05/12/2009

Impact public de mon travail écrit:mises à jour(Continuation 17)

giovedì 3 dicembre 2009

Lontanissimo siamo dai tempi che il computer ed internet conformavano una dupla egemonica delle telecomunicazioni.Il povero telefono casalingo,fisso e con fili sembrava ormai una tecnologia da museo che dopo Bell non aveva quasi evoluto.Un mastodonto tecnologico che dopo un secolo circa non era riuscito ad avere un vero cambio qualitativo:al di la delle telecomunicazioni audofoniche spaziali anche rudimentarissimi,noi poveri mortali,io,tu,i tuoi esseri amati,le tue conoscenze,noi tutti povere masse anonime a mala pena se avevamo riuscito ad allungare il filo elettrico che collego l'emisore e il recettore di Bell.E quanto scomodi:tutta la famiglia,l'ufficio,la fabrica dipendevamo di un solo aparecchio e quasi che dovevamo fare coda per usarlo.E "non toccare il tubo che aspetto una chiamata"."Non chiamarmi in tale orario perche è in uso".E per quello che aveva la cattiva abittudine(e l'avevamo in molti) di attacarsi al tubo piu di 5 o 6 minuti scoppiava un putiferio di proteste.E non parliamo di telefonare da una citta all'altra o ad un altro paese:solo per malatia,le feste di fine d'anno o per lavoro.Dopo è arrivato il computer e la posta elettronica,il problema sembrava risolto e questa dupla tecnologica delle telecomunicazioni essercitava il suo dominio e dettatura della comunicazione umana a distanza.Il telefono fisso poveretto è passato ad un ruolo sussidario:morto amazzato.Chi non sapeva adoperare un computer e la sua aggiunta virtualita Internet sembrava fuori della storia,non essisteva.Non sarebbe riuscito a studiare ne a lavorare.Sarebbe rimasto condannato all'isolamento la deprivazione e l'autismo socio-culturale spacciato con un "poveretto non sa adoperare l'alfabeta elettronica".Un morto civile pratticamente.E li la storia sembrava finita.E non solo la storia della tecnologia delle telecomunicazioni:i suoi cambiamenti socio-culturali non che politici erano arrivati alla fine,non ci sarebbe stato nessun "plus ultra" e qualche intelletuale cosi lo ha proclamato.Fukuyama per l'appunto.Eppure continuavamo a dipendere di un rozzo filo di rame per comunicarci,sentirci piu vicini ai nostri cari o lavorare per guadagnarsi la vita.Ma mancava la tecnologia?No.Ho detto che c'era la comunicazione senza fili anche se rudimentaria e ristretta a pochissimi "privilegiati",cio'è non massiva.Ma perche se c'era la tecnologia anche se in pannolini la storia era finita?Ha toccato a me rispondere a questa domanda.Ha toccato alla scienza e la sensibilita umana e non ai tecnici o intelletuali di professione(congelati appiatiti nei meandri del pensiero burocratico,non creativo ne solidaro,dello stablishment )provedere ai bisogni afettivi-comunicazionali dei tempi e delle masse.Il processo lo conoscete ormai ed è descritto nel mio libro.All'inizio furono i viaggi:durante la decade dell'ottanta i miei permanenti spostamenti per studio,per lavoro,per necessita o per piacere mi portarono a viaggiare per tutta Italia,tutta Europa e fra le sponde di Europa e America senza sosta. Dieci anni di spostamenti permanenti (ancora è cosi)mi hanno messo alla prova e mi portarono a pensare il mio essere in moviento,in costante cambiamento di paesagio sociale con il suo co-relato di disamparo a volte,di solitudine altre,del mio bisogno di conoscenze ancora.Ogni uno pensa su quello che è,e io ho un pensiero scientifico,ho visto la mia peripezia vitale di allora con occhi da scientifico e cosi è nato il telefono mobile senza fili. Eppure il computer e la sua aggiunta(con l'aiuto della TV) continuavano ad essercitare la sua egemonia dell'immagine e il suo egoismo secessionista elittista.La parola pratticamente era rimasta fuori della storia sia soprafatta dal dominio dell'immagine in Internet sia dall'esclusivismo della TV.E cosa siamo gli essere umani senza la parola?Magari non è vero che l'immagine senza la parole ci rende rozzi,limitati ad un essere gestuale ,impotenti perche limitati all'imitazione?Io sono "tutto parole",vivo,lavoro ed essisto con la parola.E senza la parola "non sono".E cosi per riparare questa mancanza è nato un concetto che oggi,in questo presente ormai all'antipode per quanto riguarda al panorama globale delle comunicazioni umane,essercita un nuovo dominio,una nuova egemonia.CHI HA BISOGNO OGGI DI UN COMPUTER CASALINGO E QUINDI FISSO?.Vedi l'articolo riportato di seguito e vedrai che la risposta è:LO SI PUO PRESCINDERE.Vediamo: Questo concetto ispirato alle neuroscienze e la robotica è quello dell'integrazione naturale degli organi dei sensi in un solo strumento.E questo strumento non poteva essere in quel momento che il telefono mobile senza fili. E dopo c'è ne voluto di tempo,predica e lavoro perche questo concetto prendessi fra i scientifici,fabricanti e operatori di tecnologia delle comunicazioni a distanza.Primo fra gli operatori di telefonia e doppo soprafatti dall'evidenze e la pressione socio-economica fra gli operatori di computer fisso ed Internet che si sono visti costretti a convertirsi.Oggi tutti,assolutamente tutti gli operatori e produttori de tecnologia della comunicazione a distanza sono sussidiari di questo concetto.E nulla si produce,si usa o si vende senza questo concetto della comunicazione a distanza.E tanto è cosi che oggi l'equazione si è invertita e vediamo i produttori di Hardware e Software adeguarsi alla tecnologia mobile e sopratutto al telefono mobile e senza fili.E vedi sotto in questa nota la prova dell'inversione della tendenza.Chi mai si sarebbe immaginato WINDOWS il sistema operativo portabandiera di Internet funzionando su un telefono mobile senza fili? Vedilo sotto.Ma certo non è una novita e Microsoft e solo l'ultimo a convertirsi alla tecnologia della NUOVA ERA,e ancora ha delle resistenze ma ha perso l'avanguardia nella tecnologia delle comunicazioni a distanza.Il pionere dell'adatazione di sistemi operativi sulla telefonia mobile(come per tantisimi altri innovazioni daltronde)è stato Google con il suo Android lanciato in simultanea nelle due sponde dell'Atlantico.Li ho dedicato un post in questo Blog vedilo: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2008/09/benvenuto-... La sola novita di questa cosa annunciata sotto è appunto la conferma che ormai l'equazione si è capovolta e nessuno ha piu bisogno di dipendere da un computer fisso(ne della sua aggiunta virtualita Internet perche anche la rete online si è convertita in un'altra cosa non piu artificiale).E poi non sono i soli a competere in questo senso,vedi qua altri essempi e combinazioni ispirati tutti al mio concetto: http://www.youtube.com/results?search_query=Windows+Phone... Google è stato il primo operatore di comunicazioni a distanza ad integrare i miei concetti ed è stato pionere in tanti aspetti che potrete leggere in questo Blog. D'altronde NOKIA malgrado ha la pretesa di essere il creatore del cellulare questo è falso è cosi è stato contestato diretta o indirettamente,ad ess da Apple.Per quanto riguarda a queste "novita" la prima cosa che ho da dire e che la tecnologia ha l'infantile e inautentica pretesa di offrirci cambi qualitatitivi:non è cosi è il pensiero scientifico chi detta le novita autentiche,e questo che vedete sotto continua ad essere sussidiario del mio concetto d'integrazione.I sistemi operativi Linnux e Windows che ci vogliono vendere come nuovi non sono altro che una presentazione commerciale nuova con pretese tecnologiche nuove.Per quanto riguarda a queste due telefoni(si telefoni):le virtu e i limiti del Touch Pro2 gli amette l'articolista.E per quanto alle pretese cambi qualitativi del N900 che lo si vuole presentare come un prodotto diverso ma non passa di essere una integrazione di sistema operativo da computer fisso in un telefono mobile.Nessun cambio qualitativo quindi,solo una integarazione di tecnologie sussidarie del mio concetto,e non la prima in questo campo.Questo altisonante MID non passa ne anche di essere una formulazione literario-commerciale con pretesa di non essere ne un telefono ne un PC ma qualcosa qualitativamente nuova.Ma se mi permette fare chiamate telefoniche non è un telefono?E si me permette fare le stesse operazioni di un computer nel suo sistema operativo no è un computer.?E si stanno insieme non è una integrazione della tecnologia delle comunicazioni in un solo instrumento?Qualcuno vi dira che gli angeli non hanno sesso,ma chi lo dice sia vero o no(che ancora non lo sapiamo) dovra ammetere che gli angeli non sono esseri umani.E se prendono forme umane dovranno avere una vagina o un pene.E chi lo nega di certo non ne ha mai visto uno.Il concetto di Trend convergente non è originario della scienza e caso mai lo aplichi alla politica e alla ideologia ma non alla filosofia.Tanto per dire che mica posso mettere in una pentola a bollire un computer e un sistema operativo e ne tiro fuori un MID.Insomma nessuna novita e nessun cambio qualitativo solo belle parole da operazione commerciale.Magari babbo natale quest'anno vi portera aggegi piu divertenti.Non è la tecnologia ma il pensiero scientifico che fa le innovazioni e i cambiamenti qualitativi.Pero in questo senso il mio riconoscimento a Google ;e malgrado i mie primi lavori sono stati bocciati da Microsoft(oggi superato) e l'America è stato l'ultimo paese ad aderire ai miei concetti;il mio riconoscimento all'America perche senza di questo grande paese non sarebbe stato possibile che la NUOVA ERA raggiungessi l'estensione globale che ha oggi. L'adesione iniziale è stato nel privato come non poteva essere altrimenti in America,ma non è stato fino alla "conversione" di Hillary Diane Rodham e l'assunzione al Governo che i miei concetti hanno trovato ecco nella sfera pubblica dello stato e incrementata difusione in tutto il mondo, oltre a sempre dinamicamentte nuovi usi e formulazioni socio-politici.Particolarmente la NUOVA ERA ha raggiunto l'apex dopo il traguardo di Berlino e l'irradiazione verso l'Asia.Cio'è HILLARY E DIVENTATA IL NUOVO KILOMETRO ZERO DI QUESTA NUOVA ERA.VEDI CUA: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2009/11/da-berlino...

 E VEDI CUA L'INIZIO DI QUELLI LONTANISSIMI TEMPI: http://cianciminotortoici.blogspot.com/2006/12/le-mie-ope...

-VEDI SOTTO LA PROPAGANDA DI QUESTO "MAL DI TECH":

MAL DI TECH

Windows Phone o Linux Phone? La nostra prova: video A confronto Htc Touch Pro2 e l'atteso Nokia N900 con Maemo di P. OttolinaGuarda il video

 CUA IL VIDEO: http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/421962

3 déc., 15h52 La prova di Nokia N900 e Htc Touch Pro2 Scritto da: Paolo Ottolina alle 09:42 Tags: cellulari, htc, maemo, mal di tech, nokia, telefonini, windows mobile Risolti alcuni problemi di produzione, tornano le nostre tecno-prove in video. Due al prezzo di una, stavolta. L'idea era quella di affrontare due sistemi operativi per cellulare nuovi (o per lo meno profondamente rinnovati): Linux Maemo 5 e Windows Mobile 6.5, declinati sull'atteso Nokia N900 e sull'interessante Htc Touch Pro2, aggiornato alla bisogna con il 6.5.Il telefono di Htc è un terminale orientato al business con una tastiera Qwerty davvero eccezionale. Con l'aggiornamento del sistema l'uso quotidiano guadagna diversi punti in termini di velocità e fluidità. Lo store Windows Marketplace, una delle principali novità, resta al momento poverello al confronto di quelli Apple e Android. My Phone è un'opportunità interessante ma ho avuto diversi e ripetuti problemi di collegamento. L'interfaccia migliora ma l'impressione complessiva è che altri sistemi restino decisamente più avanti in termini di usabilità per il mondo "touch". Touch Pro2 rimane un prodotto per molti aspetti notevole, debole sul multimedia (ma non è il suo pane, visto il target), ma penalizzato da un prezzo un po' alto (a listino è a 649 euro, lo si trova a qualche decina di meno).Nokia N900 è tutto un altro discorso. L'eccitazione in rete su questo terminale è notevole, sin dall'annuncio. Ma c'è da chiarire un equivoco. Anzi un paio. Primo: Maemo non sostituirà Symbian. Né in assoluto, né sui telefoni di fascia alta Nokia. I dirigenti finlandesi me lo hanno chiarito di persona, e senza giri di parole, a un recente evento a Helsinki. Secondo: N900 non è un telefono. O meglio, lo è perché permette di fare chiamate e a differenza dei precedenti tablet Nokia integra una Sim. Però non è pensato per essere uno smartphone. Volutamente non è così, Nokia dixit. Si usa (pressoché sempre) in senso orizzontale e non verticale (e in termini di usabilità telefonica vi assicuro che cambia, e parecchio) e sul frontale non ha tasti dedicati alle chiamate. Se non è un telefono, cos'è? Chiamatelo MID o tablet, se volete. Credo che le classificazioni tassonomiche abbiano poco senso con i trend di convergenza attuali. Di certo è un device che funziona alla grande per navigare e per le applicazioni multimediali (ma mancano Mms e la mia amata radio Fm), con un Maemo che gestisce in maniera spettacolare il multitasking e che come tale consente un'esperienza d'uso davvero vicina a quella di un pc. La tastiera fisica e l'integrazione di vari servizi di messaggistica istantanea (ottima la gestione integrata della rubrica) poi sono un valore aggiunto non da poco. Restano due perplessità. La prima ancora sul prezzo. Qualche decina di euro di meno rispetto ai 599 di listino avrebbe giovato alla sua diffusione. La seconda su Maemo: grandi potenzialità ma per ora tutte da costruire. I software disponibili sono pochini e sappiamo quanto oggi questo conti quando si parla di smartphone. Pubblicato il 03.12.09 09:42.Permalink Commenti(9) Invia il post

TESTIMONIO GRAFICO

 

 

 

 

 

 

 

-Anche in FRANCIA:Windows 6.5 il sistema operativo di Bill Gates e Microsoft per telefoni mobili in questo caso,sbarca anche in Francia propio oggi.E' lo stesso prodotto di sopra che viene fabricato per diversi terminali cellulari.In questo caso il terminale è Toshiba.Cosa c'è da dire?:le feste,concorrenza spietata per il mercato,Microsoft e Bill Gates che ammetono in pubblico:Internet ha un'altro amore che non è il "computer di casa".E' il Mobile senza fili con il concorso e dalla mano della NUOVA ERA.Amette definitivamente "la delusione" tanto rimandata in somma.(Il cambiamento è radicale pero il "bufett" è molto interessante sia in profitto economico che li permettera continuare ad aiutare i suoi poveri,che in popolarita,in beneficio pubblico e perche non in GLORIA.In questo caso particolare si puo dire:"Pariggi ben vale una conversione")

VEDE E CARICA LA CONVERSIONE:

TESTIMONIO GRAFICO:

 

 

 

 

 

 

 

 11 DICEMBRE 2009:NESSUNA PROPIETA INTELLETUALE Si avvicinano le feste di fine anno e si intensificano le campagne pubblicitarie a caccia del mercato che in queste tempi promettono ingenti guadagni economici.E insieme alle ofensive pubblicitarie si rispolverano vecchie dispute e si tirano in ballo gli scheletri dell'armadio.Faro ora un piccolo commento su una notizia che c'entra con la concorrenza per la vendita di cellulari ma sin dall'inizio chiarisco che non diro nulla di nuovo perche non c'è nulla nuovo da dire.Non entrero ne anche su particolari tecnici. Si tratta in questo caso di una guerra tra NOKIA e APPLE,fra i cellulari di Nokia e l'iPhone.C'è subito da dire che ambe due mobili sono tributarie dei miei concetti sull'integrazione di tecnologie delle telecomunicazioni che riflettono le diverse funzioni della comunicazione umana su un solo istrumento.In genere questo strumento è il cellulare ma non solo,e ovvio funzionano senza fili. E' una guerra fra BREVETTI dove contendono il N97 di Nokia e l'iPhone di Apple.E' una disputa LEGALE dove Nokia acusa Apple di furto di brevetti e iPhone accusa Nokia di violazioni di brevetti in una quantita simile :10 a 13.Sottosfondo c'è la lotta per fette di mercato:Nokia detenta il primato di vendite(di mobili in genere) che pero ha calato considerabilemente dopo la fabricazione e messa nel mercato dell'iPhone che ostenta la meritata novita del "touchscream".A questo punto c'è da dire:si veda bene che si tratta di una lotta fra BREVETTI e non di PROPIETA INTELLETUALE che non essiste al di la di innovazioni secondarie aggiunti alla creazione del telefono mobile(con integrazione delle tecnologie della telecomunicazione)originale.Nessuno puo vantare tale creazione che apartiene alla scienza e non alla tecnologia e allora la difesa LEGALE e non scientifica della fabricazione viene affidata ai brevetti che altro non sono che i permessi rilasciati dalle autorita governamentali per la fabricazione di qualcosa su qui non si puo pero rivindicare "l'invenzione",cio'è la propieta intelletuale o il diritto di autore(1).La creazione del cellulare,telefono mobile senza file per uso massivo e dell'integrazione delle diverse tecnologie appartiene a me,a queste pagine a tutti voi lettori che sieti i garanti. Detto questo che si riflette anche in questa disputa(nessuno dei contendenti dice qualcosa di diverso) veniamo al caso:Nokia vanta di una pubblicita "sleale":dice essere stato il produttore del primo cellulare e certamente di questo ne ha tirato vantaggi nelle vendite.Non posso verificare questo dato pero la sua pubblicita non specifica che Nokia non ha creato il cellulare .D'altronde iPhone vanta essere stato il primo ad introdurrere un comando tattile cosa che è strettamente vero.Pero sia chiaro che questa innovazione va indirettamente atribuita anche a me e a queste pagine perche sono stato io a sugerire ed allertare che il punto dove la tecnologia dei mobili potrebbe fare un contributo che rapresentassi qualche cambio qualitativo nell'uso delle tecnologie della telecomunicazioni era nell'istrumentazione di nuove forme di commando.Quando questo è sttato detto in queste pagine(e lo potete leggere)si stava sperimentando sulla voce come mezzo per dare ordini al computer.Io ho parlato del tatto.Touchscream,lo schermo tattile di iPhone è nato dopo.Non posso darvi notizia su come si trovano le ricerche allo stato attuale pero vi posso assicurare che si sperimenta in questo campo.Tutto sommato se furto di propieta intelletule c'è non riguarda la creazione del cellulare e la disputa è soltanto legale ma non scientifica.Sono del parere inoltre che quel "peccato originale" non tira Nokia fuori di ogni sospetto:anche in fatti di violazione.

(1)Non mi stanchero mai di dire che i Diritti di Autore mi appartengono in propieta ma come non sono necessarie gli ho lasciato fuori E NON HO AUTORIZZATO NESSUNO A DIFENDERLI.La sola prova legale è il LIBRO e l'impressione delle pubblicazioni su Internet.La propieta intelletuale insomma legalmente la da L'OSPEDALE BRITTANICO(Mdeo)E INTERNET.L'OPERA E' GIA FINITA.

Ora informo sulla nota stampa apparsa sul Corriere della Sera:

11/12/2009 Apple contrattacca e fa causa a Nokia sui brevetti

Scritto da: Federico Cella alle 17:06

 

 

 

 

 

 

 Lotta serrata nel ricco mercato degli smartphone, la fascia dei telefonini che traina tutto il comparto (vendite a +14,8% sul 2008). Apple, con una mossa a sorpresa, decide di reagire alla causa intentata a Cupertino da Nokia a fine ottobre per il furto di dieci brevetti portando a sua volta l'azienda finlandese in tribunale sempre per la violazione di brevetti. Tredici, questa volta, quasi a stabilire un piccolo primato numerico: 13 contro 10. Il contrattacco nella disputa legale con Nokia ha sempre lo stesso oggetto del contendere, ossia il terribile iPhone (nella foto sopra a destra con il rivale N97), il telefonino touch capace nel giro di due anni di invertire una tendenza nella torta dei telefonini che non sembrava possibile: Nokia rimane leader indiscussa, ma con un ridimensionamento nelle quote di mercato dal 41 al 38% a fronte (anche) della vendita di oltre 20 milioni di Melafonini. Il colosso americano, difendendo le tecnologie usate per la produzione dell'iPhone messe in discussione da Helsinki, ha dunque accusato a sua volta la società rivale per presunte violazioni su tredici brevetti targati Apple. Senza entrare nel dettaglio. Quasi parafrasando quanto detto da Ilkka Rahnasto, vice presidente della proprietà le­gale e intellettuale di Nokia, poco più di un mese fa, Cupertino mette in campo nientemeno che il consigliere generale, il Bruce Sewell (nella foto a sinistra) da poco soffiato alla Intel: "Le altre società devono competere con noi mettendo a punto proprie tecnologie, non semplicemente rubando le nostre". Già ferve l'attesa per la prossima mossa in quello che a buon diritto ormai si può chiamare il "Risiko dei telefonini". Pubblicato il 11.12.09 17:06 Permalink Commenti(0) Invia il post.  CONTINUA CUA: http://cianciminotortorici.skynetblogs.be/post/7520861/-i...

06:18 Écrit par DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINO TORTORICI dans Général | Lien permanent | |  del.icio.us |

Les commentaires sont fermés.