05/08/2010

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 38a)

giovedì 20 maggio 2010

CYBER NAVIGAZIONE IN PERICOLO

 

 

 

 

-LIBERTA DI ESPRESSIONE INTERNET IN PERICOLO:

-RETROSPETTIVA:
Di seguito tracciero un panorama della situazione attuale e lo sviluppo in retrospettiva della liberta di espressione in Internet.Possiamo partire della situazione della CINA,il primo paese che ha sollievato dubbi al riguardo.Prendiamo la situazione di questo paese all'inizio dell'amministrazione Obama,e piu precisamente nell viaggio previo dove tanto Hillary come Obama nel suo itinerario avevano "coperto" tutta l'area Asiatica(Il destino era Singapur dove si sarebbe svolto un grande evento l'APEC:Hillary veniva da Occidente in Berlino,kilometro zero della NUOVA ERA,verso Singapur ,dopo Shangai previa visita alla Filippina e poi a Pekino,mentre Obama veniva dall'Est in Giappone dopo Singapur e ora insieme a Hillary verso Shangai e Pekino.Da questo "centro asiatico" si discostarono uno verso Corea del Sud e l'altra verso Afghanistan:cosi con voli convergenti in Singapur/Nord-Occidente-Centro Sud-Asiatico Hillary/ e all'inversa /Nord-Est-Centro Sud Asiatico Obama/, e dopo insieme Centro-Nord a Pekino veniva "rastrellata" geograficamente "la tout Asia".)
In quel momento scrivevo su questo stesso Blog:
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2009/11/da-berlino-hillary-vola-in-asiala-tout.html
"............Il viaggio in Cina inseguendo l'agenda di Obama non è stato privo di tensioni.Questo scritti non si occupa di politica ma mai come in questo caso la politica è inseparabile della NUOVA ERA perche l'argomento di tensione principale ad entrambi paesi riguarda la liberta di espressione sui mezzi,sopratutto Internet ma non solo.In America è stato molto resistito il viaggio di Obama in Cina a causa di Internet,i diritti umani l'eccesiva dipendenza economica e finanziaria degli Stati Uniti nei confronti della Cina oltre alla sempre crescente presenza Cina in America Centrale e Latina e il suo ruolo nei regimi represivi della regione tra cui Corea del Nord,la Birmania e il Tibet del Dalai Lama.Come controparte si spera di oterre piu vantaggi economici della colaborazione e la neutralita quanto meno nel controllo della proliferazione nucleare nella regione,cio'è Corea del Nord che propio in questi giorni ha protagonizato uno scontro navale con quella del Sud. Come si sa la Cina è il principale consumatore di internet con la rete piu grande di utenti.La Cina inoltre è in una ofensiva per controlare il trafico sulla rete.In Cina tramite i software di filtraggio che sono tanto dure e efficaci hanno transformato internet in una intranet.Daltronde la ripressione ai disidenti politiche filtrati con la scusa di controllare i siti porni dai bambini e spietata e finiscono in carcere o nella pena di morte i disidenti politici.Ma la Cina ha ottenuto anche una porzione del controllo Internet fuori della Cina entrando a formare parte dell'organo di controllo della rete.Daltronde la Cina viene acusata e non senza fondamento secondo me di spionaggio scientifico e transformazioni del Know How.Molti in America si domandano si è stata oportuna questa visita di Obama ,chiedono fare sentire gia la sua voce di protesta per la Liberta di espressione e si domandano fino a quando si dovra tollerare questi trasgressione alla Liberta in nome dell'antifeudalismo .Si sa "potente cavalliere e don denaro" e perfino i manager privati della tecnologia della telecomunicazione USA si piegano alle richieste represive eccesive della Cina,e poi si aspetta benefici per la colaborazione nel disarmo.Obama ha avuto il coraggio di fare sentire la sua voce anche se non troppo forte secondo me (vedi dopo) riguardante la liberta di espresione(non tanto come una critica diretta alla Cina ma come un valore Universale e solo dopo anche in Cincon qui si ha sottolineto le ovvie difereneze).Stessa cosa ha fatto Hillary malgrado la critica per non pressionare sufficentemente la Birmania perche rilasci in liberta una oppositrice donna e favorisca le liberta e il voto.Io come vittima della mancanza della liberta di espressione tanto dal posto dove vi scrivo come in Italia penso che hanno ragione quelli che volevano una condanna piu chiara alla Cina tanto sulla liberta del pensiero come nella protezione della propieta intelletuale come nella pressione sulla Birmania e la Corea del Nord pero...... "potente Cavalliere e don denaro".Vediamo se questo lassismo torna in conti nel controllo nucleare pero dal momentto che stiamo parlando di incontri bilaterali rimango tristemente pessimista.Dello stesso parere dell'opinione pubblica Americana sono in quanto forse Obama non doveva venire e fidarsi piu del Segretario di Stato ,pero come abbiamo visto prima i viaggi di Hillary spesso si vedono "oscurate" non per le proteste del mondo ma dal suo propio intorno.Tristemente pessimista rimango vedendo sempre piu la liberta su Internet violentata e la brillante implementazione politica della NUOVA ERA di HILLARY (magari funzionale agli interessi del suo paese ovvio)ostilizata.Due altre aspetti sommano in questo senso:l'eccesivo ruolo che Obama segna alla Cina nel futuro delle grande potenze e il fatto che si sia aperto un sito della rapresentanza diplomatica USA in lingua Cinese.Questa apertura delle lingue della NUOVA ERA forse non ci voleva.Pero forse una scintilla di speranza c'è quando Obama ha detto che continuerebbero sempre piu a collegarsi con la Cina tramite internet e pure il telefono.Non ha chiarito troppo questo pero forse sarebbe l'auspicio che il mobile avra in futuro un ruolo piu protagonico che le transformazioni fino adesso fatte nelle telecomunicazioni della Cina?. E l'ORSO Russo cosa fa?............."
-------------------------
Da quel momento la situazione inizio a cambiare e per bene:cambiamenti nell'attitudine di Obama,cambiamento nell'atitudine di Hillary,cambiamenti nell'attitudine del settore privato e pubblico in USA,ecc.Come risultato si "congelarono" i raporti di entrambi paesi con dure condanne di Obama alla situazione della Liberta di espressione e i Diritti Umani in CINA,e cio che è piu importante Hillary inizia una durissima ofensiva per difendere la Liberta di espressione in INTERNET chiamando a responsabilita anche il settore imprenditoriale USA e Occidentale nel rispeto della liberta degli utenti e il transferimento di Know How in quel paese,non che un richiamo alla OTAN a difendere il Cyber Spazio.
-Su quest stesso blog,in questo post cliccando di seguito potete leggere tutta questa ofensiva di Hillary in difesa della Liberta di espressione in INTERNET:
giovedì 21 gennaio 2010:HILLARY E NUOVA ERA:INTERNET E ASIA PER SE STESSA
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/01/blog-post.html
http://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_44cg75chfk
-Il paese chiamato in causa era la CINA e l'azienda piu colpita (anche quella con piu penetrazione in quel mercato)era Google.Molti hanno voluto vedere in questa azione offensiva una nuova guerra fredda ,pero era palese che non solo Google era colpita ma anche altre per non dire tutte le aziende del settore che operavano in CINA,malgrado dovuto al fatto che venivano a patti con il governo CINESE passavano "inavvertite";e palese era anche il fatto che non solo la CINA era violatore della Liberta di espressione ma anche altri paesi in Occidente,e io chiamai l'attenzione sul regime di Berlusconi(in co-abitazione con le sinistre riformisti) in Italia. E puoi vedere tutta questa vicenda Italiana cua:
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/298122
http://docs.google.com/View?id=dg8k66gs_48fcvnmxgt
http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/399542
Per quanto riguarda alla CINA questa azione è stata efficace e aveva dato i suoi buoni frutti:Google ed altre aziende del Cyber-spazio si ritirarno della CINA.Io da queste pagine ho salutato il fatto e lo puoi leggere cua clicando di seguito:
http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/03/nuova-eraeditorialegoogle-e-lapogeo.html
Quindi tranne che per l'Italia dove tre alti dirgenti di Google erano stati incarcellati(e lo sono ancora)per permettere la liberta di espressione sul WEB le aque sul Cyber-Spazio sembrava stessero rientrando.Ma come in un fulmine a ciel sereno nuove minaccie si sono rivelati:infatti durante un viaggio di Hillary in Estonia veniamo a sapere che ad Est non solo era la Cina ma anche la Russia a violentare la liberta di espressione e i diritti umani sul WEB.Io lo avevo chiesto molto tempo prima,durante il viaggio in Cina di Hillary ma la domanda che leggete sopra era rimasta nel vuoto.E bene molto tempo dopo ha trovato risposta e vedi cua il viaggio di Hillary in Estonia: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/04/hillary-e-nuova-erala-nuova-era-non.html
Dicevo io in questo post:"Questa sosta in Estonia è particolarmente importante a causa degli Hacker Russi che hanno attacato il sistema informatico in quel paese pero ne parlero domani piu accuratamente."
----------------------------
-Potrebbe darsi per concluso questo riasunto retrospettivo dello sviluppo della liberta di espressione alla luce dell'ofensiva di Hillary.Il risultato non era perfetto e preludeva nuove sfide pero complessivamente potrebbe dirsi che incoraggiante per quanto la liberta di espressione Internet e su i mezzi in genere veniva diagnosticato e combattutto con accetabile eficacia.
-LA LIBERTA INTERNET OGGI:
Non è possibile capire quello che succede oggi senza intendere che hanno sucesso cambiamenti riguardanti piu che altro alla situazione politica interna(ma non solo) in USA e particolarmente nel governo.Infatti la perdita della maggioranza nel Congresso del partito di Governo,il calo nella popolarita di Obama,e il bisogno di sucessi politici tanto interni come in politica estera in vista delle elezioni di mezzo termine a Novembre insieme ad accentuare le differenze interne dei Democratici, hanno mutato le priorita non che le allenaze e le umori di tutti loro:Riforma della Salute(riuscita ad un caro prezzo perche deformata in raporto alle promesse elettorali),Riforma del Sistema finanziario affondata,nuove crepe nella lotta al terrorismo e la sicurezza interna,e cosa piu importante l'accordo con la Russia per la riduzzione degli arsenali nucleari(START II)e la ricerca di consenso per sanzionare e arginare la proliferazione nei confronti dell'Iran e la Corea del Nord hanno dominato l'agenda,transcurando a volte e sacrificando altre la sorveglianza della liberta su Internet.Vediamo come stanno le cosi oggi per oggi:
Per quanto riguarda alla Russia deludentemente dal meeting in Estonia nulla è trapellato.
In Italia la situazione si è agravata:infatti non solo vengono incarcerati i vertici di Google(che diciamolo gia è l'azienda piu colpita di tutti quelli che operano in Internet in tuto il mondo,e questo mi riguarda perche è l'avanguardia dela NUOVA ERA facendosi eco dei miei concetti)ma si vuole leggiferare contro Internet.Vedi questa notizia di seguito:-LA REPUBBLICA:
"L'INIZIATIVA:Con queste norme il governo vuole colpire anche internet.
Limitazioni sui blog e sul 2.0: nel ddl intercettazioni una norma che rischia di passare sotto silenzio di ARTURO DI CORINTO*"
Cliccando la foto la puoi vedere tutta:











Questo ha sollevato un grande clamore pubblico con manifestazzioni di piazza.
Credi sia finita cosi,pero?No,c'è di peggio:Berlusconi ha deciso operare in Internet,piu precisamente su Google aprendo un sito su FACEBOOK.Vedi la notizia:
-LA REPUBBLICA:
24ore.Roma, 14:22:
CRISI: BERLUSCONI, GOOGLE PER RILANCIO EXPORT MADE IN ITALY
'Google e gli altri strumenti offerti da Internet possono aiutare le piccole aziende, senza avere presenze fisiche sul posto, a far conoscere i loro prodotti in tutto il mondo'. Dopo la svolta nella comunicazione che lo vede sui social network, Silvio Berlusconi indica la strada dell'e-commerce anche per il rilancio dell'export. Un volano, fa capire il presidente del Consiglio, per ridare fiato 'al made in Italy' e dunque all'economia nazionale. .(19 maggio 2010)











Questo non è altro che una provocazione e una dimostrazione di muscoli per parte di Berlusconi,questo significa piu o meno che Berlusconi ha deciso transformare INTERNET ITALIA in una INTRANET.In una esternazione sfidante del suo nazionalismo antidiluviano insieme ad altri Mamut del governo adoperano la rete con assoluta autarchia,cio che giustifica i timori per tutti quelli che navighiamo sulla rete Italia.
E credi sia finita?No ancora di peggio c'è:tutta quella ofensiva tanto mediatica come dell'amministrazione Obama per la liberta in Internet,e particolarmente Hillary non riconosce questa realta e non si sono fatti sentire oggi(allo stesso modo che non si sono fatto sentire nella vicenda degli operatori sanitarie Italiani della ONG di Milano Emergenzy operante in Afghanistan prima acusati di colaborazione con il terrorismo e dopo rilasciati dalla giustizia Afghana.)
E questo è una chiara segnale che qualcosa sta cambiando nella politica USA verso Internet.Senza dubbio altre sono le priorita perche questo non si limita all'Italia,anche cosi per RUSSIA e CINA:infatti in questi giorni Hillary Diane Rodham Clinton ha annunciato a sorpresa un accordo con la Russia e la Cina per una risoluzione di sanzioni nel Consiglio di Sicurezza dell'ONU contro l'IRAN e il suo programma di arrichimento dell'Uranio,negando un'altro accordo,propio dell'Iran con Brasile e Turchia che teneva conto di alcune essigenze del sopradetto Consiglio ma non sodisfacenti in totum. Conseguenza di questo stato di cose è che in questo momento Hilary è in viaggio verso la CINA dove oltre a partecipare al Padiglione USA della EXPO di Shangai andra a Pekino per un Dialogo Strategico ed Economico acompagnata di una grossa delegazione di imprenditori senza pero fare ne un solo riferimento ancora alla questione della liberta di espressione su Internet (non mutata per Google e altre aziende ritirati dal mercato,anche se un accordo Cinese è stato fatto su un richiamo per pirateria con Microsoft)e i diritti umani sia in Cina che in Russia. Vedi cua: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2010/05/la-nuova-era-viaggia-alla-fiera-di.html
C'è da preocuparsi vero?Ma credi sia finita ancora?Ma no:alla situazione di disamparo sulla rete in Italia,Russia e Cina dobbiamo aprendere dalla stampa oggi che anche in PAKISTAN il suo governo fondamentalista sta aplicando durissime sanzioni contro Internet e particolarmente su una espressione culturale tipicamente Americana come sono i fumetti.Ma questo merita un po' piu di attenzione,vediamo:

02:27 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.