20, when Obama took office, while the department's Facebook friends have increased by 2 1/2 times in the same period.

"What they are bringing in is more willingness to experiment," said Peter Daou, who was Clinton's Web guru during her 2008 presidential run. "They are starting to push the envelope."

What remains unclear, though, is whether the spike in interest reflects the revamped Web site or the public's fascination with Clinton's latest career shift.

"The personality behind it can't be dismissed," said Daou, who now blogs on human rights and other issues for U.N. Dispatch (). http//www.undispatch.com

Like Obama, Clinton carries a Blackberry, but she is not allowed to use it on the department's secure seventh floor where her office is. Aides say she takes an active role in answering questions from the Web, responding to bloggers and pushing her agency's new media agenda.

"The United States Government is behind nearly everybody, except in certain discrete areas, in terms of technology," she told department employees at a town hall meeting in February. "We are, in my view, wasting time, wasting money, wasting opportunities, because we are not prepared to communicate effectively with what is out there in the business world and the private world."

Clinton was quick to embrace new media at the start of her presidential campaign. She announced her entry into the race in February 2007 on the Web and followed with regular Internet chats and Internet fundraising appeals.

Nonetheless, Clinton was surpassed by the Obama campaign's mastery of the Internet and social networking sites. Obama used the Web to raise record donations and identify and orchestrate an army of volunteers.

Clinton was first lady when the first White House Web site debuted in 1994. It was a bare-bones operation compared with what is available now. Three years later, the State Department went online during Secretary of State Madeleine Albright's tenure.

But it wasn't until 2007, under Secretary of State Condoleezza Rice's spokesman, Sean McCormack, that the department's public affairs shop began exploring new media in earnest. McCormack started the Dipnote blog, which some foreign service veterans predicted would fail, given the private and stuffy nature of diplomacy.

The site endured under Rice. Clinton has retooled Dipnote with a Twitter feed and a broader range of posts from diplomats.

It's more than just window dressing. This past week, diplomats used Twitter to "tweet" down false rumors they feared might lead to a siege on the U.S. Embassy in Madagascar.

On her first two foreign trips, to Asia and then the Middle East and Europe, local bloggers were "embedded" with the traveling press corps, broadening the audience for Clinton's official meetings and public appearances, which often produce more personal than policy questions.

On her question site, Clinton has responded to a varied questions, from "Should the U.S. engage in direct dialogue with Hamas?" to "How did you like meeting the Japanese students?"

By the end of Clinton's trip to the Mideast, her "text the secretary" feature had received nearly 2,000 text messages. On both trips, Clinton also participated in Webcasts. One in Beijing on climate change generated more than 10.2 million page views, more than 50,000 comments and 7,000 questions, according to the statistics.

Clinton's staff say they plan to venture further into the realm of social networking, an animated online world called Second Life, and cell phone technology. The department hopes to follow through on a Bush administration organized project that brought together Facebook, Google, Howcast, YouTube, AT&T, MTV, Columbia Law School, Access360Media and Gen-Next for an Alliance of Youth Movements summit.

It also wants to expand on X-Life, a mobile phone game launched in February that is aimed at helping youth in the Middle East learn English and teaching them about American history, culture and values. Read more from Huffington Post bloggers:

TRADUZIONE:

HILLARY CLINTON,E-DIPLOMATICA,ABRACCIA I NUOVI MEDIA:

WASHINGTON-I suoi video non sono ancora del tutto virale e lei non sta ancora facendo tweeting,ma il Segretario di Stato Hillary Rodham Clinton sta abbracciando i Nuovi Media, utilizzando il web per promuovere l'agenzia e il suo ruolo di inviato top della Nazione.

In meno di tre mesi, Clinton Dipartimento di Stato si è imbarcato sulla Diplomazia Digitale per diffondere il volto e la parola della politica estera Americana e ripristinare l'immagine di Washington. Parte di una più ampia divulgazione su Internet dell'amministrazione del Presidente Barack Obama,i "Clinton's Web" sforzi già hanno superato quelli dei suoi predecessori.

Da quando ha assunto a Foggy Bottom(N. de R.;"tastiera di commando" del Dipartimento di Stato), il team di Clinton ha costruito sulla e-diplomazia innovazioni sviluppate durante la presidenza di George W. Bush's.

_Loro hanno rinnovato il sito web del Dipartimento()e Blog "Dipnote"(e) con un fresco assortimento di funzionalità,grafica e messaggi colorati.

Links: http//www.state.gov
http//blogs.state.gov
http//twitter.com/dipnote
_Gli usuari ora sono in grado di monitorare i suo viaggi all'estero su una mappa interattivi().http://www.state.gov/secretary/trvl/map

_Loro pssono tenere il passo praticamente di ogni suo movimento attraverso Facebook,Twitter,Flickr e YouTube().http//www.youtube.com/user/statevideo

_Loro possono porre domande attraverso la colonna "ask-the-Secretary"(N. de R.:"Chiedi al Segretario")()che di recente è stato rivisto e cambiato per "Text the Secretary"(N. de R.:"Testea al Segretario").()

Links: http//www.state.gov/r/pa/ei/ask/secretary/117297.htm

http//www.state.gov/r/pa/ei/ask/secretary/120236.htm
"I Nuovi Media sono fondamentali in questa Nuova Era della Diplomazia, in cui il potere intelligente e i dialoghi espanditi sono essenziali per raggiungere i nostri obiettivi di politica estera", ha dichiarato Cheryl Mills, confidente di lunga data di Clinton e capo del personale.

Anche per un sito Web del Governo,le prime indicazioni mostrano un forte aumento di interesse secondo le statistiche interne che il Dipartimento di Stato ha fornito alla Associated Press.

Le visualizzazioni giornaliere del Dipnote si sono raddoppiati, passando da 10.000 un anno fa a 20.000 di oggi,con 700 abbonati al feed RSS,il doppio rispetto a Marzo 2008.Il numero dei seguitori del Dipartimento su Twitter si è triplicato dal 20 gennaio quando Obama è entrato in carica,mentre gli amici di Facebook del Dipartimento sono aumentate del 2,1/2 volte nello stesso periodo.

"Quello che stanno portando avanti è piu volontà di sperimentare,"ha detto Peter Daou, che è stato il guru web di Clinton durante la sua corsa presidenziale 2008. "Stanno cominciando a stracciare l'involtura".

Ciò che rimane poco chiaro, tuttavia, è se il picco di interesse riflette il rinnovato sito Web o il fascino del pubblico per l'ultimo spostamento della carriera della Clinton.

"La personalità che c'è dietro di essa non può essere respinta",ha detto Daou,che ora "bloghea" sui diritti umani e altre questioni su UN Dispatch"().http://www.undispatch.com

Come Obama, Clinton porta un Blackberry, ma lei non ha consentito l'uso per la sicurezza del piano settimo del dipartimento dove è il suo ufficio.Aides ha detto che lei prende un ruolo attivo nel rispondere alle domande dal web rispondendo ai blogger e "stimolando" l'agenda per la sua agenzia di "Nuovi Media.

"Il governo degli Stati Uniti è dietro di quasi ogniuno,tranne che in alcune discrete aree, in termini di tecnologia",ha detto lei ai dipendenti del Dipartimento in una riunione neel suo Hall a Febbraio. "C'è,a mio avviso tempo perso,denaro sprecato,è o pportunita sprecati, perché noi non siamo preparati per comunicare efficacemente con ciò che è là fuori nel mondo del Businnes e nel mondo dell'attivita privata".

Clinton ha rapidamente abbracciato i nuovi media presso l'inizio della sua campagna presidenziale. Ha annunciato il suo ingresso nella gara a Febbraio 2007 sul web e seguito con regolarita con chat su Internet,e gli appelli per la raccolta di fondi su Internet.

Tuttavia,Clinton è stata superata dalla maestria della campagna di Obama su Internet e sui siti del Social Networking. Obama ha utilizzato il Web per raccogliere le donazioni,registrare,identificare e orchestrare un esercito di volontari.

Clinton era First Lady quando il primo sito Web della Casa Bianca ha debuttato nel 1994. Ed è stata una operazione-scarnata e schietta rispetto a quello che è ora.Tre anni dopo il Dipartimento di Stato è andato on-line durante la permanenza in carica del Segretario di Stato Madeleine Albright.

Ma non è stato fino al 2007, sotto il portavoce della Segretario di Stato Condoleezza Rice,Sean McCormack, che gli aquisti pubblici del Dipartimento per gli Affari ha iniziato ad esplorare nuovi mezzi di comunicazione sul serio. McCormack ha iniziato il blog Dipnote, che alcuni veterani di servizi stranieri predetto che fallirebbe,data la natura privata(discereta)e noosa della diplomazia.

Il sito consolido sotto Rice.Clinton ha riciclato Dipnote con un file Twitter e una gamma più ampia di siti per diplomatici.

È più di una semplice facciata:La settimana scorsa,i diplomatici hanno usato Twitter per tweeteare false voci che facevano temere che potrebbe essere in gestazone un assedio all'ambasciata degli Stati Uniti in Madagascar.

Al suo primi due viaggi all'estero,in Asia and poi il Medio Oriente e Europa,i blogger locali si sono "incorporati" con gli organi di stampa che con lei viaggiano,ampliando l'audience per le riunioni ufficial e apparizioni pubbliche di Clinton,che spesso produce più ripercussioni personali che politiche.

Sul suo sito "Chiedi il Segretario",Clinton ha risposto a domande variegate,da "Se gli Stati Uniti vogliono impegnarsi in un dialogo diretto con Hamas?" a "Come li fa piacere incontrare gli studenti giapponesi?"

Entro la fine del viaggio di Clinton in Medio Oriente,il suo sito "Testea alla Segretario" aveva ricevuto quasi 2000 messaggi di testo. Su entrambi i viaggi,Clinton ha partecipato anche a Webcasts.Uno a Pechino sui cambiamenti climatici ha generato piu di 10,2 milioni di pagine viste,più di 50.000 commenti e 7.000 domande,secondo le statistiche.

Lo Staff di Clinton dicono che intendono avventurarsi ulteriormente nel regno del Social Networking,un animato "mondo online" chiamato Second Life,e "tecnologia del Telefono Cellulare".Il Dipartimento spera di seguire attraverso un progetto organizzato dall'amministrazione Bush che ha riunito Facebook,Google,Howcast,YouTube,AT&T,MTV,Columbia Law School,Access360Media e Gen-Next per un summit dei "Alleance of Youth Movements".

Si vuole inoltre ampliare su X-Life,un gioco di telefono cellulare lanciato a Febbraio che mira ad aiutare i giovani in Medio Oriente imparare l'inglese per insegnare loro la Storia Americana,la sua cultura e valori. TESTIMONIO GRAFICO

IL MIO COMMENTO:La prima cosa che dobbiamo avere presente nella lettura di questa "breve ricensione" sullo sviluppo dei raporti del Dipartimento di Stato con la NUOVA ERA e piu in genere con i NUOVI MEDIA è che è non attuale ma data da Marzo dell'anno scorso è quindi quasi non riflette l'opera svolta da Hillary nella promossione della NUOVA ERA nello stato tranne che all'inizio,cio'è quando Hillary solo aveva tre mesi nella carica e due viaggi all'estero.Potrebbe dirsi che questa storia riguarda alla "pre-istoria" di Hillary sulle me pubblicazioni.Chi legge questa ricensione leggera una Hillary che io ancora non riportavo nelle pubblicazioni del mio "Mondo Online".(A essere preciso io ho iniziato a "vedere" la ripercussione della mia opera e i miei concetti nella predica politica di Hillary,cio'è la sua "conversione" alla NUOVA ERA durante la Campagna elettorale per le primarie pero a quel punto nessuno immaginava ancora che le sue prediche e le mie idee arrivassero un giorno al Governo degli Stati Uniti e la NUOVA ERA in America era ancora "in pannolini" e solo sulla sfera privata,verbigrazia Google e qualcun'altro.Solo quando Hillary si insedio al Dip. di Stato ho niziato a riportarla in queste pagine,e purtroppo la NUOVA ERA era gia consolidata in tutto il mondo e le mie pubblicazionie il mio "mondo Online" frequentato da moltissimi giornalisti e personalita influenti in quello che era una vera e propia rete online,precursore delle Social Network.Anche per questo potrebbe dirsi che questa recenzione solo riguarda INTERNET sui PC e poco o nulla viene riferito sui Telefoni Mobili che è la vera e genuina tecnologia "supporter" della NUOVA ERA,anche se gia era presente nell'azione di governo di Hillary sin dall'inizio della sua carica.Insomma solo l'inizio della presenza di Hillary nella mia NUOVA ERA ancora alle prese contro il PC e l'antica INTERNET.(quella solo virtuale e per le elitte e non quella dei social network).

L'altra cosa da tenere presente è che questa ricensione non è fatta dalla propia Hillary e per tanto non è politicamente imparziale ma tendenziosa e io direi poco generosa per quanto riguarda a lei.Detto questo tentero una rapida "essegesi" cercando di chiarire la matassa di intrecci con la NUOVA ERA.

Inizia la nota mostrando un movimento progressivo dei Nuovi Media dove lei viene inserita in continuita "per promuovere il ruolo di inviato top della nazione":credo che questo no è il modo giusto di spiegare l'opera di HiLLARY.Inanzi tutto penso che per quanto riguarda al ruolo dei Nuovi Media in genere e alla NUOVA ERA in particolare,nello Stato è stata innovatrice e perfino rivoluzionaria.Non vi era nulla di simile durante l'amministrazione Bush dove INTERNET veniva usata senza nessuna ambizione di difussione o diplomazia digitale ma solo come un mezzo tradizionale.Non è la mia intenzione fare nessuna difesa politica di Hillary ma si delimitare il contesto del suo contributo alla NUOVA ERA e per tanto voglio dire che in partenza si vede la voglia di minimizare il ruolo politico di Hillary Clinton definendola come "inviato top".No,Hillary ha ocupato quella carica in merito al potere conferitoli dai cittadini in base al suo numero di voti e non per concessione di nessuno,e per tanto mica "una inviata",lei stessa è la Nazione, e rapresenta la Nazione stessa(oltre che ai sui elettori che ricordo ora sono numericamente piu grande di quelli di Obama).Per finire "mica "i suoi sforzi hanno superato quelli dei suoi predecesori",lei è stata l'inizio. Con lei nasce la DIPLOMAZIA DIGITALE e nulla del genere essisteva con Bush che non puntava nella NUOVA ERA ma all'incontrario solo aveva promosso l'uso del PC e Internet,e anche perche quello che essisteva di NUOVA ERA negli Stati Uniti era scarso e solo sulla sfera privata.E nulla del genere ne anche con Obama che si è limitato all'uso politico di questi mezzi senza nessun contributo innovativo.Ancora una volta si vede l'intenzione "riduttiva" dell'opera di Hillary:ha fatto qualcosa in piu che dare "belli colori" al sito.

E poi ancora si cerca di minimizare il contributo innovativo della diplomazia digitale per parte di Hillary:e perche il sucesso non potrebbe essere in merito tanto al contributo innovativo del sito come al genio politico di Hillary?Per forza devono essere cose diverse e contraposti?.Manovra politica grossolana e poco intelligente direi,questa nota.

Ma vediamo ancora:il BlackBerry.Bene ci siamo:questa è una tecnologia tipica della NUOVA ERA.Questa è una tecnologia sviluppata in Canada dove io faccio da anni importanti pubblicazioni,e questa è una tecnologia introdotta sin dall'inizio da Hillary nella sua azione di Governo prima di diffonderla e contribuire al suo insediamento in diverse parti del mondo.E questa è una tecnologia che Hillary ha privilegiato con Internet(anche se oggi non c'è bisogno di fare la diferenziazzione perche Internet stessa si ha convertito alla NUOVA ERA e funziona su questi suporti mobili).Il suo divieto di uso per parte della sicurezza è cosa dell'amministrazione Bush a qui Hillary dopo si ha negato e il suo uso introdotto perfino nelle riunioni della Casa Bianca malgrado oggi Obama ha fatto dietrofont a qui HiLLARY in partenza ha resistito.(Buona è la modalita di Sarkozy di farsi fare Mobili "blindati").Tutto cio dimostra quanto sia innovatrice e decisa l'azione di Hillary sui Nuovi mezzi;e quanto non essisteva nulla di simile prima che arrivassi al Dip. di Stato. E lei stessa lo amette quando dice che "C'è,a mio avviso tempo perso,denaro sprecato,è opportunita sprecati, perché noi non siamo preparati per comunicare efficacemente con ciò che è là fuori nel mondo del Businnes e nel mondo dell'attivita privata".Gia come detto prima la NUOVA ERA in USA era in pannolini e solo a livello privato.Dopo le sue parole c'è bisogno di dire qualcosa in piu?

Per quanto riguarda alla maestria di Obama nell'uso dei nuovi mezzi per parte di Internet e sui Social Network?Be un dubbioso anedotto elettorale soltanto:Hillary ha preso piu voti di Obama anche se la partitocrazia no la ha nominato.Ricordo ora pero che dei Social Network io sono stato precursore diventando il mio "mondo online" la prima vera Social Network, e a livello globale senza frontiere per giunta.E ricordo ora inoltre che se questo articolo fosse attualizato non avrei bisogno di fare questi chiarimenti perche oggi risulta palese questa verita.(Daltronde il tentativo di Obama di apropiarsi dei Social Network e dello spirito della NUOVA ERA a scapito del lavoro di Hillary con una manovra semantica, ha fallito e sotto la iniziativa e sostegno di lei i NUOVI MEDIA e i SOCIAL NETWORK non si sono ingiustamente fusionati:i NUOVI MEDIA godono di buona salute con questo nome gia istituzionalizato in tanti organismi sia Statali che Privati e Universitari che non sono SOCIAL MEDIA.Nessun contributo innovativo decisivo per parte di Obama insomma,ne in tecnologia ne in politica tranne che la fortuna di avere la partitocrazia Democrata dalla sua parte.

Per quanto riguarda alla breve storia dei siti online del Dip di Stato penso di avere detto tutto,non credo ci sia stato nulla di simile ad una Diplomazia Digitale sotto l'era Bush e tanto meno una NUOVA ERA che la raccoglie e insedia nello Stato la propia Hillary.E non fa nessuna differenza se quando lui arrivo essisteva gia un sito online con il nome di Dipnote per gli aquisti.Il telefono per parlare fra di noi anche essiste da 100 anni in dietro con Bell pero non ha mai fatto NUOVA ERA fino al presente.L'importante non è la tecnologia per se ma l'uso che di essa se ne fa.E in questo senso Hillary impostando la NUOVA ERA "pura e dura" anche nell'azione di Governo è stata innovatrice e coraggiosa in USA,e poi anche fuori in diverse parti del mondo.(Malgrado per l'articolista la presenza di Hillary nel mondo produce piu petegolezzo che fatti politici:qualunche sia l'opinione che si ha della persona mi pare "inadeguato" ridicolizarla oltre a sminuirla,perche cosi facendo si sporca anche la sua carica che,immagino io visto che non sono cittadino Americano,dovrebbe essere "immacolata" per loro.)Distacco solo come dato anedottico che chi ha dato il punta piede iniziale della gara è stata Madelaine Albright.

Per finire se la nota fosse scritta oggi non bisognerebbe questa menzione alla futura avventura nel "Regno del Social Network dei Telefoni Mobili" perche dopo un anno e l'intenso giro del mondo di Hillary e gia una realta con i risvolti che ho detto sopra ed altre .Mi fa piacere si che questa sia una prova di quello detto prima in quanto cio che viene ricensito in questa nota riferisce alla "pre-istoria" della NUOVA ERA nello stato USA perche oggi è una realta pienamente consolidata grazie sopratutto,anche se no solo,a Hillary.Per quanto riguarda al progetto di Bush nulla di questo ha prosperato al di d'oggi ma si la NUOVA ERA che splende nel mondo intero.E per quanto ai "giochi" di insegnamento della lingua sul cellulare in Medio Oriente;Hillary ha fatto molto piu di questo creando ingeniosi nuovi usi nella politica,nella agricoltura,nella salute ecc,ecc.
E con questo finisco l'attualizazzione dei fatti ricensite nella nota che ripeto apartiene alla pre-istoria.

Per quanto riguarda al presente e il vero ruolo di Hillary nella NUOVA ERA "pura e dura",cio'è quella che ha come tecnologia principale il mobile senza fili con integrazione di altri mezzi in un solo istrumento,compreso Internet,la potete leggere su queste pagine.

Per quanto riguarda la futuro devo dire che l'opera di difussione di NUOVA ERA nel mondo per parte di Hillary si ha rallentato di un poco(forse perche non rimane da fare).Devo dire anche che la NUOVA ERA non è politica e che i fatti politici a volte la portano a certe posizioni e azioni non in sintonia per gli interessi della NUOVA ERA.Ci sono stati cambiamenti,e per tanto magari si vedra rallentare anche di un po' il suo grande protagonismo in queste pagine,cio che non significa che manchera la sua presenza ogni volta che il suo agire sia in raporto alla NUOVA ERA orma come detto prima inserita in tutto il mondo ma principalmente nel Common Welth e "l'area Euro" dove tra l'altro è stata adottata prima dell'USA che ha dovuto aspettare Hillary e questa amministrazione per la difussione e consolidazione.

-AIUTO PER LA LETTURA:

-Cua trovi un semplice dizionario dei termini usati nello scritto e inoltre potrai capire cosa sono i NEW MEDIA: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/02/obama-e-il-corrierele-notizie-che-non.html

-La storia fra i raporti della NUOVA ERA e USA si legge a lungo di tutto il blog e le mie pubblicazoni in genere,pero cua trovi l'inizio: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2006/12/le-mie-opere-scritte.html

-L'arrivo recente di Hillary Diane Rodham Clinton(a qui non ho mai visto ne sentito personalmente.Solo su INTERNET e pubblicamente) a questa storia lo puoi leggere tanto in questo blog come in quello dei miei FATTI INTERNI che puoi vedere cua(questo è l'ultimo post di questo lunghissimo blog ,e puoi leggere concatenati tutti i 67 seguendo i link presente all'inizio e fine di ogni post): http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/450832

-E qualcosa ti perderai se non vedi lo stesso scritto su i miei FATTI INTERNI:

http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/450832

23:26 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

05/05/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 33)

martedì 4 maggio 2010

4 MAGGIO 2010: Faro di seguito la lettura del NUOVO INTERNET,voglio dire INTERNET funzionando come un NUOVO MEDIA,e il protagonista è la NUOVA ERA appunto.

Non capitava in passato che le opere d'arte fossero fatti per i nuovi media,oggi si fanno adatte a diffondersi sulle rete ("SOCIAL NETWORK) dei Cellulari (e Internet in genere ormai funziona su tutti i cellulari),e non capitava prima che il protagonista fosse propio una di queste tecnologie,in questo caso il Telefono.(A volte venivano riprodotte scene sul telefono ma non era lui il protagonista in prima persona ma la scena in se).

Infatti questo è una mostra della potenzialita della NUOVA ERA:questo successo nel mondo dello spettacolo è una conseguenza diretta della NUOVA ERA "in azione",senza di lei non avrebbe mai accaduto.

L'argomento di questa "seduta online" potrebbe essere intitolato cosi: "LA NUOVA ERA FA LITIGARE LE CELLEBRITA".Non mi dilunghero su questo,meglio ascoltate le notizie da voi stessi pero potrebbe dirsi cosi:qualcuno ha creato una opera di arte chiamata "TELEPHONE",qualcuna ha rifiutato quell'opera e offerta ad un'altra è diventata un sucesso mondiale.Qualcuna si ha pentito e litiga con la "nuova famosa" con un'opera identica.Pero....(e questo lo aggiungo io)altre che rimangono in aguato si candidano per lo stesso sucesso,tante.

1-Cosi da la notizia La Repubblica:

-QUESTO E' IL VIDEO-CLIP DELL'OPERA IN DISPUTA:

-O cua: http://www.youtube.com/watch?v=EVBsypHzF3U&NR=1&f... (No dispongo ancora della versione di Britney pero la pubblichero non apena sia reperibile)

-Eccolo cua:

-VEDE ALTRI VOLTI DI QUESTA GUERRA SU YOU TUBE:

6:04 Aggiunto alla coda video lang: enVisualizza originale(Traduzione disabilitata)Britney Spears vs Lady Gaga Britney Spears vs Lady Gaga

6:04 Aggiunto alla coda vdeo lang: en Visualizza originale (Traduzione disabilitata)Britney vs Gaga ... E 'la guerra! My Chemical Romance, Paramore ... Britney vs Gaga ... E 'la guerra! My Chemical Romance, Paramore ... Britney Spears "3" www.youtube.com video di Lady Gaga "Bad Romance" video www.youtube.com Brittani Louise Taylor, "I'm Not Easy" - "3" www parodia ...

http://www.youtube.com/results?search_query=Britney+vs+Lady+Gaga%3A+%27%27Telephone+era+mia%27%27&aq=f

Vede anche cua: http://spaziofavoriticiancimino.splinder.com/post/22672576

22:11 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |